Iran: le opportunità per il Piemonte per edilizia e automotive

Set of nine globes showing earth with all continents.

Sono 18 le imprese piemontesi che nelle prossime settimane si affacceranno sul mercato iraniano in cerca di opportunità d’affari in due diversi comparti: 10 aziende dell’edilizia partecipano a un programma di un centinaio di incontri b2b a Teheran dal 5 all’8 novembre, mentre dal 15 al 18 novembre in 8 partecipano al Teheran International Auto Spare Parts Exhibiton, salone dedicato ai fornitori del settore automotive, primo impianto e aftermarket.

Le iniziative rientrano rispettivamente nei Progetti Integrati di Filiera (PIF) Design Building Living e From Concept to Car gestiti dal Centro Estero per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte) su incarico di Regione Piemonte e cofinanziato con il Fondo di Sviluppo e Coesione. Il programma per l’edilizia è realizzato anche in collaborazione con EvaetAzienda Speciale della Camera di Commercio di Novara.

La sospensione delle sanzioni contro l’Iran ha aperto il varco a un mercato di estremo interesse, oggi caratterizzato da poche tasse, servizi logistici e infrastrutture sviluppati o in costruzione, 7 Free Zone e 2 Special Economy Zone in aree strategiche.

“In Iran entro il 2020 è attesa l’edificazione di 4,5 milioni di nuove abitazioni, praticamente 900 mila ogni anno, nel comparto dell’edilizia e dell’arredamento si aprono quindi interessanti opportunità – spiega Pierpaolo Antonioli, presidente di Ceipiemonte -. Analogamente in quello dell’auto, per rispondere all’incremento di produzione di veicoli per una popolazione di 77 milioni che in gran parte non possiede ancora un’auto, senza contare che più di metà di quelle circolanti, circa 14 milioni, ha oltre vent’anni”.

Inoltre Iran Khodro (IKCO) e SAIPA, le due principali aziende automobilistiche locali controllate al 40% dal governo, che insieme contano per circa il 90% della produzione nazionale, sono molto interessate ad alleanze con i costruttori stranieri, che permetterebbero loro di acquisire nuove tecnologie e di realizzare l’intero processo produttivo per il mercato interno e l’esportazione nei Paesi vicini: Azerbaigian, Iraq, Armenia, Uzbekistan, Turkmenistan, Siria e Afghanistan. L’Iran infatti è interessante proprio anche come snodo, come base per raggiungere tre/quattrocento milioni di consumatori nei vicini Paesi del Medio Oriente e nelle ex repubbliche sovietiche dell’Asia centrale.

Sondare le potenzialità dell’area, incontrare controparti locali e incrementare il proprio business nel più grande mercato del Medio Oriente, sono quindi gli obiettivi delle aziende piemontesi in partenza per le 2 iniziative a Teheran.

A tutte prima degli eventi Ceipiemonte offre un servizio di orientamento per il corretto approccio al mercato con la collaborazione di SACE/SIMEST e un approfondimento a Teheran con i referenti dell’ufficio ICE. Per le imprese dell’edilizia, in vista del b2b viene elaborata un’analisi di prefattibilità per la verifica della potenzialità di ogni singola azienda e la ricerca dei giusti contatti. Nel caso dell’auto sono state coordinate le soluzioni per le imprese interessate a presentarsi al salone in modo aggregato.

catturaDelegazione piemontese presente agli incontri di business in Iran – Teheran, 5-8 novembre 2016
Le aziende dell’edilizia in partenza per Teheran hanno specializzazioni e obiettivi diversi, c’è ad esempio lo studio di architettura per la prima volta in Iran alla ricerca di developer locali con cui creare collaborazioni e a cui fornire il proprio know how sull’Italian Style, come produttori di materiali per l’edilizia, di componenti per l’automazione industriale e macchinari per pulitura e sverniciatura in cerca di distributori e controparti cui offrire la propria tecnologia.

cattura2Teheran International Auto Spare Parts Exhibiton – 15-18 novembre 2016
La delegazione di aziende della filiera auto (primo impianto e aftermarket) che partecipano al salone conta società che si occupano di realizzare tubazioni, componenti in plastica, metallo e gomma, che producono iniettori per combustibili alternativi e riduttori di pressione per impianti di alimentazione, o valvole. Inoltre produttori e distributori di ricambi adattabili alle più grandi case costruttrici, distributori di ricambi elettrici, produttori e distributori di fissaggi, progettazione, produttori e venditori di accumulatori elettrici.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here