Raytek e Ircon al METEC-THERMPROCESS 2015

Cattura6
Utilizzo dei pirometri in ambienti con elevate temperature

Alla fiera METEC-THERMPROCESS di quest’anno, gli esperti di misura della temperatura ad infrarossi Raytek e Ircon (Padiglione 9, Stand B73) presenteranno il loro programma completo di pirometri per il settore metallurgico.

Rilevando le radiazioni ad infrarossi a distanza per determinare la temperatura di un oggetto, i pirometri monitorizzano in modo affidabile prodotti e processi con temperature fino a 3.000 °C.

Durante la fiera sarà messa in evidenza tutta la gamma, dai robusti dispositivi portatili ai pirometri fissi con robusti accessori, dai sensori OEM aventi dimensioni compatte da record, ai sistemi d’ Imaging termico ad elevata precisione.

Raytek e Ircon forniscono soluzioni performanti per tutti gli scenari che implicano segnali digitali o analogici, e gli ambienti di automazione caratterizzati da una varietà di protocolli fieldbus o Industrial Ethernet differenti.

L’ultima novità, per la famiglia dei termometri portatili ad infrarossi Raynger® 3i Plus, è stata progettata per gli ambienti più impegnativi con alte temperature, potendo misurare temperature fino a 3.000 °C.

Un’elevata risoluzione ottica permette letture di temperatura precise a lunghe distanze. Un rilevatore di allarme “Red Nose” resistente al calore garantisce la sicurezza e l’efficienza dell’operatore. Il doppio laser di puntamento, visibile anche in presenza di sfondi caldi di colore rosso, rende questo termometro ad infrarossi ideale per i processi metallurgici primari e secondari.

L’ampia gamma di pirometri a spot per installazioni fisse, includono pirometri a uno e due colori (a rapporto) oltre a modelli a fibra ottica adatti per ambienti industriali estremi. L’installazione in punti remoti o difficili da raggiungere non rappresenta un problema, perché il software in dotazione permette la configurazione del sensore tramite PC. Inoltre, funzioni autodiagnostiche automatiche integrate, assicurano una precisione costante.

Il puntamento ottico attraverso l’obiettivo, laser e/o video facilita l’orientamento del sensore. Il controllo motorizzato della messa a fuoco, permette la messa a fuoco remota del sensore direttamente da PC.

Accessori di raffreddamento rendono possibili applicazioni ed installazioni a temperature ambienti fino a +315 °C.

La linea MI3 Raytek include il pirometro stand-alone più piccolo del mondo, lungo 28 mm e largo 14 mm. I sensori MI3 sono in grado di sopportare temperature ambiente fino a +180 °C senza raffreddamento.

Due modelli a onde corte misurano con precisione superfici riflettenti e sono quindi più adatti per il trattamento di lamiere rispetto ai sensori a infrarossi ad onde lunghe. I sensori MI3 sono disponibili anche con certificati ATEX e IECEx per l’uso in aree potenzialmente pericolose.

I sistemi di scansione lineare Raytek e Ircon generano immagini termiche di processi dal vivo, per la produzione continua o a lotti e per la produzione discreta. Inoltre, i sistemi hanno un ampio campo visivo di 90°.

Dotati di puntamento laser incorporato, raffreddamento ad acqua e di una custodia per aria di purga per la pulizia della finestra del sensore, possono sopportare anche le condizioni più impegnative. Con una risoluzione ottica massima di 200:1, una velocità di scansione fino a 150 linee al secondo e fino a 1.024 punti di misura per linea, sono fra i sistemi di Imaging termico più precisi e veloci disponibili sul mercato.

Infine, è possibile rilevare e visualizzare in tempo reale anche anomalie di temperatura e punti caldi di piccolissime dimensioni.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here