Scoperta la funzione di commutazione dei fili molecolari

La crescente miniaturizzazione dell’elettronica porterà i relativi componenti ad essere composti solamente da poche molecole, se non addirittura da un’unica molecola. In funzione di ciò anche i fili necessari per collegare questi componenti ai circuiti elettrici su nano scala devono essere minimi.

Un team di ricerca internazionale della Kiel University (CAU) e del Donostia International Physics Center di San Sebastián, Spagna, ha sviluppato una molecola che integra un filo del diametro di un atomo in grado di regolare la corrente, che opera come un nano commutatore di elettricità, rendendo possibile l’utilizzo di fili molecolari nei componenti elettronici su nano scala.

Tutto ciò rappresenta il più elementare, sottile e corto filo molecolare immaginabile che può essere installato in posizione verticale su una superficie di metallo come una ventosa, diventando esso stesso un nano interruttore. Inoltre, presenta un’elevata conduttanza dovuta alla sua struttura molecolare, e un’estrema facilità nell’essere fissato a una superficie di metallo.

Per quel che riguarda il secondo contatto necessario, il team ha usato un microscopio a effetto tunnel (STM) grazie al quale con una punta metallica particolarmente fine sono riusciti a creare un contatto elettrico con la seconda estremità del filo, chiudere il circuito e misurare la corrente.

Durante le loro misurazioni, i ricercatori hanno anche scoperto che le forze meccaniche quantiche agiscono tra la punta metallica dello STM e il nano filo e che possono essere utilizzate per piegare meccanicamente il filo. Come risultato, gli atomi singoli del filo costituiscono nuovi legami chimici con l’atomo alla punta della sonda STM, modificando la geometria della molecola, e quindi le sue proprietà.

https://phys.org/news/2017-10-function-molecular-wire.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *