La fresa Walter Xtra∙tec per la ghisa riduce i costi mantenendo affidabili i processi

Foto 17 OKCon la fresa per finitura a passo ridotto Xtra∙tec, Walter offre una filosofia di utensile nuova per questa tipologia, concepita per la lavorazione della ghisa. Corpo base, geometria dell’inserto da taglio e materiale da taglio sono reciprocamente armonizzati in modo mirato con l’obiettivo di raggiungere una maggiore efficienza a costi minori. La fresa a spianare per spallamenti, con diametri da 50 a 160 mm e una profondità di taglio pari a 6,5 mm, genera precisi spallamenti di 90°. Una volta registrati i taglienti, è possibile eseguire operazioni di sgrossatura e di finitura senza cambiare utensile, risparmiando prezioso tempo di riequipaggiamento. La F4049 è equipaggiata con inserti a fissaggio meccanico quadri espressamente sviluppati per questo modello, da otto taglienti ciascuno. Unitamente agli apprezzati materiali da taglio Tiger∙tec e Tiger·tec Silver, concepiti per la massima vita utensile, gli otto taglienti non soltanto asportano i trucioli con grande efficienza, ma riducono anche sensibilmente i costi del materiale da taglio. Lo speciale fissaggio a cuneo degli inserti offre grande stabilità e affidabilità di processo. La precisa regolazione di planarità delle sedi inserti per taglienti di finitura avviene mediante vite conica e cuneo a espansione. Il meccanismo di regolazione, oltre a essere molto preciso, consente anche uno stabile posizionamento dell’inserto, grazie all’accoppiamento geometrico. Queste caratteristiche permettono alla fresa di raggiungere un’elevata qualità superficiale nella finitura. Sono disponibili due geometrie di sgrossatura e due di finitura con forma base negativa per un’ampia gamma di condizioni di lavorazione prevalentemente riscontrabili nell’industria automobilistica e in quella meccanica generale.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here