La filtrazione fina di RBM approda in Gran Bretagna

Foto 24 OKThe University of Sheffield Advanced Manufacturing Research Centre (AMRC), dopo aver testato e valutato per più di 18 mesi la soluzione di RBM per la filtrazione fina, ha ordinato un impianto completo per la gestione del fluido lubrorefrigerante, dalla vasca della macchina utensile, al convogliatore della serie A-I, con tamburo di prefiltrazione, al sistema IFDR, specifico per garantire una filtrazione fina costante. Si tratta di un sistema di filtrazione non tradizionale, altamente efficiente, che si basa su un semplice principio fisico in grado di garantire la costanza della filtrazione fino a 5 µm nel tempo, senza presentare l’andamento a picchi, tipico dei sistemi meccanici, destinati a sporcarsi progressivamente. L’impianto servirà un centro di lavoro Makino G7, con l’ultra efficiente sistema di rettifica Viper (Very Impressive Performance Removal), brevettato da Roll Royce. Il centro di lavoro 5 assi lavorerà un’ampia gamma di componenti e materiali per il settore aerospaziale. L’obiettivo è garantire una filtrazione molto elevata e costante, in modo da poter lavorare con pressioni di esercizio fino a 120bar, assicurando lavorazioni altamente performanti e con standard qualitativi di alto livello. I test e gli studi svolti presso l’AMRC hanno messo in evidenza l’alto grado di filtrazione raggiungibile (e mantenibile nel tempo) con il sistema IFDR, in particolare quando si hanno pressioni elevate che necessitano, per una lavorazione di qualità e high performance, livelli di pulizia estremamente alti e senza variazioni significative nel tempo.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here