La gomma-plastica torna a correre a MECSPE

foto-dIl 2015 è stato un anno positivo per il comparto gomma-plastica: dalle associazioni confindustriali e dall’Istat arrivano, infatti, numeri con segno più su tutti i fronti. Guardando ai primi 5 mesi del 2016, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il comparto registra un +4,4% sostenuto soprattutto dall’export che supera i risultati ottenuti negli anni pre-crisi. Nel 2015, le vendite all’estero hanno superato i 2,9 miliardi di euro, stabilendo un nuovo record storico, ampiamente superiore al precedente di 2,75 miliardi realizzato nel 2010; mentre la produzione complessiva è stimata nell’ordine dei 4,15 miliardi di euro (+3,8% rispetto al 2014), valore che rafforza il trend positivo registrato a partire dal 2010. Sul fronte interno, le importazioni raggiungono il +18%, grazie anche alle agevolazioni sugli investimenti introdotte dalla legge di Stabilità 2016 e ai provvedimenti adottati a livello regionale. Numeri importanti che delineano un clima di ritrovata fiducia del comparto, che rimane perno del rilancio dell’interno manifatturiero italiano, e a cui MECSPE (Fiere di Parma, 23-25 marzo 2017) dedica un’intera area espositiva con il Salone Eurostampi – Macchine e Subfornitura Plastica, dove saranno presenti le più importanti aziende con soluzioni e tecnologie nell’ambito delle lavorazioni delle materie plastiche e della gomma, e numerose iniziative speciali che avranno come focus le sfide che il settore sta affrontando. Si parlerà, infatti, delle superfiniture in macchina attraverso tecnologie come quella del heat and cool o come quella dell’ecomolding che permettono di avere superfici lucide di eccellente qualità, coniugando il design alle logiche industriali 4.0. Spazio anche alle novità legate ai materiali, con un approfondimento nei settori automotive e packaging. Dopo il successo delle scorse edizioni, a completare l’offerta di Eurostampi, torna l’appuntamento con il Salone Additive Manufacturing, dedicato alla stampa 3D professionale, in cui è possibile vedere dal vivo, le tecnologie più innovative – ma comunque già disponibili per essere introdotte con efficacia nel flusso produttivo delle aziende – e come sia possibile partire da un modello per arrivare a un oggetto definitivo, pronto per l’impiego. E l’additive è anche una delle tecnologie caratterizzanti la quarta rivoluzione industriale, insieme alla robotica collaborativa, l’advanced HMI, l’Internet of Things, l’Industrial Internet e il Cloud Manufacturing; elementi distintivi di tutte le iniziative speciali di MECSPE che si pone come obiettivo quello di mostrare alle aziende italiane come attraverso l’utilizzo di due o più di queste tecnologie si possa trasformare un’impresa in una ‘Fabbrica Digitale’ con vantaggi in termini di costi e tempi di produzione.

I numeri di MECSPE 2016

85.000 mq di superficie espositiva, 39.656 visitatori, 1.639 espositori, 24 isole di lavorazione e unità dimostrative, 10 quartieri tematici, 10 saloni tematici, 6 piazze d’eccellenza, 72 convegni tecnici organizzati da aziende, università e associazioni.

I saloni di MECSPE

Macchine e Utensili – macchine utensili, utensili e attrezzature; Fabbrica Digitale – tecnologie informatiche per la gestione di una fabbrica intelligente; Motek Italy – automazione di fabbrica; Power Drive – Sistemi – Componenti – Meccatronica; Control Italy – metrologia e controllo qualità; Logistica – sistemi per la gestione della logistica, macchine e attrezzature; Subfornitura Meccanica – lavorazioni industriali in conto terzi; Subfornitura Elettronica – progettazione, lavorazioni elettroniche e componenti e accessori; Eurostampi, Macchine e subfornitura plastica – stampi e stampaggio; lavorazioni delle materie plastiche e della gomma; Additive Manufacturing – rapid prototiping e 3D printing; Trattamenti e finiture – macchine e impianti per il trattamento e la finitura delle superfici.

Per maggiori informazioni: mecspe tel. 02 332039470

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here