Gianluca Renzi di Microsystem: “In un mercato maturo i servizi fanno la differenza”

Gianluca Renzi_2Abbiamo rivolto alcune domande a Gianluca Renzi, direttore generale di Microsystem, filiale italiana del gruppo Cimatron.

Cosa chiedono oggi gli stampisti ai software di progettazione/simulazione e come avete visto cambiare queste esigenze nel corso della Vostra storia?
Fino a una decina di anni fa la preferenza veniva data a fornitori best in class per ogni prodotto, a costo di avere diversi interlocutori per ogni fase della catena produttiva. Oggi il mercato è più maturo; le differenze di prodotto si sono abbastanza livellate e la vera differenza sta nel servizio al cliente. Le esigenze più sentite sono una soluzione Cad/Cam integrata e non composta da moduli eterogenei. Microsystem in questi ultimi anni ha consolidato relazioni con diversi partner, garantendo ai clienti un’autentica integrazione software-hardware che supera i confini del semplice sistema di progettazione. Tenendo sempre aggiornati i cataloghi dei normalizzati, in modo che gli utenti Cimatron non debbano progettare ex-novo alcun componente standard, o mettendo a punto accurati post-processor perché i clienti possano sfruttare completamente ogni aspetto innovativo delle macchine, le capacità di lavorazione, la velocità, le accelerazioni, i movimenti. Questo lavoro di integrazione rappresenta un valore aggiunto, perché offre una soluzione di alta tecnologia già pronta. Scegliendo fornitori diversi, invece, l’integrazione tra le tecnologie e gli strumenti è a totale carico del cliente, che è chiamato a settaggi e messe a punto che lo distolgono dal suo lavoro. Molti utenti ci hanno segnalato una riduzione dei costi e un tangibile aumento di produttività.

Come cercate di ritagliare programmi e contratti di licenza a misura dei clienti e per agevolarne l’acquisto?
Le nostre soluzioni aiutano i clienti a rimanere competitivi, innovando processi e aumentando la produttività. Il miglior modo di trasferire un vantaggio di prezzo e di costo ai clienti è di continuare a ricercare e sviluppare soluzioni che garantiscano una continua riduzione dei tempi di progettazione e lavorazione. Così il rientro dall’investimento sostenuto si concretizza spesso in pochi mesi. Ma abbiamo previsto sul piano finanziario forme e modalità di pagamento che permettano di sostenere i costi in modo graduale. L’insieme della nostra offerta permette quindi al cliente di partire con un investimento minimo per poi procedere con gradualità mano a mano che le soluzioni avviate sono in grado di produrre un profitto aggiuntivo.

Come si integrano le funzionalità di progettazione e simulazionecon quelle di produzione o gestionali e quanto è importante per i clienti possedere pacchetti che riuniscano tutte queste funzioni?
L’integrazione è la nostra chiave di volta: i nostri prodotti hanno come obiettivo quello di fornire al cliente soluzioni che gli permettano di partire all’interno di un ambiente con la progettazione e proseguire in ogni fase (figura, stampo, portastampo, elettrodi, utensili, programmazione delle macchine) senza mai uscire da quell’ambiente, senza mai aver bisogno di conversioni di dati, fino al codice macchina. Ciò elimina ogni rischio di errore di interpretazione, evita ogni ripetizione manuale inutile, abbatte i tempi.

Quali sono le caratteristiche distintive del Vostro prodotto a paragone con altri standard di mercato e quanto sono sentite le esigenze di personalizzazione?
Fin dall’inizio la scommessa più grande fu quella di offrire un sistema Cad/Cam culturalmente abbordabile per operatori che non avevano preparazione informatica; i nostri tipici utenti erano professionisti dotati di un invidiabile bagaglio tecnico ed esperienza di officina, ricchi di inventiva e genialità, ma certamente poco avvezzi agli algoritmi matematici. Il successo di tante applicazioni è da ricercare quindi anche nella loro facilità d’uso e nell’immediatezza nell’ottenere i risultati. La ricerca e lo sviluppo di funzioni o algoritmi che permettano di rendere il nostro cliente più produttivo e competitivo sono caratteristiche costanti negli anni per Cimatron, così come sempre vigile è stata l’attenzione verso i suggerimenti provenienti dal campo. Quante sono le software house internazionali che inviano i tecnici presso l’officina del cliente per analizzare, studiare e risolvere con nuove funzioni Cad o Cam le problematiche incontrate nel lavoro quotidiano? Cimatron è stato il primo fornitore di sistemi Cad/Cam al mondo ad affrontare (risolvendole con l’invenzione di potenti strumenti informatici) le tematiche della divisione stampo: come organizzare le piastre, definire le parti fisse e quelle mobili, impostare eventuali carrelli.

Quali upgrade siete intenzionati a sviluppare nella Vostra gamma?
Cimatron da più di trent’anni continua a proporre sul mercato novità e brevetti all’avanguardia nel contesto della produzione meccanica. Ogni nuova versione vede potenziato l’ambiente di lavoro globale e anche gli strumenti verticali dedicati ad esigenze specifiche dello stampista. Una attenzione particolare nelle ultime versioni è stata rivolta alla preventivazione stampo in ambito progettazione, alle lavorazioni ottimizzate sui centri di lavoro a cinque assi e alla foratura automatica. Un argomento in continuo sviluppo è anche quello della comunicazione e della documentazione tecnica verso e da i clienti e all’interno a tutti i reparti dell’azienda che produce stampi. Il comune denominatore di tutti gli sviluppi e delle novità è quello di ridurre le operazioni manuali ridondanti, aumentare la qualità del processo interno e garantire un sensibile aumento di produttività a fronte di un contenuto investimento in tecnologia.

Quali upgrade siete intenzionati a sviluppare nella Vostra gamma?
Il fatturato globale di Cimatron è in costante crescita, così come il profitto. L’Italia anche negli ultimi anni ha costituito per Cimatron il paese con maggior fatturato secondo solo alla Germania, a dimostrazione della competitività e del valore delle soluzione e dei servizi proposti sul territorio da più di 30 anni di presenza diretta nei quattro principali distretti industriali italiani. L’anno 2014 si presenta sicuramente molto impegnativo, ma il largo parco installato e la qualità delle nuove soluzioni che verranno presentate nel corso dell’anno permettono a Microsystem di guardare al futuro con sereno ottimismo.

Microsystem è la filiale italiana del gruppo Cimatron, fornitore globale di soluzioni integrate Cad/Cam, dagli stampi (iniezione termoplastica, pressofusione e lamiera) alle attrezzature e alla produzione discreta. Attiva dal 1980, l’azienda proponeva fin dagli albori concetti innovativi: tridimensionalità del progetto, modellazione di superfici, database unico centrale, tavole 2D ottenute automaticamente dal modello 3D, tutte caratteristiche oggi date per scontate. Già nelle prime versioni del software era presente un modulo per la fresatura a cinque assi e ancor oggi Cimatron mette a disposizione strategie ottimizzate per qualsiasi tipo di lavorazione meccanica.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here