Keyence Italia SPA: sensore di visione con illuminazione incorporata

Main_p2.jpg_ico500Il meccanismo di messa a fuoco automatica di Keyence Italia SPA si è evoluto ulteriormente diventando ancora più compatto e preciso.

Combinando l’unità di messa a fuoco automatica e l’involucro delle lenti e ottimizzandoli, si è ottenuto un meccanismo che è il 40% più compatto di quelli convenzionali. Inoltre, migliorando la durata dell’unità di azionamento, questo compatto meccanismo di messa a fuoco automatica è in grado di operare in un intervallo più ampio rispetto ai meccanismi convenzionali.

La nuova lente è costituita da 4 strati di vetro che raggiungono una bassa aberrazione con un’elevata capacità di ricezione della luce, rendendo possibili immagini luminose e nitide con una bassa distorsione per un rilevamento stabile.

La regolazione della luminosità viene completata con un controllo one-touch.

Grazie all’illuminazione incorporata, studiata espressamente per un rilevamento stabile, non è necessario selezionare voci quali il tipo di illuminazione, il colore e la posizione di installazione. Inoltre, vengono ottimizzate anche regolazioni fini che richiedono capacità di imaging avanzate, come quelle del guadagno e del tempo di esposizione.

Anche la messa a fuoco viene completata con il controllo one-touch. L’avanzato meccanismo di messa a fuoco automatica consente un controllo molto accurato e ad alta velocità della messa a fuoco, un’operazione che solitamente veniva effettuata manualmente.

Il connettore del cavo può essere ruotato fino a 330° in funzione dello spazio disponibile e delle condizioni di installazione. Assieme alla testina più piccola della sua classe, questo assicura un elevato grado di libertà in fase di installazione.

La regolazione della luminosità e la messa a fuoco vengono eseguite automaticamente con il controllo one-touch e lo strumento di rilevamento è impostato quando l’utente semplicemente seleziona il target. Chiunque dunque può eseguire rilevamenti stabili senza variazioni dovute a livelli di esperienza diversi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *