La rettificatrice tangenziale per piani BERMI 500 C

foto-23-okSviluppata dalla Officine Meccaniche Bergamini, la BERMI 500 C è caratterizzata da un piano di lavoro delle dimensioni di 500×200 mm. Le movimentazioni della tavola, sia in longitudinale sia in trasversale sono automatizzate da un circuito oleodinamico con varie possibilità di regolazioni del moto delle tavole stesse. L’utilizzo di un CN sull’asse verticale permette di regolare e controllare facilmente il ciclo di lavorazione dei pezzi. L’operatore addetto al CN può impostare lo spessore totale di materiale da lavorare, il sovrametallo di finitura, gli avanzamenti (differenziabili in sgrossatura e finitura) e le passate di spegnifiamma. Al termine di ogni ciclo, la mola può ritornare automaticamente al livello iniziale di lavoro o ad un’altezza superiore regolabile, oltre a poter scegliere di arrestare la mola al punto di arrivo (zero fine pezzo).

La macchina può essere dotata, oltre ai diamantatori conosciuti come il Diaform, il Raggiatore o l’Optidress, di un diamantatore lineare per mole completamente automatico. Questo nuovo diamantatore ha un azionamento oleodinamico per quanto riguarda le corse di lavoro, mentre per gli avanzamenti viene utilizzato un motore passo-passo comandato dal CN. Con questo nuovo accessorio è possibile eseguire diamantatura in qualsiasi momento del ciclo di lavorazione del pezzo: è, infatti, possibile impostare la diamantatura per numero di pezzi, per asportazione di materiale, prima dell’inizio della finitura del pezzo oppure usarli in modo combinato tra loro. È possibile azionare il diamantatore anche manualmente al di fuori del ciclo di lavoro. Dopo ogni diamantatura, manuale o automatica che sia, il CN provvederà automaticamente ad effettuare la compensazione dell’usura.

Il nuovo diamantatore lineare si può installare in abbinamento col Diaform, in questo modo è possibile eseguire cicli di diamantatura lineare, per mole piane, completamente in automatico, mentre la sagomatura delle mole è effettuata in semi-automatico.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here