Un referente unico dal progetto allo stampo, al prodotto stampato

 

(da sinistra) Manuela e Sara Zanola, figlie del fondatore Alfredo Zanola, e oggi alla guida di Zanola Network.
(da sinistra) Manuela e Sara Zanola, figlie del fondatore Alfredo Zanola, e oggi alla guida di Zanola Network.

L’ispirazione di fondare quello che oggi è il brand Zanola Network proviene da una genuina passione per la lavorazione della lucidatura stampi. Alla fine degli anni 70 i fratelli Zanola decidono infatti di farsi strada nel vasto settore della costruzione stampi, concentrandosi sulla lavorazione della lucidatura. Ed è nel 1985 che nasce la società a conduzione familiare Zanola Srl, appunto specializzata nella lucidatura stampi per materie plastiche. Nel 1995 Alfredo Zanola, il più giovane dei fratelli, acquisisce la proprietà della società e dà avvio all’ottimizzazione del laboratorio per lo studio di nuove tecniche di lucidatura e allo sviluppo di tutte le altre lavorazioni di finitura stampi. I risultati di questi investimenti sono testimoniati dall’ideazione, avvenuta nel 1998, del brevetto Scala Zanola®, manuale universale per la codifica delle lucidature di acciai, e da una continua innovazione che si protrae per tutto il decennio successivo.

Anno chiave, il 2009, ha restituito un quadro socio-economico complesso, obbligando le aziende a reagire con dinamiche differenti per vincere nuove sfide di mercato. Come si è mossa in tal senso l’azienda? Con quali risultati sul campo?

«In quegli anni – risponde Manuela Zanola, figlia del fondatore Alfredo Zanola e titolare insieme alla sorella Sara – la nostra azienda aveva la fortuna di essere guidata dal fondatore Alfredo Zanola, scomparso dal 2015, che con gli ideali lavorativi con cui aveva dato vita a questa realtà imprenditoriale, trovandosi di fronte alla pesante crisi che ha colpito il nostro settore si è interrogato sui motivi per cui la sua azienda avesse avuto un tale calo di lavoro».

Un particolare esempio di lappatura ottica SZ17, codifica Scala Zanola. Finitura più spinta che consente di ottenere la classe ottica 1, ottenuta mediante un processo meccanico brevettato da ZWT.
Un particolare esempio di lappatura ottica SZ17, codifica Scala Zanola. Finitura più spinta che consente di ottenere la classe ottica 1, ottenuta mediante un processo meccanico brevettato da ZWT.

Zanola Srl nasce infatti come azienda di servizio agli stampisti, punto di riferimento per ciò che riguarda le finiture stampi, di cui la lucidatura è la più nota, corredata dallo sviluppo di brevetti (vedi per esempio la Scala Zanola® e il particolare sistema di lappatura ottica). Servizi offerti nei migliori ambienti e con i migliori macchinari, sempre più all’avanguardia. Come poteva quindi aver avuto un tale calo di fatturato?

«Mio padre – prosegue Manuela Zanola – ha guardato quindi a chi ci ha da sempre scelto come fornitori, gli stampisti, molti dei quali erano sull’orlo del declino. Conosceva le loro aziende e il loro metodo di lavoro. Mancavano di innovazione, di macchinari nuovi, di automazione, di organizzazione e di programmazione».

Fu proprio in quel momento che Alfredo Zanola capì, e prese la decisione che poi rappresentò il punto di svolta: «Per combattere la crisi – affermò – non bisogna rimanere fermi. È fortemente necessario offrire sempre il servizio migliore, per questo, nella maggior parte dei casi è necessario non avere paura di investire». Controcorrente con qualsiasi analisi finanziaria, scelse di investire ancora e non nella propria azienda, ma per la propria azienda, acquisendo un suo cliente, uno stampista e portarlo alla rinascita ristrutturandolo con il proprio know-how e al risanamento così dell’azienda storica.

«Beh – sottolinea la stessa Manuela Zanola – gli analisti finanziari l’anno successivo hanno cominciato a raccontare la vicenda nelle università e molti degli interlocutori del settore hanno definito la sua una vera e propria“creazione di un impero negli stampi”».

Il reparto fresatura ZWT, supportato da un ufficio CAM all’avanguardia, dispone di tutte le tecnologie più avanzate per soddisfare ogni tipo di lavorazione.
Il reparto fresatura ZWT, supportato da un ufficio CAM all’avanguardia, dispone di tutte le tecnologie più avanzate per soddisfare ogni tipo di lavorazione.

Dalla progettazione allo stampaggio
Con quale approccio l’azienda affronta e serve il mercato attuale degli stampisti?
Da rilevare che oggi Zanola Srl, è diventata Zanola Network, una realtà imprenditoriale guidata da Manuela e Sara, figlie di Alfredo Zanola.

«Un gruppo di aziende – spiega Sara Zanola – composto da Zanola Srl e Alea Srl, impegnate a offrire al mercato degli stampi una sorta di “fabbrica dello stampo”, come ci piace definirla. Una realtà che parte della progettazione, spesso anche dalla fase di ingegnerizzazione iniziale, per arrivare allo stampaggio».

Zanola Network offre dunque oggi la possibilità di poter continuare a usufruire dei molteplici servizi singoli offerti (finiture stampi, attrezzeria, saldatura), con la novità che coinvolge anche la costruzione stampo.

L’attrezzeria stampi ZWT è in grado di gestire il montaggio completo e la manutenzione di stampi per materie plastiche fino a 20 tonnellate.
L’attrezzeria stampi ZWT è in grado di gestire il montaggio completo e la manutenzione di stampi per materie plastiche fino a 20 tonnellate.

«Una fase – rileva Sara Zanola – a cui siamo arrivati seguendo il percorso inverso rispetto agli altri stampisti, ma crediamo sia un punto di forza. Non abbiamo un singolo settore di riferimento, perché abbiamo una storia nelle finiture, quindi conosciamo tutti gli stampi, dai più svariati comparti, specialmente i più delicati e critici. Qualcuno potrebbe affermare che operando in questo modo potremmo fare concorrenza ai nostri clienti. In realtà si e no. Si tratta di una concorrenza leale, questo è il valore che ci è stato trasmesso da nostro padre. Il mercato degli stampisti è ampio, ma allo stesso tempo siamo tutti vicini. Dove non arrivi tu, arrivo io e viceversa. Bisogna collaborare tra noi e credo che i nostri migliori clienti quando entrano in azienda lo capiscano. L’accuratezza nel rispettare qualità e tempistiche con cui costruiamo uno stampo è la medesima con cui offriamo il singolo servizio di saldatura o lucidatura».

A fronte della sopra citata duale operatività, come immagina Zanola Network il mondo delle attrezzerie tra 5-10 anni? Quali saranno le principali esigenze che caratterizzeranno gli stampisti del futuro?

«Questa – osserva Manuela Zanola – è una domanda complessa. Credo che il mondo degli stampisti possa definirsi variabile, ma fino a un certo punto. Ritengo che le esigenze alla base dei nostri clienti siano le medesime da sempre, solo più stringenti: qualità, rapidità e costo. Se questa impellenza viene interpretata come sintomo di miglioramento, allora anche il miglioramento della nostra offerta sarà positivo».

Da sempre Zanola ZWT dà grande importanza alla lavorazione della lucidatura stampi, valorizzandola nel vasto settore della costruzione stampi.
Da sempre Zanola ZWT dà grande
importanza alla lavorazione della lucidatura stampi, valorizzandola nel vasto settore della costruzione stampi.

La qualità secondo la filosofia Zanola Network ricopre da sempre un ruolo primario e non deve storicamente mai essere intaccata dalle altre esigenze, quali costo e tempistiche.

«Tempistiche e costi – aggiunge e conclude Manuela Zanola – sono spesso fisiologici per un buon risultato. Non per questo però non vanno tenute in considerazione, bisogna solo capire quali fasi della costruzione di uno stampo si prestano a migliorare per venire incontro anche a queste importanti esigenze lavorando in un mercato mondiale: è proprio questo su cui stiamo lavorando proprio ora che abbiamo al nostro interno l’intera catena stampo-plastica».

Un network al servizio del settore degli stampi per materie plastiche
Zanola Network è una rete di impresa giovane e dinamica che svolge attività conto terzi nel settore degli stampi per materie plastiche. Comprende i brand Zanola Zwt e Alea Srl. L’idea di creare questa realtà flessibile proviene dal fondatore Alfredo Zanola che, nel 1985, ha dato avvio all’attività con il preciso obiettivo di fornire servizi di alta qualità puntando sull’innovazione produttiva. Con l’esperienza acquisita nel corso degli anni questa rete di impresa è costì oggi in grado di mettere a disposizione dei propri clienti una professionale “fabbrica dello stampo”, dove è possibile completare l’intera catena produttiva stampo-plastica, a partire dalla fase di progettazione stampo, fino alla realizzazione del particolare in plastica.

Realtà giovane e dinamica, Zanola Network svolge attività conto terzi nel settore degli stampi per materie plastiche.
Realtà giovane e dinamica, Zanola Network svolge attività conto terzi nel settore degli stampi per materie plastiche.

Più nel dettaglio, Zanola Zwt, con sede a Ponte S. Marco di Calcinato (BS), rappresenta il brand storico del network, e occupa da oltre 30 anni una posizione di rilievo nel mercato delle finiture dello stampo. Oggi il suo ruolo è quello di offrire l’intera costruzione stampo per materie plastiche, operando con uguale professionalità in settori differenti, grazie al supporto di un aggiornato team di ricerca e sviluppo. Alea Srl, con sede poco distante da Zanola Zwt, è invece la società più recente. Nata nel 2013 si occupa dei collaudi e delle piccole/grandi produzioni di stampi per materie plastiche. Attività che ha a disposizione un parco macchine ampiamente attrezzato, in cui ogni pressa è dotata di robot per automazione con mano di presa. La stessa azienda ha inoltre sviluppato avanzate tecnologie a supporto della produzione, come lo stampaggio in air-molding, la tampografia e lo stampaggio in bicomponente.

Microincisione: finiture ad effetto senza processi chimici
La Microincisione è un processo esclusivo e innovativo, sviluppato, ideato e brevettato in Zanola ZWT. Si tratta di un sistema che consente di ottenere sulla superficie dello stampo delle finiture simili all’elettroerosione e alla fotoincisione. Ma con una sostanziale differenza rispetto a quest’ultima, ovvero non impiega un processo chimico, bensì una particolare lavorazione meccanica che non porta alcuna alterazione delle intrinseche proprietà dell’acciaio costituente lo stampo. Applicabile su tutti i materiali con durezza fino a 50 Hrc, indipendentemente dall’analisi chimica (compresi acciai inossidabili, alluminio o leghe speciali), la microincisione può essere eseguita solo nelle zone richieste e permette di creare le texture più varie su una superficie che può essere spigolosa come l’elettroerosione e arrotondata come la fotoincisione; la superficie dello stampo può essere lucida o opaca a seconda delle esigenze del cliente; i gradi di sformo sono simili alla fotoincisione. Da segnalare che in caso di usura, cattiva manutenzione o rottura durante lo stampaggio, lo stampo può essere ripristinato localmente senza necessità di lucidatura preventiva. La finitura è resistente alla temperatura e all’usura dello stampaggio, questo grazie all’indurimento e al conseguente aumento delle proprietà meccaniche dello strato superficiale dell’acciaio microinciso.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here