THE3DGROUP: una vera macchina utensile “educational”

Un obbligo per le scuole, un’occasione per i giovani
Già oggi nelle officine il lavoro è appannaggio di chi è in grado di controllare e padroneggiare le tecnologie delle macchine utensili CNC; negli ultimi anni i tecnici, gli ingegneri, gli operatori alla produzione e gli addetti alle macchine sono stati tra le figure professionali più richieste al mondo. In futuro la necessità di tali figure professionali non potrà che aumentare.

Da questa consapevolezza è nata SolidMachine, l’ultima iniziativa di THE3DGROUP, l’unico gruppo nel settore del Cad/Cam/Cae in Italia in grado di coprire tutte le tecnologie digitali oggi disponibili nel campo della manifattura.

SolidMachine è una divisione del Gruppo che vuole offrire agli Istituti Tecnici italiani una macchina fresatrice CNC ideale per scopi didattici. La macchina, denominata SolidMill, ha una struttura a portale e si distingue per leggerezza e compattezza. Non richiede pavimentazioni speciali per la sua installazione; il suo spazio di lavoro consente di ottenere pezzi fino a 365 x 400 x 200 mm, certamente adatti a esperienze didattiche.

Grazie a tre lati trasparenti in plexiglass, gli studenti possono osservare in sicurezza e con chiarezza le lavorazioni in corso, dai movimenti di ogni singolo asse al cambio utensile, alla rotazione del mandrino. Possono analizzare l’intero sistema e fare esperienza sulle modalità di costruzione e di utilizzo.

Dedicata alla didattica
SolidMILL è progettata con il sistema Cad SolidWorks e costruita con il sistema Cam SolidCAM; gli studenti posso utilizzare gli stessi file costruttivi per esaminare proprio i dettagli di progettazione e assemblaggio. La macchina può essere posizionata ovunque facilmente: può passare attraverso una porta standard di 90 centimetri ed è alimentata a 230 Volt. La tavola è perfettamente accessibile per lo staffaggio dei pezzi. SolidMILL è capace di avanzamenti fino a 20 m/min e velocità di rotazione mandrino fino a 24mila giri/min.

È praticamente esente da manutenzione; una eventuale riparazione è facile e poco costosa in quanto la componentistica è totalmente europea; le parti commerciali provengono da pregiati fornitori europei come Bosch Rexroth (viti a sfere) o HSD (mandrino). Per tutti i componenti, sia nella produzione sia nell’assemblaggio, vengono applicati rigorosi criteri di qualità in totale accordo con gli standard dell’Europa Occidentale. Grazie alla bontà del progetto (per esempio, viti precaricate al centesimo), la precisione di SolidMILL è eccezionalmente elevata per il suo costo; possono essere costruiti vantaggiosamente reali pezzi meccanici e prototipi, naturalmente in materiali leggeri. Nasce dalla passione di tecnici che abitualmente incontrano insegnanti e studenti per comprenderne appieno le necessità; lo sviluppo ha tenuto conto delle esigenze specifiche delle scuole.

SolidMachine è una società costituita da SolidWord in Italia (il nucleo storico del Gruppo) e da SolidVision in Repubblica Ceca; entrambi sono due importanti fornitori di prodotti e servizi Cad/Cam (e non solo) con un consistente parco installato di software nel settore scolastico in due paesi ad alta tradizione meccanica. A Brno c’è la fase di lavorazione, in Italia l’assemblaggio.

SONY DSC

Un costo accessibile per ogni scuola
Roberto Rizzo, presidente di THE3DGROUP, precisa: “La formazione in ambito manifatturiero deve essere strettamente collegata al mondo del lavoro. Solo grazie a esperienze pratiche gli studenti avranno migliori opportunità occupazionali, una volta conclusa la propria formazione. Abbiamo notato che le scuole italiane hanno per lo più macchinari obsoleti. D’altronde le nuove macchine costano oltre 100mila euro, nel migliore dei casi: una spesa troppo impegnativa. In alternativa, esistono sul mercato macchine molto piccole, ma sono praticamente destinate all’hobbistica, non sono utili alla comprensione dei reali problemi del mondo d’oggi nella manifattura. SolidMILL, con un costo sui 30mila euro, è nata proprio per soddisfare le esigenze di apprendimento e addestramento scolastici, sommando i vantaggi delle tecnologie avanzate con il costo abbordabile”.

Un buon tirocinio pratico, fatto di programmazioni di macchine e lavorazioni reali in officina, è indispensabile per far “toccare con mano” agli studenti la tecnologia più aggiornata utilizzando strumenti adatti ad acquisire conoscenze e metodi di lavoro che si avvicinino il più possibile al mondo del lavoro reale. Aule allestite con macchine fresatrici CNC SolidMill rappresentano un esempio di un moderno sistema didattico che permette di formare i tecnici di domani: essi possono costruire pezzi reali con materiali comunemente utilizzati nell’industria manifatturiera. La dimensione ottimale di un gruppo di lavoro è di due/tre studenti per macchina.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here