Yamazaki Mazak Italia: un nuovo polo dedicato agli stampisti

fig-01-news-dsc08047
Una delle macchine dedicate agli stampisti installate presso il centro tecnologico di Yamazaki Mazak Italia S.r.l. (Cerro Maggiore, MI).

I primi giorni di dicembre Yamazaki Mazak Italia ha organizzato un’Open House presso la propria sede di Cerro Maggiore, alle porte di Milano, dedicata agli stampisti. La filiale italiana, difatti, è il polo di riferimento per l’Europa per Mazak nel settore “Die&Mould” e, per tale ragione, ha installato alcune delle sue più importanti macchine a disposizione dei clienti e degli utilizzatori stampisti.

Più precisamente: i centri di lavoro VARIAXIS i-700, FJV-250 e VORTEX i-630V/6S, tutti equipaggiati con Mazatrol “SmoothX”, il nuovo CN della casa giapponese che assicura prestazioni d’ordine superiore e dispone di funzioni nuove “intelligenti” che garantiscono massima precisione, velocità e facilità d’utilizzo, oltre che l’integrazione in contesti automatizzati sempre più spinti, in linea con Industry 4.0.

Durante i tre giorni di incontri e seminari, è emerso che il settore degli stampi è attualmente in buona salute. Questo vuol dire che la qualità paga: in Italia lavorano imprese d’alto livello che eseguono lavorazioni sempre più complesse e in tempi sempre più brevi. E tuttavia per fare la differenza, oggi, serve sì investire in macchine specifiche per la lavorazione di determinati componenti, ma non solo; infatti attraverso la collaborazione di partner per la programmazione 3D, per la fornitura di utensili, di mandrini portautensili ed elettromandrini, il cliente può raggiungere risultati straordinari.

A tal riguardo sono stati proposti i contributi di altre quattro imprese d’eccellenza: Nakanishi (elettromandrini), Haimer (mandrini e attrezzature per il calettamento); MMC Hitachi Tool (utensili) e Autodesk (CAD-CAM). Ogni partner ha spiegato che ogni singolo contributo può aiutare il cliente a raggiungere i massimi obiettivi in termini di standardizzazione della produzione, competitività, efficienza e aumento della produttività. Infine, è stata messa in risalto l’importanza di rendere le fabbriche sempre più informatizzate e digitali; i vantaggi e i benefici per le imprese possono essere davvero rilevanti, ed è per questo che Mazak spinge sempre di più sul concetto di Industry 4.0.

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here