Omlat: Un know-how “supercollaudato”

Maurizio Righetti, direttore commerciale di Omlat.
Maurizio Righetti, direttore
commerciale di Omlat.

Qual è la giusta chiave di lettura del mercato di oggi, che consenta di superarne le sfide? Che strategia operativa adotta la vostra azienda in tal senso?
Per superare le sfide del mercato attuale e rispondere alle esigenze sempre più precise dei clienti, Omlat adotta la strategia che l’ha sempre contraddistinta e fatta apprezzare, vale a dire la customizzazione del proprio prodotto in base alle specifiche necessità del cliente. In un mercato via via più complesso e competitivo come quello di oggi, e quindi anche per differenziarsi ed emergere rispetto alla concorrenza, il cliente ha bisogno dal proprio fornitore un aiuto sostanziale proprio in termini di prodotto innovativo. Con questo tipo di rapporto impostato al dialogo, cerchiamo di studiare con i nostri clienti il prodotto idoneo a soddisfare le loro esigenze sempre più spinte.

Elettromandrino HSK-A63: 100 kW - 100 Nm - 30.000 giri/min.
Elettromandrino HSK-A63: 100 kW – 100 Nm – 30.000 giri/min.

Quali risposte offre dunque la vostra azienda alle necessità che clientela e mercato evidenziano attualmente in maggior misura?
Come già sottolineato, le necessità che trovano oggi maggiore evidenza sono orientate alla forte personalizzazione. La nostra risposta a tali esigenze è in realtà una caratteristica propria del nostro DNA, poiché abbiamo sempre realizzato prodotti dedicati ad ogni tipo di applicazione. Va detto che ultimamente questo sembra essere diventato un vero e proprio “must” per i nostri clienti, i quali ci chiedono un forte impegno in termini di nuove tecnologie in grado di soddisfare le esigenze sempre più spinte del cliente finale che, con il mercato attuale così altalenante, vuole investire in macchine che possano offrire il massimo. In tale contesto operativo concatenato è logico che i nostri clienti contino fortemente su di noi, dato che l’elettromandrino è il cuore pulsante della macchina utensile. Vengono perciò rivolte a Omlat richieste molto specifiche e spesso anche molto all’avanguardia, proprio perché il cliente finale in questo momento necessita di una macchina in grado di offrire le maggiori prestazioni possibili. Aiutando i nostri clienti, inoltre, progrediamo anche noi, perché lo studio e la realizzazione di prodotti innovativi ci porta a sviluppare più in generale idee nuove e tecnologie diverse da proporre sul mercato.

Tirante sfilabile di ricambio, completo di molle a tazza.
Tirante sfilabile di ricambio, completo di molle a tazza.

Come viene concepita la customizzazione del prodotto? Su quali basi si innesta e si sviluppa?
Grazie ai suoi settantacinque anni di esperienza e allo stretto contatto con i vari settori applicativi dove si trova a operare l’elettromandrino, che vanno dal legno al metallo, dai materiali compositi al marmo, Omlat è forte di un know-how estremamente elevato e “supercollaudato”, oltre che costantemente aggiornato. Tale know-how trova quindi terreno particolarmente fertile là dove va realizzato un prodotto customizzato in base alle richieste del cliente. Certamente, il più delle volte, non si parte totalmente da zero ma si attinge da un database formato da migliaia di elettromandrini che costituisce, nella grande maggioranza dei casi, la base di partenza per lo sviluppo del prodotto studiato e realizzato in funzione delle specifiche del cliente.

Il service Omlat è attento ed efficace.
Il service Omlat è attento ed efficace.

Quali sono i punti di forza e le peculiarità che maggiormente caratterizzano la vostra azienda?
Uno dei nostri maggiori punti di forza è la flessibilità, caratteristica che ci permette di accompagnare il cliente in ogni sua necessità. Omlat accetta la sfida davanti a qualsiasi particolare esigenza: non proponiamo soluzioni standard, ma ascoltiamo il cliente e lo seguiamo da vicino cercando di soddisfare sempre, ove possibile, tutte le sue richieste. Questo nostro aspetto distintivo è stato sempre apprezzato dalla clientela, che si rivolge a noi non solo per ragioni di affidabilità e di tecnologia del prodotto, ma anche perché sa di poter contare su un certo tipo di collaborazione a 360 gradi. In questo modo, inoltre, i rapporti con i clienti si consolidano, sia quelli di vecchia data sia quelli nuovi. A tutto ciò si associa un nostro ulteriore e fondamentale punto di forza: il reparto estremamente efficiente dedicato al service. Oltre ovviamente all’assistenza prevendita, che trova principale espressione nello studio del nuovo prodotto particolare, altrettanto efficace e curata è l’assistenza postvendita, che offre ai clienti qualità e tempestività per ogni tipo di applicazione. È in tutto questo che si esprime la nostra filosofia operativa di sempre. È infatti per noi una consuetudine affiancare i clienti e trovare per loro soluzioni efficaci, in termini di prodotto e di servizio. Omlat è vista come partner ideale perché è in grado di studiare e proporre tecnologie nuove o effettuare modifiche sui prodotti esistenti, per aumentarne le performance, ma anche per consentire di differenziarsi sul mercato, con un prodotto che si distingua da altri. Facendo sentire la sua presenza al fianco del cliente anche dopo la vendita.

Qualità e affidabilità dei prodotti Omlat.
Qualità e affidabilità dei prodotti Omlat.

In che termini i vostri elettromandrini contribuiscono a incrementare la produttività e la competitività delle macchine utensili che li montano?
Proprio per valorizzare la macchina utensile il cliente chiede elettromandrini speciali dalle performance molto particolari. L’elettromandrino specificatamente concepito e realizzato aggiunge infatti qualcosa in più alla macchina utensile ed è quindi un valore aggiunto di sostanziale importanza, data la sua centralità operativa. Inoltre, in linea con le attuali performance sempre maggiori degli utensili, anche il nostro elettromandrino offre prestazioni sempre più elevate, ottimizzando così tempi di produzione e costi.

La precisione è garantita dagli strumenti di misura.
La precisione è garantita dagli strumenti di misura.

Parliamo infine di internazionalizzazione, un tema cruciale per le imprese di oggi. Qual è la vostra posizione in proposito?
La nostra politica aziendale in ambito estero è già attiva e consolidata da tempo, ma oggi indubbiamente per moltissime aziende l’internazionalizzazione è una stringente necessità. Siamo presenti in tutto il mondo oramai da anni e in America abbiamo anche una nostra filiale diretta, la Omlat USA, che si trova a nord di Chicago (Illinois), dove seguiamo il service dei nostri clienti americani. Per quanto concerne in particolare nuovi mercati o Paesi emergenti, ovviamente sempre a livello di macchine utensili, ci stiamo attivando in modo specifico con il progetto di una futura filiale in Asia. In tale direzione stiamo infatti realizzando ricerche e studi di fattibilità in Cina, ma non solo per questo specifico territorio, quanto per poter avere una sede di riferimento che ci consenta una visione più precisa del mercato asiatico nel suo insieme e una maggiore vicinanza alla clientela locale. Parlando comunque in termini generali, la nostra presenza a livello mondiale è costantemente e ulteriormente implementata dalla notevole percentuale di macchine utensili italiane su cui sono montati i nostri elettromandrini, che vengono esportate in tutti i continenti. La presenza del brand Omlat all’estero è dunque elevatissima.

Il brand Omlat è conosciuto in tutto il mondo.
Il brand Omlat è conosciuto in tutto il mondo.

Prodotti affidabili e performanti
L’alta tecnologia è la caratteristica fondamentale che contraddistingue e accomuna tra loro le diverse tipologie di elettromandrini firmati Omlat, un’alta tecnologia che viene costantemente implementata e dà origine a prodotti sempre estremamente affidabili e performanti. «Molti sono i singoli elettromandrini che meriterebbero di essere citati per le loro diverse doti tecniche e prestazionali di spicco. Tuttavia – prosegue Maurizio Righetti, direttore commerciale di Omlat – vale la pena metterne qui in evidenza due in particolare. Uno, davvero al limite delle possibilità operative, è l’elettromandrino più prestante nel campo della fresatura degli stampi e dei materiali aeronautici, mentre l’altro è un particolare elettromandrino con drawbar estraibile, utilizzato nel settore automotive». Nel primo caso, in un unico prodotto viene messa a disposizione notevole potenza (100 kW) e notevole coppia (100 Nm), a cui si unisce la velocità massima di 30.000 giri/min. Questo elettromandrino permette di utilizzare utensili HSK-A63 che, facendo accoppiamento per mezzo sia del cono che della facciata, garantiscono al sistema elevata precisione e rigidezza. Gli ingombri di massima costituiscono un’altra dote caratteristica di questo elettromandrino che, viste le dimensioni contenute, può essere montato su teste bi rotative a doppia spalla.

Le strategie di mercato mirano a soddisfare le esigenze dei clienti.
Le strategie di mercato mirano a soddisfare le esigenze dei clienti.

Per quanto riguarda invece il secondo prodotto citato, il drawbar estraibile (o tirante sfilabile) è un sistema innovativo che agevola decisamente la manutenzione sugli elettromandrini che, a causa dei numerosi cambi utensili, sollecitano a fatica le molle a tazza. In questo caso Omlat fornisce ai clienti, insieme all’elettromandrino, un kit tirante aggiuntivo proprio per ridurre ai minimi termini i tempi di service, sia in caso di manutenzione preventiva sia a fronte di un crash involontario dell’operatore. È sufficiente svitare le viti nella parte anteriore dell’elettromandrino e sfilare il vecchio tirante, comprensivo di molle a tazza, per sostituirlo con uno nuovo. E la macchina è nuovamente pronta a ripartire.

La sede Omlat, a Ceresole d’Alba (CN).
La sede Omlat, a Ceresole d’Alba (CN).

Una tappa significativa
Nata nel 1940, a ridosso della Seconda Guerra Mondiale, dal forte spirito imprenditoriale di Salvatore Munnia, Omlat compie quest’anno 75 anni. La piccola azienda meccanica degli inizi è cresciuta costantemente con il trascorrere del tempo, acquistando sempre più prestigio nel settore, prima in campo nazionale e poi in tutto il mondo, fino a diventare l’attuale realtà di primo piano a livello internazionale nel settore dei mandrini ed elettromandrini. La tappa ragguardevole del 75° compleanno, dunque, è senz’altro degna di essere messa in risalto, ma sempre con lo sguardo rivolto al futuro e alle prossime tappe da festeggiare e con lo slancio che fin dall’inizio ha contraddistinto questa realtà. «Intanto – rimarca Maurizio Righetti – siamo una delle aziende più longeve del settore e questo significa che Omlat è una realtà solida, considerando tutte le vicissitudini che hanno contrassegnato il mercato nell’arco di 75 anni. Siamo riconosciuti a livello internazionale e sappiamo affrontare le più diverse situazioni. Quella di quest’anno è perciò una tappa significativa, che celebriamo con grande soddisfazione e con molta fiducia in un futuro che si prospetta per noi importante».

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here