La tecnologia di calettamento Haimer per Starrag

Foto 16 OKIl Gruppo Starrag con sede in Svizzera rifornisce da molti anni l’industria aerospaziale ed energetica e offre centri di lavorazione a cinque assi con elevata asportazione trucioli per la produzione di pale di turbine, di giranti, di blisk e di altre parti strutturali complesse ad alta precisione. Quasi nessun altro fornitore al mondo conosce in modo così dettagliato le esigenze di questo settore e può fornire da un’unica fonte soluzioni di produzione complete di software, dispositivi di serraggio, mandrini e dispositivi periferici. L’azienda svizzera fa molta attenzione affinché anche i subfornitori contribuiscano a portare la migliore qualità. È questo il caso, per esempio, dei mandrini a calettamento e degli apparecchi firmati Haimer. Nel CPE (Center of Production Excellence), il centro di applicazione della Starrag a Rorschacherberg, i collaboratori acquisiscono importanti esperienze, testando e ottimizzando nuovi processi ambiziosi di lavorazione. Il capannone è equipaggiato con gli attuali centri di lavoro a quattro e cinque assi. Da molto tempo Starrag è a conoscenza della grande importanza rivestita dalla tematica “serraggio dell’utensile” nell’asportazione di precisione. Già 20 anni fa a Rorschacherberg erano in funzione nasi mandrini ad una velocità di 30.000 min-1. Allora si usava serrare gli utensili con mandrini weldon, mandrini portapinza e mandrini whistle notch, che tuttavia creava dei problemi a causa della mancata precisione di concentricità. Poiché ad un alto numero di giri già piccoli scostamenti comportano risultati errati di fresatura, una minore qualità della superficie, e una maggiore usura del naso mandrino e dell’utensile. Anche la geometria di questi mandrini mostra profili d’ingombro troppo grandi per poter raggiungere cavità profonde con utensili serrati in modo insufficiente. Starrag ne ha tratto le conseguenze ed è passata ai mandrini a calettamento che offrono maggiore precisione di concentricità e meno profili d’ingombro grazie alla sua unità simmetrica di rotazione. Nelle prime prove con la nuova tecnologia di calettamento la Starrag ha dovuto far fronte ai punti deboli di tale tecnologia: i mandrini allora venivano riscaldati con aria calda e questo comportava dei tempi di attesa molto lunghi e il materiale veniva molto sollecitato. Alla ricerca di una soluzione circa 15 anni fa gli esperti di applicazione della Starrag vennero in contatto con la Haimer GmbH di Igenhausen, oggi leader del mercato europeo per la tecnologia di serraggio utensili. “Haimer ha reso più professionale il calettamento dell’utensile“, enfatizza Patrik Rutishauser. “Già allora l’azienda offriva un’ampia gamma di mandrini e macchine per il calettamento con bobina ad induzione e unità di raffreddamento, facile da utilizzare per chiunque. Fino ad oggi la Haimer ha permanentemente continuato a sviluppare il suo programma di mandrini e macchine di calettamento ed è sempre rimasta fedele ai propri requisiti di qualità. Noi valutiamo continuamente nuovi sistemi e nuovi fornitori, ma i prodotti Haimer sono imbattibili dal punto di vista della precisione e della qualità.” Conclude il Direttore Application Engineering Starrag.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here