Osservatorio UnipolSai 2015: la tecnologia in auto dà sicurezza

grafico_4cicciL’Osservatorio UnipolSai 2015, su commissione dell’istituto specializzato Nextplora, analizza le applicazioni tecnologiche per l’auto. Dallo studio emerge che la tecnologia più utile sia quella dei sistemi di controllo della frenata e che per una quota rilevante di italiani, specialmente tra i più giovani, troppa tecnologia distrae dalla guida.

Entrando nei dettagli della ricerca, il 21% degli intervistati ha dichiarato che tutte le innovazioni tecnologiche aumentano la sicurezza dell’automobile. Non solo. Il 25% afferma che l’innovazione tecnologica più utile sia quella utilizzata nei sistemi di controllo della frenata e della tenuta di strada. Dunque, sicurezza al primo posto, come dimostra anche il fatto che gli italiani apprezzino i limitatori di velocità: ben più della metà degli intervistati (57%) li ritiene utili e il dato vale per uomini e donne di tutte le età.

E se tecnologia fa rima con app e connessione, anche il settore automotive non può farne a meno, ma cosa ne pensano gli Italiani? Secondo lo studio dell’Osservatorio UnipolSai, il 34% del campione si esprime a favore del nuovo trend, con un 23% che ritiene questa connessione comoda e di aiuto (grazie ad esempio a navigatori, mappe e applicazioni simili), mentre il 35% degli intervistati ritiene che troppa tecnologia sia pericolosa, perché fonte di distrazione per una quota di persone che cresce fino al 40% tra i giovani fino a 34 anni. Infine, anche in relazione alle auto connesse, la sicurezza trova spazio nei pensieri degli italiani: infatti, secondo il 14% degli intervistati, la sicurezza è la caratteristica più importante che deve possedere un’automobile.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here