L’unione fa la forza, e la differenza, al servizio degli stampisti

Utensili di tranciatura e stampaggio Ceratizit, distribuiti da Rives, GF Italiana e Att.

Il sempre più elevato livello di competitività globale e le nuove dinamiche di mercato impongono oggi alle aziende una costante attenzione, non solo alla propria gamma di prodotto ma anche al servizio e al supporto tecnico che sono in grado di offrire. Tutto ciò magari aggregandosi per poter ampliare la disponibilità di prodotto, oltre che per fornire un supporto ancora più ampio ai settori serviti. È questo il caso per esempio della milanese Rives, la bolognese GF Italiana e Att (acronimo di Articoli Tecnici per Trancia) di Reggio Emilia.

Fabrizio Bernagozzi, titolare insieme a Salvatore Ribaudo, del nuovo gruppo di aziende Rives, GF Italiana e Att.

«Nel 2015 – spiega Fabrizio Bernagozzi, titolare insieme a Salvatore Ribaudo di questa nuova entità aziendale – abbiamo avuto l’opportunità di rilevare l’attività di Att, incorporandola nella nostra struttura. Dopo un percorso durato un biennio circa, dall’inizio di quest’anno le tre aziende fanno capo alla stessa società, ovvero Rives, pur mantenendo la loro identità e il loro brand, a favore del mantenimento di una riconoscibilità del brand sul mercato».

GF Italiana nasce infatti nel 1968 e da altrettanto è presente sul mercato anche Att. Più giovane, se così si può dire, è Rives, la cui attività di distribuzione sul territorio nazionale di elementi normalizzati per stampi (per lamiera, plastica e pressofusione), metalli duri e acciai speciali di alcune tra le più importanti case fabbricanti mondiali, risale al 1983.

Obiettivo crescita, nella lamiera e nella plastica
«Le tre aziende – prosegue Bernagozzi – vantano alle loro spalle specificità diverse, portando a un’interessante integrazione che, di fatto, offre un’opportunità di servizio a 360 gradi per il mondo degli stampisti».

Rives si è distinta con maggior vigore in ambito tranciatura, con la rappresentanza di marchi riconosciuti tra i quali Ceratizit per il metallo duro, la svizzera Agathon per gli elementi di guida (per tranciatura e non solo), punzoni della tedesca Veith, oltre a spessimetri ecc.

«Con GF Italiana e Att – aggiunge Bernagozzi – avendo sempre fatto riferimento a mercati più piccoli e locali, ovvero in Emilia Romagna, abbiamo orientato una proposta di prodotto di più ampio respiro. Una diversificazione che ci avvicina molto di più al settore plastica e che, storicamente, ha visto anche la distribuzione, seppur in piccola parte, di marchi legati al mondo dell’utensileria».

Con queste premesse il nuovo Gruppo si propone quindi quale partner qualificato in grado di far fronte, grazie a questa nuova sinergia, a un panel di clienti ancora più ampio.

«Il nostro obiettivo – rileva Bernagozzi – è quello di consolidare le aree già presidiate e, al tempo stesso, di estendere la nostra presenza anche in zone che in precedenza sarebbe stato più complesso servire. Con una forza in termini di risorse e organico decisamente superiore».

A questo proposito, le tre aziende, insieme coinvolgono circa 25 persone per un fatturato che a fine anno dovrebbe attestarsi sui 6-7 milioni di euro.

«Valore questo – sottolinea Bernagozzi – ottenuto quale risultato della somma dei tre disaggregati, ma che puntiamo a far crescere con l’obiettivo di riuscire a incrementare il trend di crescita maturato».

Tra i prodotti distribuiti da Rives, GF Italiana e Att figurano anche gli acciai per stampi Bartsch.

Al fianco del cliente, come partner e non come fornitori
Più nel dettaglio il programma di fornitura offerto da Rives si può suddividere in tre settori: normalizzati per stampi (colonne, bussole, punzoni, matrici, molle, espulsori, cannocchiali, standard e speciali), metalli Duri (in diverse granulometrie e gradazioni di durezza per qualsiasi problema di usura), acciai speciali (acciai legati e acciai da polveri per le più ampie applicazioni, anche in piatti rettificati). Prodotti che, nella loro versione standard, sono disponibili grazie a un magazzino ben rifornito.

«A fronte della nuova aggregazione e della nuova struttura creata – continua lo stesso Bernagozzi – siamo comunque in grado oggi di eseguire qualsiasi particolare a disegno, sia in acciaio che in metallo duro, con tempi di consegna molto rapidi. Come del resto il mercato attuale impone».

Anche la politica commerciale di GF Italiana ha sempre puntato sul poter disporre di un magazzino molto ben fornito, comprendente: normalizzati per stampi plastica, pressofusione e lamiera; blocchi porta stampi per plastica e lamiera; acciai speciali e particolari in metallo duro; materiali e ricambi per macchine di elettroerosione a filo e a tufo; mole abrasive, diamantate e CBN; prodotti lucidatura, finitura e saldatura a freddo; e, come già sottolineato, anche utensili.

«Ciò che accomuna le nostre aziende – prosegue Bernagozzi – è anche il qualificato supporto tecnico. Un affiancamento al cliente con l’obiettivo di poter ricoprire il ruolo di partner e non, di fornitore, nella ricerca di prodotti e di soluzioni innovative che possano portare con sé un elevato valore aggiunto. Un tratto distintivo che ha sempre caratterizzato le nostre aziende e che oggi si fa ancora più marcato, beneficiando anche della stretta collaborazione in essere coi prestigiosi marchi rappresentati».

L’aggregazione che ha fatto di Rives, GF Italiana e Att una sola azienda, si contrappone a un modello di crescita anomalo per il mondo degli stampi.

«Un mondo – conclude Bernagozzi – fortemente frazionato e che vede, da una parte le multinazionali e, dall’altra, piccole realtà molto spesso con un raggio d’azione molto limitato. Da parte nostra crediamo che unire le forze possa portare un grande vantaggio, pur mantenendo elevata la flessibilità, rapida la risposta e il supporto al cliente, e con una proposta di prodotto di assoluta qualità».

Tra i diversi prodotti distribuiti da Rives, e oggi anche da GF Italiana e Att, figurano anche i centraggi a rulli per la costruzione di stampi per plastica e gli elementi guida Agathon, le soluzioni Hard Material Solutions di Ceratizit, oltre a una vasta gamma di acciai pre-rettificati Bartsch.

Centraggio a rulli Agathon per la costruzione di stampi.

Centraggio di qualità per la costruzione di stampi
I centraggi a rotolamento della svizzera Agathon sono in grado di garantire una chiusura di alta precisione e un’elevata capacità di carico iniziale. Il sistema di posizionamento della gabbia permette l’uscita completa dalla precarica. Realizzati in materiale temperato resistente all’usura, risultano ideali per la produzione di massa di pezzi ad alta precisione. Numerose le possibilità applicative come sistema di centraggio per stampi plastica con dimensioni da un minimo di 100 fino a 1.000 mm di lunghezza. Applicabili come centratura individuale di cavità singola, sono inoltre indicati per centraggio di stampi per iniezione ibrida (bi-componenti), come guida per piastra d’estrazione o per piastra di sfiatamento, o ancora per il posizionamento dello stampo sul piano macchina della pressa a iniezione. Non ultima, la possibilità d’impiego come upgrade di uno stampo esistente: sostituzione del centratore prismatico con il centraggio Agathon. Tre sono le esecuzioni disponibili: una versione universale – 7990, una versione per esigenze elevate, la 7993, ideale per applicazioni in camera bianca, resistente alle alte temperature, con corsa d’apertura più lunga per l’estrazione dei pezzi iniettati e minime esigenze di pulizia; la 7992 identifica infine l’applicazione miniaturizzata, ideale per il centraggio delle singole cavità e centraggio di microstampi.

Metalli duri ad alte prestazioni
La gamma Hard Material Solutions di Ceratizit soddisfa tutti i requisiti per quanto riguarda gli stampi e in particolare i componenti attivi: grazie alle eccellenti qualità di metallo duro, le soluzioni proposte sono all’avanguardia dal punto di vista tecnico. Presupposto imprescindibile è la struttura costantemente omogenea e riproducibile del metallo duro, che garantisce elevate durate e stabilità in lavorazione. Le qualità di metallo duro CF sviluppate appositamente per la costruzione di stampi sono estremamente resistenti alla corrosione e all’usura, e adattate in maniera ottimale a svariati impieghi. Per poter conseguire il miglior risultato possibile, oltre alle qualità di m.d. adeguate, viene offerto anche un allettante pacchetto di servizio: è possibile usufruire di una mirata consulenza sulla selezione delle qualità idonee di m.d., sull’ottimizzazione dei processi di lavorazione, nonché di seminari specifici per i clienti. Rives dispone dal pronto di un magazzino di blocchi per elettroerosione rappresentato da oltre 80 dimensioni, negli spessori che vanno da 3 a 80 mm e nei formati fino a 285 x 285 mm. Tutti i blocchi vengono forniti con lo spessore rettificato. Dispone anche di cilindretti grezzi e rettificati oltre che barrette rettangolari e quadre.

Acciai pre-rettificati
Bartsch offre un programma di fornitura di acciai pre-rettificati per le più disparate applicazioni. Dispone di un magazzino ben rifornito che comprende circa 1.000.000 di pezzi. Oltre 10.000 diverse dimensioni di barre e piatti in 18 differenti qualità di acciaio per lavorazione a caldo e a freddo, in HSS e acciaio inossidabile. Recentemente il programma di fornitura è stato ulteriormente arricchito con l’acciaio per lavorazione a freddo W. 1.2990 e l’acciaio inossidabile W. 1.4112.

Elementi di guida Agathon.

Elementi di guida
Il programma di fornitura Agathon comprende anche elementi di guida per stampi di tranciatura e per stampi a iniezione, per macchine, apparati e dispositivi di montaggio, dei quali è uno dei più importanti produttori al mondo. La sua produzione ebbe inizio nel lontano 1918 e si contraddistingue per l’altissima e costante qualità, sinonimo di efficienza e lunga durata di vita. Stiamo parlando di una vasta gamma di esecuzioni caratterizzate da alta resistenza all’usura e grande precisione, capaci di soddisfare le esigenze più spinte grazie ai migliori materiali e alle finiture superficiali.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here