Roboris: “L’obiettivo numero uno è ridurre i costi di produzione”

GiannelliSG_foto_EurekaAbbiamo rivolto alcune domande a Stefano Giannelli, responsabile tecnico-commerciale di Roboris, l’azienda che offre tecnologie software, formazione e consulenza per la programmazione automatica di macchine utensili a controllo numerico e robot industriali.

Cosa chiedono oggi gli stampisti ai software di progettazione/simulazione e come avete visto cambiare queste esigenze nel corso della Vostra storia?
Gli stampisti hanno sempre più l’esigenza di ridurre i costi di produzione, come ogni altra azienda meccanica, e allo stesso tempo hanno dovuto investire in tecnologia e risorse per restare su un mercato sempre più competitivo. Il software in generale e Eureka nel caso specifico vanno chiaramente in questa direzione: riduzione dei costi e miglioramento della qualità del prodotto. 

Come cercate di ritagliare programmi e contratti di licenza a misura dei clienti e per agevolarne l’acquisto?
Roboris da sempre ha sviluppato prodotti che tenessero conto di un ottimo rapporto qualità prezzo, per poter aggredire il mercato degli stampisti. Nell’ottica di agevolare i clienti sono state adottate anche misure commerciali come il periodo di prova senza costi di licenza, soluzioni mono-macchina per permettere di testare il prodotto sulla situazione più complessa e urgente, dimostrando la nostra completa fiducia in quello che facciamo; opzioni sui contratti di manutenzione e/o l’aggiornamento delle versioni, sempre molto vicine alle esigenze e caratteristiche del cliente.

Come si integrano le funzionalità di progettazione e simulazionecon quelle di produzione o gestionali e quanto è importante per i clienti possedere pacchetti che riuniscano tutte queste funzioni?
Eureka Cloud, ultima soluzione legata al pacchetto di simulazione virtuale, permette di riunire tutte le funzioni e i pacchetti tipici dei gestionali e processi produttivi. La concezione dei nostri prodotti, simili a quella degli open source è da sempre mirata a permettere integrazioni e sviluppi su e con altre piattaforme informatiche.

Quali sono le caratteristiche distintive del Vostro prodotto a paragone con altri standard di mercato e quanto sono sentite le esigenze di personalizzazione?
Eureka è un prodotto facile da usare, intuitivo e pensato per un’applicazione in tutti gli ambienti di programmazione macchine a controllo numerico. La struttura del programma è da sempre aperta a personalizzazioni e sviluppi verticali per le più svariate richieste.

Quali upgrade siete intenzionati a sviluppare nella Vostra gamma?
Il software di Roboris è sempre in costante sviluppo e legato alle esigenze di mercato: fra le funzionalità destinate a succedersi nelle nuove versioni ricorderei qui quelle di controllo sulle prestazioni, le librerie, gli strumenti di interfacciamento con altri sistemi informatici.

Quali upgrade siete intenzionati a sviluppare nella Vostra gamma?
Nonostante il periodo di crisi la tendenza del fatturato Roboris è sempre stata in crescita. Il 2013 è stato un buon anno soprattutto tenendo conto che si sono presentate opportunità di sviluppo e integrazione con altri sistemi che hanno impiegato energie e tempo. Prevediamo e speriamo di fare meglio nei prossimi anni grazie al potenziamento delle vendite all’estero e all’inserimento in reti di mercato consolidate dove ora Roboris, con Eureka, non è presente.

Roboris è stata fondata nel 2001 dagli attuali proprietari, Mirko Sgarbi e Gianluca Bioli. Sede presso Pisa, offre tecnologie software, formazione e consulenza per la programmazione automatica di macchine utensili a controllo numerico e robot industriali, con applicativi progettati e sviluppati internamente e la capacità di effettuare personalizzazioni spinte. Eureka Virtual Machining, è il software di simulazione per macchine utensili a Cnc che Roboris propone agli stampisti per migliorare e ottimizzare la loro produzione. Simula, analizza e ottimizza lavorazioni di fresatura e tornitura utilizzando il programma Iso della macchina reale. Grazie a una fedele emulazione dei controlli numerici più diffusi permette di verificare senza impegnare la macchina i programmi generati manualmente o da un sistema Cam, riducendo i costi di attrezzaggio e prova programma della produzione. Simulare qualsiasi cinematica con un numero illimitato di assi e permette un’accurata analisi dei risultati, la stima dei tempi ciclo, l’ottimizzazione dei programmi e la creazione di report personalizzabili.

http://www.roboris.it/

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here