Opinioni: ancora l’additive manufacturing…

pages-20
Claudio Giardini, Università di Bergamo

Quando ci si riferisce alle nuove tecnologie che vanno genericamente sotto il nome di additive manufacturing, quello che molto più generalmente viene chiamato 3D printing, è necessario rivedere non solo il modo di produzione dei componenti, ma anche la loro progettazione per tenere conto delle peculiarità di questa, o meglio, queste nuove tecnologie.

Dalla fase di progettazione nella quale si realizza un modello concettuale del prodotto, si passa direttamente alla realizzazione del prodotto stesso secondo logiche definite di DIRECT Digital Manufacturing, il perché di tale definizione è evidente.

In fase di sviluppo si può avere anche una fase intermedia, in linea con i sistemi di produzione tradizionali, di realizzazione di prototipi funzionali. È per certi aspetti divertente pensare oggi che le prime tecniche di realizzazione di prodotti con tecniche additive (stereolitografia) servissero proprio solo per questo motivo.

Leggi l’articolo completo sulla rivista digitale.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here