Una nuova frontiera per la produzione dell’energia elettrica

Electricity power generation illustrationSe la ricerca non si ferma mai, le start-up contribuiscono in modo significativo a portare una ventata d’aria fresca nel panorama dell’innovazione. Ed è proprio questo il caso della staurt-up inglese New Wave Energy che ha ideato la progettazione di impianti integrati eolici e fotovoltaici sospesi a 15.000 metri da terra e montati su droni per la produzione di energia rinnovabile pulita.

100% green, questi impianti produrrebbero energia elettrica in quota, grazie al sole e al vento, che poi verrebbe trasferita a terra attraverso onde elettromagnetiche in modalità wireless.

Un’idea audace, in attesa di brevetto, grazie alla quale gli impianti montati su una rete di droni stazioneranno nel cielo in modo autonomo a una quota di 15.000 metri, dove i venti sono stabili e la variabilità meteorologica è ridotta al minimo. I droni avranno una forma quadrata, saranno equipaggiati di quattro rotori, turbine eoliche e pannelli solari che raccolgono energia solare sia per mantenersi in quota sia per produrre ulteriori 50 kW di potenza (ciascuno) che verrebbero convogliati a terra attraverso onde magnetiche e trasformate in energia continua grazie a delle particolari antenne denominate “rectenne”.

Queste centrali elettriche aeree potrebbero contribuire ad alimentare postazioni remote con le trasmissioni a lungo raggio o fornire immediatamente energia in caso di emergenza o di catastrofe naturale. Inoltre, impossibili da vedere a occhio nudo, potrebbero essere posizionati ovunque, fornendo energia ventiquattr’ore su ventiquattro in diverse parti del mondo.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here