Kennametal Precision Surface Solutions presenta la nuova EXTRUDE HONE™ EVO

EVOI produttori e i professionisti della qualità che richiedono componenti ad alta precisione, come i sistemi di alimentazione automotive e powertrain, sono sottoposti a una pressione costante per fornire la massima qualità in modo efficiente.

Per rispondere a questa esigenza, Kennametal Precision Surface Solutions® annuncia Extrude Hone™ EVO, le soluzioni di lavorazione elettrochimica di nuova generazione, caratterizzate da una tecnologia esclusiva del generatore che eroga una potenza da 3kW a 100kW, in base alla configurazione della macchina.

“Inoltre, EVO offre un altro valore aggiunto esclusivo: la lavorazione elettrochimica senza dispersioni”, afferma Bruno Boutantin, Global Marketing Manager di Kennametal Precision Surface Solutions. “I clienti otterranno la massima qualità di finitura superficiale per maggiori prestazioni dei componenti”.

La ECM è utilizzata in applicazioni di contornatura, raccordatura, lucidatura, sbavatura e ottimizzazione del flusso. Essenzialmente, ECM è un metodo sottrattivo che funziona sul principio della dissoluzione anodica del metallo.

Ogni parte da lavorare richiede un catodo (-) per l’asportazione selettiva del materiale dal pezzo (+). La velocità di taglio è uguale alla corrente c.c. applicata alla parte. La mancanza di contatto fra l’utensile (-) e il pezzo (+) è importante. Una soluzione elettrolitica (NaCl o NaNO3 in acqua o base glicolica) gestisce il trasferimento delle cariche nel gap di lavoro. La corrente elettronica risultante libera ioni metallici dal pezzo. La quantità di materiale asportato è definita dalla Legge di Faraday (equivalente alla corrente x tempo ciclo).

Usando l’elettrolita, il materiale asportato è scaricato dal gap sotto forma di idrossido. Questo deve essere catturato da un adeguato sistema di filtraggio per mantenere costanti le condizioni dell’elettrolita. Vi sarà quindi un gap costante, che si tradurrà in una durata appropriata dell’utensile e del catodo. La forma del catodo determina la forma di asportazione del materiale.

I principali benefici del processo ECM sono: Asportazione mirata di materiale in punti precisi; Assenza di stress meccanici o termici; Stabilità del processo ed Elevata produttività

EXTRUDE HONE™ EVO è disponibile in vari layout standard: a singola o doppia cella, o anche in configurazioni multicella grazie al design e alla costruzione modulari del sistema.

È facile da configurare e da integrare nelle linee di produzione moderne. Per i clienti che sono alla ricerca di specifiche operazioni di lavorazione, la macchina integra un’interfaccia per la ECM Dynamic.

Con l’affidabilità al centro dei requisiti di controllo della produzione, EVO permette il monitoraggio e controllo online di tutti i parametri importanti.

La caratteristica online è utile anche per fornire dimostrazioni remote del processo.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here