Le due soluzioni ZERO POINT firmate OML

Nell’ormai conosciuto mercato degli Zero Point, OML propone due versioni del medesimo sistema; WPS, Zero Point meccanico, e APS, Zero Point pneumatico.

Entrambi i sistemi, ognuno con le proprie caratteristiche, possono soddisfare qualsiasi esigenza di bloccaggio e di riduzione dei tempi di attrezzaggio.

I moduli di bloccaggio WPS, con diverse altezze (40, 60, 80 e 160 mm), garantiscono il serraggio di molteplici geometrie dei pezzi. I moduli di serraggio possono essere montati su una piastra reticolo o direttamente sul pallet macchina tramite una flangia di montaggio.

Grazie al singolo azionamento rapido delle 3 griffe, i moduli possono essere aperti e bloccati con solo 3,5 rotazioni. L‘azionamento è manuale e senza supporti. L‘accessibilità ideale dell’azionamento garantisce una gestione e un utilizzo confortevoli del sistema di bloccaggio.

I moduli sono completamente ermetici (proofline ®), pertanto la manutenzione non è necessaria.

La serie APS utilizza la pneumatica solo per sbloccare, mentre il bloccaggio è fatto meccanicamente tramite molle con ripetibilità inferiore a 5 micron. Integrata nei moduli APS, versione Premium, vi è la funzione Turbo che aumenta la forza di bloccaggio sino a 45 kN. Un’importante innovazione consiste nel preliminare trattamento dei componenti (griffe e perni) fino a 62 HRC e nel successivo utilizzo di un particolare rivestimento che elimina il problema della corrosione e diminuisce l’attrito. Questa innovazione è dettata da esigenze sia tecniche che di marketing, in quanto il mercato propone prodotti similari in inox, che difficilmente può essere trattato termicamente fino a raggiungere le durezze di 62 HRC necessarie soprattutto al cuore staffante del sistema, cioè griffe e perni.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here