Verso Moulding Expo sull’onda della ripresa

ME_2015_UT_RGB_eÈ stata ufficialmente presentata lo scorso 10 marzo a Stoccarda l’edizione 2015 della fiera internazionale dello stampaggio in programma nella città-capoluogo del Baden-Württemberg fra il 5 e l’8 maggio all’insegna di un ritrovato ottimismo per il futuro dell’industria tedesca ed europea. 

I numeri sono la più efficace testimonianza dell’importanza che la Moulding Expo in calendario a Stoccarda dal 5 all’8 maggio prossimi può garantirsi presso gli operatori internazionali degli stampi e delle relative tecnologie. A circa due mesi dall’avvio dei lavori l’organizzazione di Messe Stüttgart ha fatto sapere – durante l’evento di presentazione ufficiale del 10 marzo – che sono ben 550 gli espositori già iscritti e l’auspicio è di coprire per intero i 31 mila metri quadrati disponibili. 26 sono le nazioni rappresentate e se il 20% dei partecipanti proviene da Oltreconfine, gli stampisti italiani saranno fra i più numerosi insieme a quelli portoghesi, svizzeri, statunitensi e francesi. Questo è il segno della centralità dell’industria tricolore in ambito continentale e non solo; mentre più in generale l’ottimismo espresso in sede di lancio da alcuni fra i relatori è indice di una fiducia ritrovata nelle (buone) sorti della manifattura. Gerhard Hein, responsabile economico-statistico dell’associazione dei costruttori di macchine utensili tedeschi Vdw ha per esempio evidenziato come nella Repubblica federale il machinery si aspetti nel 2015 l’aumento del 3% delle produzioni. L’ascesa controbilancia l’1% perduto lo scorso anno quando però con 14,4 miliardi di euro di fatturato il segmento ha toccato il secondo e più alto picco produttivo nella sua storia. Sempre secondo Vdw lo stampaggio incide per il 3,6% sui valori di output e lo scorso anno ha generato un giro d’affari da 397 milioni. La locomotiva del made in Germany, alimentata anche dal quantitative easing e dal calo del barile, può trainare il business di altre nazioni leader a cominciare dalla Penisola e la Moulding Expo sembra fatta su misura per molte delle aziende di casa nostra. L’organizzazione ha infatti dichiarato in modo esplicito di voler valorizzare «i campioni nascosti delle attrezzerie, delle modellerie e officine di stampaggio» sovente dotati di tecnologie innovative ma povere in termini di risorse dedicate al marketing e alla conquista di nuovi clienti esteri. Per loro una fiera di respiro globale come quella di Stoccarda può essere una rilevante occasione di business.

Roberto Carminati

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here