Le bioplastiche per un verde domestico più sostenibile

I produttori di bioplastiche hanno sviluppato un nuovo biocomposito biodegradabile per applicazioni di orticoltura realizzate da materie prime bio di recupero Il nuovo biocomposito fa parte della linea di prodotti Terratek di Green Dot ed è composto per l’80% da materiali di riciclo e per l’80% da materiali biologici.

Ricorrendo a vasi biodegradabili realizzati con questo nuovo materiale si può ridurre il consumo di acqua di ben il 600%. Le attuali fioriere compostabili, infatti, sono spesso realizzate con materiali assorbenti (carta, cartone o torba) che fanno evaporare l’acqua rapidamente al contrario del nuovo biocomposito che, non assorbendo acqua, consente di avere un terriccio più umido per periodi di tempo più prolungati, con un risparmio di risorse idriche impiegate.

Vantaggi anche per i rivenditori: il nuovo biocomposito risulta molto più duraturo e può essere facilmente colorato, offrendo così qualità funzionali ed estetiche uniche. Allo stesso tempo, ha un minor impatto ambientale rispetto ai contenitori attuali.

http://www.plasticsnews.com/article/20170119/BLOG07/170119880/planting-roots-for-bioplastics

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here