Inaugurato il nuovo show-room permanente di Haas Automation per il sud-centro Italia

Il taglio del nastro a due mani tra Roberto Sorrentino, managing director di R.F. Celada per la linea di prodotto Haas, e Maurizio Lista, responsabile della divisione macchine utensili nella Gemar Srl.

Il taglio del nastro a due mani tra Roberto Sorrentino, managing director di R.F. Celada per la linea di prodotto Haas, e Maurizio Lista, responsabile della divisione macchine utensili nella Gemar Srl.

R.F. Celada è una realtà storica nel panorama italiano ed europeo delle macchine utensili. Dall’anno della sua fondazione nel 1938 ad oggi, l’azienda ha portato avanti con successo la sua mission di partner privilegiato delle aziende manifatturiere capace di offrire prodotti e servizi di qualità e grande affidabilità, e garantire la completa soddisfazione del cliente in modo rapido ed efficace con soluzioni integrate e personalizzate, dal service alla progettazione di impianti automatizzati e soluzioni chiavi in mano. La forza di R.F. Celada è il valore aggiunto di un portafoglio prodotti estremamente completo e flessibile, che di recente si è ulteriormente arricchito con l’ingresso dei prodotti Haas Automation: con la recente inaugurazione dell’Haas Factory Outlet (HFO) di Milano, infatti, R.F. Celada è diventato ufficialmente il nuovo distributore esclusivo del principale costruttore statunitense di macchine utensili.

A meno di un anno dall’avvio di questa alleanza tra due eccellenze nel settore delle macchine utensili, l’impegno della R.F. Celada nel far sì che i prodotti Haas vengano rappresentati, venduti e possano ricevere assistenza in conformità ai principi testati dalla filosofia HFO ha portato all’inaugurazione di un nuovo show-room permanente Haas Automation nei pressi di Roma: la nuova struttura si propone come centro di sviluppo tecnico a supporto dei vecchi e nuovi clienti Haas Automation nel sud-centro Italia, ed è stata realizzata in collaborazione con la Gemar Srl di Ariccia.  Da anni partner della R. F. Celada, la Gemar Srl condivide con la Casa milanese la volontà di unire al servizio di fornitura dei propri clienti anche la professionalità ed esperienza di una squadra di tecnici diretti altamente specializzati pronti a supportare sempre il cliente: un esempio su tutti l’attività continua di formazione svolta proprio dalla Gemar Srl mediante l’organizzazione di seminari su lavorazioni a pezzo rotante e utensile rotante in cui si affrontano aspetti teorico-pratici riguardanti le principali lavorazioni meccaniche ad asportazione di truciolo.

Trent’anni di Haas Automation

Gene Haas fondò Haas Automation, Inc., nel 1983 con l’intenzione di produrre delle macchine utensili che fossero economiche e affidabili. Fu così che l’azienda entrò nel settore delle macchine utensili con il primo sistema di indexaggio della tavola completamente automatico e programmabile, un dispositivo utile per collocare i pezzi da lavorare con la massima precisione. Il sistema di indexaggio della tavola 5C Haas riscosse un successo enorme e, nel corso dei quattro anni successivi, l’azienda espanse la propria linea di prodotti fino a includere una vasta selezione di tavole girevoli completamente programmabili, sistemi di indexaggio girevoli e accessori per macchine utensili.

Massima trasparenza e servizio rapido al servizio del cliente

“Il punto di forza della produzione Haas è rappresentato dalla standardizzazione dei modelli e delle opzioni a disposizione del cliente, che permette alla casa statunitense da una parte di ridurre i tempi e dall’altra di contenere i costi. Sul sito web della Haas il cliente può configurare al meglio il proprio prodotto, ed avere subito indicazione dei tempi di consegna e nella massima trasparenza anche del prezzo della macchina così configurata con la sola esclusione delle spese legate al trasporto e all’installazione”.

Il nuovo show-room permanente Haas Automation di Ariccia (Roma).

Il nuovo show-room permanente Haas Automation di Ariccia (Roma).

Questo ci racconta  Roberto Sorrentino, managing director di R.F. Celada per la linea di prodotto Haas, che insieme a Maurizio Lista, responsabile della divisione macchine utensili all’interno della Gemar Srl, è stato autore del classico taglio del nastro. “I tecnici Gemar sono qualificati, competenti e completamente equipaggiati per gestire al meglio tutti gli aspetti di vendita, assistenza, fornitura di pezzi di ricambio e servizio tecnico Haas in Italia”, continua Maurizio Lista, “condividiamo con R. F. Celada l’obiettivo di confermare e rafforzare il ruolo del marchio Haas come punto di riferimento nel mercato italiano delle macchine utensili”.

Nel 1987 Haas Automation iniziò a sviluppare il suo primo centro di lavoro verticale: l’anno successivo, grazie anche all’impiego dei più moderni processi e delle ultime attrezzature mirando a una produzione di massima precisione, vennero completati i primi prototipi che furono presentanti in occasione della fiera IMTS di Chicago.

La sfida fin da subito lanciata dalla Haas Automation fu quella di garantire tempi di consegna brevi e un prezzo competitivo rispetto alle macchine utensili dei produttori esteri: ancora oggi queste prerogative vengono rispettate grazie alla produzione in-house di tutti i principali componenti, dalla meccanica al software, e a un processo ottimizzato di pianificazione della produzione. Nello stabilimento di oltre 100.000 m² che ospita l’azienda ad Oxnard, in California, si fa ampio uso dei recenti metodi produttivi flessibili e delle pratiche di produzione just-in-time in modo tale da snellire al massimo le capacità produttive e, al contempo, ridurre i costi. La combinazione di tali fattori e il coinvolgimento negli interventi di elettronica e montaggio meccanico di squadre altamente qualificate consente ad Haas di tenere sotto controllo qualità, spese, affidabilità e disponibilità.

Particolare in lavorazione su un centro  di lavoro verticale della Haas Automation.

Particolare in lavorazione su un centro
di lavoro verticale della Haas Automation.

I conseguenti risparmi e aumento della qualità arrivano anche al cliente sotto forma di prezzi più bassi e prodotti migliori. Delle circa 300 macchine utensili ad asportazione di truciolo presenti nell’officina della compagnia, più di due terzi sono macchine Haas una dimostrazione del fatto che l’azienda crede fermamente nei propri prodotti. Per crescere a livello produttivo in termini sia di capacità che di potenziale senza ricorrere alla delocalizzazione, scelta invece portata avanti da molti competitor, Haas ha scelto di continuare a integrare nuovi macchinari di produzione per poter così produrre più pezzi in modo più efficiente, oltre che per ridurre ulteriormente il prezzo a cui l’utente finale acquista i prodotti Haas: rispetto all’attuale produzione di circa 14.000 macchine all’anno, l’obiettivo dichiarato dall’azienda per i prossimi 5 anni è quello di duplicare la produzione continuando a garantire tempi rapidi di consegna.

Una gamma completa di centri di tornitura, centri di lavoro orizzontali e verticali, sistemi di indexaggio girevoli CNC 

Oggi, Haas produce quattro linee di prodotti principali: centri di lavoro verticali (VMC) e orizzontali (HMC), torni CNC e tavole girevoli, nonché una serie di macchine di grandi dimensioni a cinque assi e macchinari speciali. L’inaugurazione del nuovo show-room permanente ha permesso ai molti visitatori presenti di prendere visione delle macchine di riferimento per il mercato italiano.

Tra i centri di tornitura sono stati presentati due diversi modelli. Il modello compatto ST-10, nonostante le sue dimensioni ridotte, offre una capacità massima di 229 x 356 mm, con un volteggio di 413 mm sulla slitta trasversale. Il mandrino autocentrante idraulico raggiunge i 6.000 giri al minuto, e il sistema di azionamento vettoriale offre una coppia di taglio fino a 102 Nm. Il naso mandrino A2-5 ha un foro da 58,7 mm con una capacità barre di 44 mm, e la torretta VDI a 12 stazioni esegue l’indexaggio degli utensili in 0,5 secondi.

Il modello ST-20Y è progettato in modo da consentire l’esecuzione di tornitura e fresatura di parti complesse nonché operazioni multiple su un’unica macchina grazie alla presenza dell’asse Y con una corsa di 102 mm (±51 mm dalla linea centrale) per operazioni di fresatura, foratura e maschiatura disassate. La macchina ha una capacità massima di 305 x 533 mm, ed è dotata di un mandrino da 14,9 kW che consente di operare a 4.000 giri al minuto con una coppia di 203 Nm. In configurazione standard, la ST-20Y è dotata di una torretta ibrida BOT/VDI a 12 stazioni per il montaggio di utensili motorizzati a coppia elevata e di asse C servocondotto per offrire capacità versatili sui 4 assi.

Il centro di lavoro universale UMC, fiore all’occhiello della gamma di prodotti Haas.

Il centro di lavoro universale UMC, fiore all’occhiello della gamma di prodotti Haas.

Nell’ambito dei centri di lavoro verticali, di particolare interesse la serie VM: progettata appositamente per gli stampisti, presenta mandrino ad accoppiamento diretto a 12.000 giri/min., un design cono 40 esclusivo che offre una finitura superiore delle superfici, un’eccellente stabilità termica e un funzionamento silenzioso. Le macchine sono dotate di serie di evacuatore dei trucioli automatico a coclea, volantino elettronico remotato, pistola pneumatica automatica, lavorazione ad alta velocità, interfaccia Ethernet, memoria di programmazione espansa, porta USB, macro definibili dall’utente, ugello del refrigerante programmabile e altro ancora.

Altrettanto interessante la serie ad alta velocità VF-SS: progettata per offrire prestazioni convenienti ad alta velocità, è dotata di serie di un innovativo mandrino ad accoppiamento diretto da 12.000 giri/min., di un cambio utensili ad alta velocità montato lateralmente e a rapidi ad alta velocità per tempi ciclo ridotti. Pensata invece per le attrezzerie la serie TM: macchine 3 assi precise e dalla semplice cinematica, non dotate di magazzino utensili ma equipaggiate con un software CNC conversazionale che per la sua semplicità d’uso ha favorito l’ingresso di questa macchina nelle officine in sostituzione delle obsolete frese manuali. Infine non poteva mancare all’interno del nuovo show-room il modello UMC, fiore all’occhiello della gamma di prodotti Haas presentato in Europa appena nel 2013: machina universale 5 assi con tavola tiltante e magazzino utensili a 40 posizioni, innovativo mandrino ad accoppiamento diretto da 8.100 giri/min., destinata alla lavorazione di componenti complessi per un peso massimo di 300kg e diametro massimo 600mm.

2 pensieri su “Inaugurato il nuovo show-room permanente di Haas Automation per il sud-centro Italia

  1. sono cliente haas dal 2007 sono al settimo cielo da quando ho conosciuto questo prodotto adesso siamo nel 2015 ne ho comprata un alta e spero mercato permettendo a fine anno di prenderne un altra, L unica cosa che vorrei da haas che che facesse nuovi modelli di macchine con la stessa filosofia delle altre(affidabili precise e costo contenuto) del tipo montante mobile e rotopallet, nei prossimi anni spero di poter rinnovare il mio parco macchine e di poter inserire solo macchine haas

    • Ciao Enrico! Io ho appena preso un hass st20y solo che ho problemi nell eseguire fresature frontali ,o meglio ,fare fori con la fresa a inserti su stesso raggio xo con gradi diversi ( asse c) sai aiutarmi? Scusa il disturbo! !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *