Soraluce Italia: il servizio di assistenza tecnica fa la differenza

box-grande-foto-a-giancarlo-alducci-managing-director-soraluce-italia
Giancarlo Alducci, direttore generale di Soraluce Italia.

In occasione della sesta edizione dei Technology Days recentamente organizzati da Soraluce nel Centro di Eccellenza Bimatec-Soraluce a Limburg, in Germania, abbiamo rivolto alcune domande a Giancarlo Alducci, direttore generale di Soraluce Italia per capire come si muove nel contesto nazionale questa prestigiosa realtà.

Dott. Alducci, qual è il vostro trend di vendita in Italia e quali previsioni può fare per il 2017?

Il 2016 per Soraluce Italia si chiude con esito positivo, in decisa crescita rispetto agli anni precedenti, anche se dobbiamo ammettere che per Soraluce il mercato italiano ha dato significative soddisfazioni fin dalla data di fondazione di Soraluce Italia avvenuta quindici anni fa.

Il 2017 si prospetta un anno in crescita: il portafoglio ordini è buono e le offerte in corso sono numerose, quindi prevediamo un 2017 sicuramente positivo.

Come è suddiviso il vostro parco clienti e quale peso hanno gli stampisti?

Soraluce produce fresatrici, alesatrici e centri di tornitura verticale destinati ai più svariati settori merceologici: energetico, beni strumentali, meccanica generale, aeronautica e stampi.

Il settore stampi in Italia è in forte espansione e richiede una sempre maggiore attenzione ampliando la gamma delle macchine prodotte da Soraluce.

Cosa vi chiedono oggi gli stampisti in termini di prestazioni, affidabilità, automazione e servizi?

I clienti di Soraluce chiedono rigidità strumentale, precisione, capacità di asportazione, dinamica e soprattutto affidabilità delle macchine e del servizio assistenza tecnica. La macchina normalmente fornita è dotata di sistema di cambio teste automatico e completa di teste di potenza e teste di finitura; spesso le macchine sono dotate di teste in continuo con 4 e 5 assi, nonché di tavole girevoli o unità rototraslanti.

In termini di servizi Soraluce offre un supporto a 360°, affiancando il cliente in fase di valutazione dell’investimento con un servizio di ingegneria, concludendo poi con la formazione del personale destinato a utilizzare la macchina sia in termini di programmazione, che tecnologici.

DCIM100GOPROG0050874.
“I clienti di Soraluce chiedono rigidità strumentale, precisione, capacità di asportazione, dinamica e soprattutto affidabilità delle macchine e del servizio assistenza tecnica.”

Soraluce Italia può anche disporre di un eccellente servizio di assistenza tecnica, dotato di strumentazione adeguata, teleservice, di un appropriato magazzino ricambi, nonché di teste automatiche sostitutive.

Quali sono le caratteristiche che contraddistinguono Soraluce Italia?

Le caratteristiche che contraddistinguono Soraluce Italia sono l’affidabilità e la professionalità del proprio team fortemente orientato al cliente nella fase di definizione della configurazione delle nuove macchine mirata a risolvere le esigenze produttive e nella fase di formazione e di servizio assistenza tecnica.

Il team di Soraluce Italia è formato da personale altamente specializzato aggiornato e supportato costantemente dalla Casa madre al fine di fornire un servizio eccellente ai propri clienti: il risultato è ottimo. In 15 anni abbiamo installato in Italia più di 300 macchine e più del 60% dei nostri clienti hanno più di una nostra macchina in funzione.

Durante i Technology Days si è parlato anche di Industry 4.0 e di SMART MACHINEs. Avete sviluppato anche sistemi software di interpretazione dei dati raccolti, realizzando quindi non solo macchine connesse in rete ma vere e proprie macchine intelligenti, ovvero in grado di prendere decisioni da sole? Se sì, può fare qualche esempio?

Soraluce è stato uno dei primi costruttori di macchine utensili a introdurre con le sue macchine il concetto di “Industria 4.0”. Ma SMART MACHINEs non è la sola applicazione che è parte integrante della nostra proposta per arrivare alla “macchina intelligente ”; per esempio sta avendo un enorme successo il Dynamics Active Stabilizer (DAS) che permette, senza il presidio dell’operatore, di aumentare la produttività della macchina, permettendo di lavorare con il massimo dei parametri di taglio concessi dall’utensile e dal pezzo su tutto il volume dell’area di lavoro della macchina annullando in tempo reale il chatter o vibrazione auto-rigenerativa, aumentando così la finitura superficiale, la durata dell’utensile e riducendo lo stress della macchina.

In sostanza il Dynamics Active Stabilizer (DAS) aumenta la rigidità dinamica della macchina incrementandone la produttività e riducendo al minimo l’intervento umano.

Altri accessori come l’Adaptative Feed Power permettono l’ottimizzazione degli avanzamenti assi in lavoro, adattando gli stessi all’assorbimento di potenza del motore mandrino in fase di lavorazione, permettendo la lavorazione non presidiata, l’incremento della vita dell’utensile e la riduzione del tempo ciclo.

Molti altri accessori e applicazioni fanno parte delle opzioni standard di Soraluce per permettere anche lavorazioni complesse senza il presidio dell’operatore.

box-grande-foto-b-soraluce-fmtLe vostre macchine sono sicure anche dal punto ambientale, ovvero sono dotate di sistemi di ottimizzazione del consumo, gestione dei tempi nei quali la macchina non lavora ma è tenuta accesa, analisi dei rendimenti degli azionamenti?

La responsabilità di Soraluce verso l’ambiente è al primo posto, come quella verso i nostri clienti e la società. Soraluce ha creato una nuova generazione di macchine a portata d’uomo grazie a e per il cliente. La new generation di macchine Soraluce è progettata per ridurre al minimo i materiali di consumo e soprattutto il consumo energetico attraverso applicazioni come ad esempio lo “sleep mode”. Soraluce rispetta e sostiene lo sviluppo dell’ambiente, esempio di efficienza e garanzia per il futuro. Soraluce è la prima società nel settore delle macchine utensili ad aver ottenuto la certificazione per la progettazione del proprio prodotto e per la gestione del suo sviluppo (eco-design), incontrando gli standard ISO14006. Soraluce ha ricevuto questa certificazione che garantisce che è stata raggiunta una riduzione dell’impatto ambientale totale della macchina pari al 18%.

Può fornirci qualche informazione aggiuntiva sul sistema DAS per l’attrezzaggio?

La nuova tecnologia DAS per l’attrezzaggio è un’evoluzione del sistema Dynamics Active Stabilizer che agisce sull’insieme attrezzatura/pezzo in lavorazione. Questo dispositivo all’avanguardia ancora in fase di sviluppo verrà presentato a breve da Soraluce.

 

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here