Plastica e gomma rimandate a settembre

Modern automated factory plantUn comparto in transizione quello analizzato da Assocomaplast, associazione nazionale di categoria aderente a Confindustria, che dopo due anni di crescita, nel 2013 registra una dura inflessione dovuta principalmente alla crisi interna del Paese e al rallentamento di alcuni mercati esteri strategici. Dai dati emersi dal preconsuntivo del 2013, e in attesa dei bilanci definitivi, Assocomaplast prevede un mantenimento del valore della produzione settoriale, rispetto a quello raggiunto nel 2012, ovvero poco al di sotto dei 4 miliardi di euro, per poi superare nuovamente questa soglia nel 2014.Un clima di prudente ottimismo confermato anche dall’indagine congiunturale svolta da Assocomaplast tra i propri Associati, che evidenzia una ripresa del fatturato nella seconda metà d’anno rispetto al primo semestre per la metà del campione intervistato.

Le imprese italiane però dovranno concentrarsi sempre di più su obiettivi come il risparmio energetico o la riduzione delle dimensioni dei manufatti, con conseguente contenimento del consumo di materie prime. Ed è proprio in questo senso che la ricerca e lo sviluppo contribuiranno in modo sostanziale a garantire l’eccellenza tecnologica italiana e l’innovazione necessaria per continuare a competere nel panorama internazionale.  Nonostante le difficoltà di un sistema Paese in profonda crisi che inevitabilmente finiscono per influenzare, anche in modo significativo, l’attività delle imprese italiane, Assocomaplast registra segnali di ripresa nella produzione industriale, evidenziando un andamento positivo del comparto farmaceutico e degli imballaggi – rispetto a quello dell’automotive e dell’edilizia, che maggiormente subiscono gli effetti della crisi – e una continua attenzione ai mercati esteri, fonte di nuove collaborazioni e opportunità.Un futuro sicuramente incerto e difficile ma che le aziende italiane, forti del proprio know how e delle proprie capacità sapranno affrontare con successo.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here