Walter AG amplia la famiglia di frese M4000

Una novità nella famiglia di frese universali M4000 Walter: la fresa per scanalature a T M4575.

Una novità nella famiglia di frese universali M4000 Walter: la fresa per scanalature a T M4575. Foto: Walter AG

Sinora, il sistema di fresatura universale M4000 Walter era costituito dalla fresa High Feed M4002, dalla fresa per spallamenti M4132 e dalla fresa per smussi M4574. Ora, la gamma si espande, con la fresa per scanalature a T M4575 e la fresa cilindrica per scanalatura M4792.

Così, sin da ora, gli utenti di questa famiglia di utensili possono svolgere con lo stesso sistema praticamente tutte le operazioni di fresatura, in numerosi settori della lavorazione dei metalli.

E le novità non finiscono qui: tutte le frese sono inoltre equipaggiate con lo stesso inserto di sistema. Quadro, positivo e a quattro taglienti: un solo inserto a fissaggio meccanico per tutte, una sola famiglia di frese per quasi tutto! Per le aziende di lavorazione attente ai costi e le cui applicazioni variano frequentemente, tutto ciò rappresenta un fattore decisivo per una maggiore economicità.

“In apposite verifiche sul campo sulle frese M4000, abbiamo potuto dimezzare i costi del materiale da taglio per componente”, spiega Wolfgang Vötsch, Senior Product Manager per l’ambito Fresatura di Walter AG a Tübingen. “E siccome l’assortimento nel comparto utensili si riduce notevolmente, vengono a ridursi anche le spese di acquisto e di approvvigionamento.”

Una novità nella famiglia di frese universali M4000 Walter: la fresa cilindrica per scanalatura M4792.

Una novità nella famiglia di frese universali M4000 Walter: la fresa cilindrica per scanalatura M4792. Foto: Walter AG

Unica eccezione, richiesta dalle caratteristiche costruttive: la nuova fresa cilindrica per scanalatura. Questo nuovo utensile con lubrificazione interna, oltre agli inserti di sistema quadri sul lato anteriore, è dotato di un inserto a fissaggio meccanico romboidale. Ciò è necessario affinché i taglienti possano sovrapporsi, per creare una superficie piana durante la fresatura. Con questo utensile, forare in profondità e proseguire a fresare in direzione y/z non rappresenta un problema.

Come la fresa cilindrica per scanalatura, anche la nuova fresa per scanalature a T è dotata di codolo Weldon e di lubrificazione interna. Da economica specialista per le scanalature a T secondo DIN 650, questa fresa è concepita con precisione per tale campo d’impiego. Economica, in quanto, anziché richiedere inserti a fissaggio meccanico specifici per l’applicazione, è dotata degli inserti di sistema quadri. Ed oltre alle scanalature a T, questa fresa è adatta anche per le scanalature radiali.

Didascalia: Con frese a spianare, frese per spallamenti, frese per smussi, e frese cilindriche per scanalatura e frese per scanalature a T, il sistema M4000 è equipaggiato al meglio per tutte le più diffuse lavorazioni con frese ad inserti a fissaggio meccanico. Foto: Walter AG

Con frese a spianare, frese per spallamenti, frese per smussi, e frese cilindriche per scanalatura e frese per scanalature a T, il sistema M4000 è equipaggiato al meglio per tutte le più diffuse lavorazioni con frese ad inserti a fissaggio meccanico. Foto: Walter AG

Il programma si espande con nuovi inserti a fissaggio meccanico
Per consentire anche adattamenti di precisione all’applicazione del caso ed estendere così il campo d’impiego del sistema di utensili, parallelamente alle frese Walter consolida ulteriormente anche il programma di inserti a fissaggio meccanico: da un lato, con la nuova qualità di materiale da taglio WSM45X con rivestimento CVD, concepita per lavorare acciai inossidabili e materiali di difficile lavorabilità.

Unitamente alle qualità di materiali da taglio Tiger·tec® Silver WKP25S e WKP35S per acciaio e ghisa, il programma complessivo comprende ora tre qualità di materiali da taglio CVD. Per elevati requisiti di tenacità, l’utente può inoltre attingere alle tre qualità di materiali da taglio PVD WKK25S, WSM35S e WSP45S. Dall’altro lato, il costruttore di utensili di precisione di Tübingen offre ora tutte le frese M4000, oltre che coi già esistenti intermedi inserti a fissaggio meccanico (SD… 09T3), anche con inserti di dimensioni minori (SD… 06T2) e maggiori (SD… 1204).

Le due apprezzate geometrie F57 (“l’universale”) e D57 (“la stabile”) vengono ora integrate da due nuove geometrie: la A57 (“la speciale”), per condizioni di lavorazione sfavorevoli ed avanzamenti elevati, e la D51 (“la stabilizzata”), con geometria antivibrazioni, concepita per sporgenze lunghe. Per tutte le varianti, l’angolo di spoglia inferiore è di 15°: ciò garantisce in ogni condizione una geometria complessiva fortemente positiva, che a sua volta riduce le forze di taglio e, quindi, il fabbisogno di potenza. Tale caratteristica risulta vantaggiosa soprattutto per chi abbia a disposizione macchine di bassa potenza.

I tempi di equipaggiamento, un fattore di costo non trascurabile – che, con la M4000, viene ridotto al minimo
Le varie geometrie sono identificate da un apposito profilo ondulato sulla superficie di spoglia laterale: la A57 non presenta alcuna ondulazione; la D57/D51 presenta una ondulazione; la F57, due ondulazioni. Ciò agevola agli operatori di macchina l’identificazione degli inserti a fissaggio meccanico e, quindi, il loro impiego.

Wolfgang Vötsch, Senior Product Manager per l'ambito Fresatura di Walter AG a Tübingen: “In apposite verifiche sul campo con le frese M4000, abbiamo potuto dimezzare i costi del materiale da taglio per componente.” Foto: Walter AG

Wolfgang Vötsch, Senior Product Manager per l’ambito Fresatura di Walter AG a Tübingen: “In apposite verifiche sul campo con le frese M4000, abbiamo potuto dimezzare i costi del materiale da taglio per componente.” Foto: Walter AG

Importanti informazioni sono anche riportate direttamente sui corpi: Su tutte le frese M4000, anche quelle di piccolo diametro, è applicata una siglatura laser che riporta i principali dati riguardo ai loro elementi ed alle coppie di serraggio.

Wolfgang Vötsch prosegue: “Grazie a queste identificazioni ben chiare, il responsabile utensili risparmia moltissimo tempo, non dovendo consultare la sua documentazione prima di preparare gli utensili all’impiego, o di farli rientrare in magazzino.”

Preservare le risorse
Dato l’assottigliarsi delle materie prime, oggigiorno sempre più consumatori desiderano sapere come un certo prodotto sia stato realizzato; in particolare, quanta CO2 sia stata necessaria al processo. Walter ha quindi deciso di produrre la serie M4000 compensando interamente le emissioni di CO2. Perciò, la famiglia M4000 non soltanto fa risparmiare nell’asportazione truciolo, ma è anche improntata ad una coerente sostenibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *