Nuova Sabatini, maxi ammortamento del 140% e Bonus Fiscale: tutte le agevolazioni

Businessman pressing start button

Non sono poche in questo momento le possibilità per beneficiare di forme di agevolazione fiscale per le piccole e medie imprese del settore manifatturiero.

«Per le aziende che sono intenzionate ad investire, questo è un momento storico sicuramente favorevole, perché le PMI possono usufruire di una serie di opportunità e agevolazioni fiscali impensabili fino a qualche anno fa – spiega Nicola Tarini, titolare della società di consulenza Serfina Srl della CNA di Bologna -. Mi riferisco soprattutto alla forte liquidità del sistema bancario, che agevola gli investimenti delle aziende e rende più conveniente l’accesso ai mutui presso gli Istituti di credito. Questa è una situazione favorita anche da altre misure. Tra queste lo strumento noto come “Beni strumentali – Nuova Sabatini”, un incentivo storico per gli investimenti delle imprese che è stato recentemente rivisto in una logica di semplificazione. Questo provvedimento consente alle aziende del settore manifatturiero di finanziare gli investimenti in macchinari e attrezzature, beneficiando di un contributo in conto interessi del 2,75%. In pratica, tale contributo è pari all’ammontare degli interessi, calcolati su un piano di ammortamento convenzionale con rate semestrali, al tasso del 2,75% annuo per cinque anni».

Un’altra interessante opportunità è offerta alle aziende che destinano parte della propria attività a Ricerca & Sviluppo: «Esiste un bonus fiscale, previsto fino al 2019, per tutte le aziende che fanno innovazione di prodotto o di processo produttivo, concesso sulla base di quelli che sono i costi in termini di personale, di consulenza che commissionano a terzi e i costi sostenuti per gli acquisti di macchine e attrezzature da laboratorio, ma solo per la quota di competenza di ammortamento dell’esercizi. È un ottimo strumento che permette di avere una forte decompressione fiscale per aziende che hanno elevati costi in fatto di ricerca e sviluppo. Si tratta purtroppo di uno strumento poco conosciuto dalle piccole e medie imprese, e per questo oggi usato per lo più dalle grandi imprese e da tante PMI che da tempo fanno ricerca, ma non va sottovalutato. Per concludere, infine, le PMI del settore manifatturiero non dovrebbero dimenticare neppure la possibilità di accedere agli incentivi resi possibili dal super ammortamento o maxi ammortamento del 140% per l’acquisto di attrezzature e macchinari industriali. Si tratta di una misura introdotta dalla Legge di Stabilità 2016 e consistente nell’agevolare gli investimenti produttivi delle imprese, grazie ad un’accelerazione del processo di ammortamento fiscale del bene da acquistare. Attraverso il super ammortamento le aziende che investono in beni strumentali possono quindi ammortizzare fiscalmente il bene al 140% invece che del 100%».

La missione di Serfina Srl è quella di fornire agli imprenditori tutti gli strumenti necessari a cogliere le opportunità che derivano da una buona gestione finanziaria e dalla possibilità di attingere a contributi e finanziamenti agevolati: «Lavoriamo seguendo una logica di consulenza – afferma Nicola Tarini –. Spesso le piccole aziende del territorio non riescono a trovare tutte le informazioni utili per l’accesso al credito legate alla loro attività, anche attraverso l’aiuto di un commercialista o di un istituto bancario. Serfina segue passo passo l’imprenditore, vagliando tutte le opportunità di aiuto disponibili per il suo segmento di mercato e andando anche a individuare la tipologia di investimenti più adatti per la sua azienda. Lo scorso anno, fra le province di Bologna e Modena, abbiamo seguito circa 1700 operazioni, tra finanza bancaria e finanzia agevolata, per un volume di 150 milioni di euro di investimenti».

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here