In scena alla Emo: Sandvik Coromant GC4325 per la tornitura dell’acciaio

Nella tornitura dell’acciaio si registra una notevole perdita di produttività a causa delle officine meccaniche che contengono la velocità di taglio per cercare di ottenere una durata tagliente sufficientemente lunga e prevedibile. Questo è stato in gran parte dovuto alle prestazioni degli utensili in tutto il vasto campo applicativo medio ISO P25. La sicurezza di processo è stata una preoccupazione generata dallo sviluppo irregolare dell’usura dell’inserto, sia con la supervisione attenta del processo sia con le frequenti interruzioni per cambiare gli inserti. Le velocità di taglio sono state mantenute bene al di sotto di tutti i livelli raccomandati.

I progressi nella scienza dei materiali e dei processi di produzione hanno portato ad un nuovo approccio, più completo, per lo sviluppo delle qualità d’inserto che ha portato ad una nuova generazione P25. GC4325 di Sandvik Coromant con la tecnologia Inveio può essere utilizzata per migliorare la sicurezza e le prestazioni in una vasta gamma di applicazioni che coinvolgono vari tipi di acciaio, operazioni e le più disparate condizioni di taglio.

Con GC4325, la maggiore durata tagliente è ottenuta mantenendo integro il filo tagliente, il che aumenta l’utilizzo della macchina grazie a un minor numero di cambi utensile. La nuova qualità consente di lavorare con i più alti dati di taglio consigliati in tutta l’area P25, con la massima tranquillità e sicurezza. Questa nuova qualità offre anche prestazioni costanti, con una minima supervisione del processo. Un importante traguardo per la produzione non presidiata.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here