Samag: centro di fresatura-foratura profonda

basssaSamag_pm_euromold2013_TFZI centri di fresatura-foratura profonda Tfz Samag vengono impiegati nell’intera catena di creazione del valore, dai fornitori dell’acciaio, passando per la costruzione di utensili e stampi, fino alla fabbricazione di macchine e impianti e sono costantemente ottimizzati in base alle esperienze pratiche. La generazione attuale convince per maggior sicurezza, software e hardware ottimizzati nonché dati prestazionali ancora migliorati. La serie TFZ per la lavorazione completa su quattro lati di pezzi cubici non offre soltanto corse maggiori nonché potenze di foratura e fresatura superiori. Anche per quanto riguarda la sicurezza della macchina e il software 3D, essa può infatti vantare argomenti convincenti. La TFZ 2L-1000, quale versione più potente della TFZ 2-1000, raggiunge 1.600 mm sull’asse X e 1.250 mm su quello Y nonché diametri di foratura fino a 36 mm. Utilizzando una tavola circolare NC grande si ottiene un piano di lavoro di 1.500 x 1.100 mm. Scegliendo l’opzione azionamento rafforzato del mandrino principale, 23 kW di potenza di azionamento assicurano un notevole incremento della potenza di fresatura a 700 cm3/min nella lavorazione dell’acciaio con codice materiale 1.2312. Ciò rende possibile tra l’altro una lavorazione dei pezzi più rapida.

Sicurezza della macchina sotto ai riflettori

Ovviamente velocità e coppie superiori comportano anche maggiori pericoli in caso di collisioni. Pertanto a Francoforte saranno sotto ai riflettori anche le soluzioni per la sicurezza macchina dei centri di fresatura-foratura profonda. In abbinamento alla TFZ 2-1000 esposta verrà presentato in azione l’AIRBAG per macchine integrato di Engineering3D. Tale sistema protegge il centro di fresatura-foratura profonda e i relativi mandrini in eventuali situazioni di crash mediante appositi sensori di accelerazione 3D che in caso di collisioni avviano una frenata completa in meno di un millisecondo. In questo modo nei casi peggiori è possibile evitare deformazioni e danni gravi.

Pieno controllo del processo grazie al software

Ulteriori opzioni integrano la concezione di sicurezza. Così l’interrogazione di sicurezza aggiuntiva previene possibili collisioni del mandrino di foratura e fresatura con la cartuccia della serranda trucioli e le lunette. Il monitoraggio dinamico delle collisioni (DCM) impedisce le collisioni dell’utensile incombenti e arresta il rispettivo asse con un messaggio d’errore univoco. La funzione Quick Check Kinematics (QCK) misura e corregge la precisione cinematica della macchina. Inoltre sarà possibile vedere in azione le numerose possibilità offerte dal sistema CAM 3D GIBcam-DRILL, sviluppato da GIB Gesellschaft für Industrieberatung Dresden mbH.

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here