L’ingegno italiano al servizio dell’Università di Sheffield

Foto 12 OKDopo un precollaudo funzionale svoltosi in Italia a inizio giugno 2015, The University of Sheffield Advanced Manufacturing Research Centre (AMRC) ha collaudato operativamente, presso la propria sede in Sheffield, il sistema completo IFDR 4000 di RBM per la gestione del lubrorefrigerante , in grado di garantire una filtrazione inferiore ai 5µm medi, in maniera continua. L’impianto fornito è concepito per la gestione completa del fluido lubrorefrigerante, dalla vasca della macchina utensile, al convogliatore della serie A-I, con tamburo di prefiltrazione, al sistema IFDR, specifico per garantire una filtrazione fina costante. Il sistema di filtrazione, altamente efficiente, è di tipo non tradizionale e si basa su un semplice principio fisico in grado di assicurare la costanza della filtrazione fino a 5 µm nel tempo, senza presentare l’andamento a picchi, tipico dei sistemi meccanici, destinati a sporcarsi progressivamente. L’impianto serve un centro di lavoro Makino G7, con l’ultra efficiente sistema di rettifica Viper (Very Impressive Performance Removal), brevettato da Roll Royce: la lavorazione, altamente performante a con elevatissimo standard qualitativi, riguarda un’ampia gamma di componenti e materiali destinati al settore aerospaziale. Per garantire le prestazioni richieste è indispensabile un elevato grado di filtrazione costante, in modo tale da poter lavorare con pressioni di esercizio fino a 120bar. La scelta fatta da The University of Sheffield Advanced Manufacturing Research Centre dà seguito ad approfonditi test e studi eseguiti presso il Centro Ricerche stesso, che hanno rimarcato l’importanza strategica di una filtrazione fina, e senza variazioni significative nel tempo, in particolare quando sono richieste pressioni elevate.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here