Tecnologie per misurare il cambiamento

 Leica B-probe sensore portatile wireless che estende le potenzialità del laser tracker Leica AT402
Leica B-probe sensore portatile wireless che estende le potenzialità del laser tracker Leica AT402

L’appuntamento con il Mecspe, ormai tradizionale kermesse internazionale della meccanica e delle tecnologie per l’industria tenutasi fra il 27 e il 29 marzo scorsi, ha rappresentato per Hexagon Metrology l’occasione per presentare al grande pubblico le sue novità di gamma. La situazione del mercato italiano e le strategie di vendita del gruppo sono state presentate da Bruno Rolle, Direttore della Divisione Commerciale Italia, che ha illustrato come gli orientamenti alla vendita e alla fornitura di servizi si stiano modificando in funzione dei cambiamenti della clientela e delle sue esigenze.

Con sede centrale in Svezia dove è stata fondata nel 1992 Hexagon Metrology è una multinazionale che conta a oggi ben 14 mila dipendenti in oltre 40 Paesi del mondo con al suo attivo vendite globali per 2,4 miliardi di euro e una quota pari al’11% del suo fatturato reinvestito nelle attività di ricerca e di sviluppo. Nella nostra Penisola lo scorso anno, l’azienda ha potuto celebrare a dispetto della recessione il ragguardevole risultato di 25 milioni di euro per valore delle forniture.

Il dato è pari a un terzo di quanto conseguito sul territorio del vecchio continente nella sua interezza a testimonianza della posizione di primato conseguita dal panorama tricolore. «Si tratta di un successo», ha detto Rolle, «dovuto alla forza della nostra azione commerciale da una parte; e dall’altra però alla diversificazione del portfolio di prodotti, in linea con le richieste dell’industria». Secondo il colosso scandinavo, in grado con le sue soluzioni di servire settori che spaziano dall’automobile alla difesa e alla sicurezza pubblica, passando per l’aerospazio, le costruzioni e il trasporto in genere, l’Italia si trova oggi ad attraversare una fase di svolta. «Alle macchine di misura di tipo tradizionale», ha argomentato il direttore commerciale, «si stanno aggiungendo sistemi differenti e cioè di natura complementare o del tutto alternativa a quelli precedentemente più diffusi. Questo richiede sforzi e investimenti ulteriori per poter intercettare i bisogni delle aziende».

Le macro-regioni e le macro-aree del business

Concentrata anche, e come è naturale, sulle macro-regioni suscettibili di una più rapida e imponente crescita, quali il Brasile e l’America Latina in genere oltre all’immancabile Cina, Hexagon Metrology non ha certo trascurato l’impegno destinato allo sviluppo delle attività in Italia. «Una gran parte della spesa è stata dedicata all’implementazione di nuove politiche di servizio alla clientela», ha detto nuovamente Rolle, «che hanno coinciso anche con l’inaugurazione di strutture mirate. Nella tarda primavera è prevista l’apertura di un centro tecnico a Napoli e la scelta del capoluogo campano non è casuale. Proprio nel Mezzogiorno italiano si stanno infatti concentrando una varietà di interessi delle grandi protagoniste dei settori dell’automobile o dell’aerospaziale.

La nuova macchina di misura TIGO SF
La nuova macchina di misura TIGO SF

Largo alle novità di gamma

È toccato invece al marketing manager Levio Valetti il compito di illustrare ai partecipanti al Mecspe di Parma le new entry a carattere strettamente tecnologico che Hexagon Metrology ha presentato o è in procinto di presentare ufficialmente al mercato. In prima assoluta mondiale, si è vista la nuova macchina di misura TIGO SF, precisa e compatta, progettata appositamente per l’impiego in ambienti industriali. Con un volume di misura di 500 x 580 x 500 mm (X/Y/Z) e un campo di temperatura operativo da 15 a 30 °C, TIGO SF si presenta come la soluzione da officina più precisa della sua categoria ed è stata interamente progettata e costruita in Italia.

Una struttura robusta e un ingombro ridotto ai minimi termini, nessuna necessità di alimentazione pneumatica, protezione dalle vibrazioni e da polveri, sensori di precisione per scansione continua sono fra i caratteri distintivi del prodotto, caratterizzato anche dal software di misura PC-DMIS Touch. La nuova versione dell’applicazione basata su sistema operativo Windows 8 offre un modo completamente nuovo di eseguire operazioni di misura. Le singole dimensioni vengono rilevate tramite sequenze automatiche intuitive, mentre i programmi più complessi sono creati misurando le caratteristiche direttamente sul pezzo. In primo piano anche le macchine di misura a coordinate Leitz Reference, prodotte negli stabilimenti di Wetzlar in Germania.

La linea, ad altissima precisione, è stata recentemente rinnovata e potenziata e si pone ai primi posti nella sua categoria per prestazioni metrologiche, capacità di scansione ed efficienza produttiva. Equipaggiata esclusivamente con tastatori per scansione continua Leitz e soluzioni tecnologiche avanzate, si colloca quindi nella fascia alta delle macchine di misura a portale. Hexagon Metrology ha altresì introdotto una cella robotizzata per la misura di componenti automobilistici quali elementi di carrozzeria e pannelli interni. La misurazione è qui garantita da un sensore per montato a bordo di un robot antropomorfo industriale, che rileva in tempi rapidissimi la superficie del pezzo e la confronta con il relativo modello matematico. Fa parte di un importante programma di sviluppo che è rivolto all’ottimizzazione delle procedure per il collaudo dimensionale in linea. Novità, infine, e come preannunciato, anche per i sistemi di misura portatili, grazie al sensore portatile senza fili Leica B-probe.

Esso estende le potenzialità del laser tracker Leica AT402 ed è stato studiato per il collaudo, l’allineamento e il montaggio di grandi componenti come carrozze ferroviarie, veicoli movimento terra e a uso non stradale; o per i macchinari agricoli. Hexagon Metrology WLS qFLASH è invece l’innovativo sistema di misura a luce bianca (o di fotogrammetria) compatto, che è stato disegnato e ideato in modo da consentire ai produttori di componenti di piccole e medie dimensioni di misurare superfici ed elementi in aree in cui lo spazio operativo è limitato; oppure negli ambienti di produzione.

Si tratta di uno strumento pratico e vantaggioso per applicazioni di misura come componenti in plastica, interni d’automobile, piccoli componenti in lamiera, ingranaggi, fusioni e quant’altro. La rapida acquisizione delle immagini, l’alloggiamento in fibra di carbonio robusto, l’illuminazione a Led e le modalità di funzionamento manuale ne fanno una soluzione di misura a luce bianca quanto mai rapida, versatile e affidabile.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here