Il nano hard disk dalla memoria infinita

foto-d-rtemagicc_1kbmemory_feynman_hr_01-jpgRealizzata da un team della Technical University of Delft (Paesi Bassi) la memoria digitale fatta di atomi di cloro potrebbe essere presto una realtà. Per archiviare i miliardi di dati prodotti dalla società moderna diventa sempre più importante che ogni singolo bit occupi il minor spazio possibile. Con questo obiettivo è stata creata una memoria di 1 kilobyte (8.000 bits), dove ogni bit è rappresentato dalla posizione di un singolo atomo di cloro. I ricercatori hanno raggiunto così una densità di 500 Terabits per pollice quadrato, 500 volte migliore rispetto ai migliori hard disk attualmente disponibili. E’ possibile comparare questo sistema a un puzzle a scorrimento in quanto ogni bit consta di due posizioni su una superficie di atomi di rame e di un atomo di cloro che possono far scorrere avanti e indietro tra queste due posizioni. Ecco perché il nuovo approccio offre eccellenti prospettive in termini di stabilità e scalabilità.

I ricercatori hanno organizzato questa nuova memoria in blocchi da 8 bytes (64 bits). Ispirati ai codici a barre pixellati quadrati, i marcatori presenti nei singoli blocchi operano come QR code in miniatura offrendo informazioni in merito all’esatta posizione del blocco sullo strato di rame. Inoltre, il codice indica anche eventuali danni ai blocchi, per esempio a causa di qualche contaminante locale o di un errore nella superficie. Questo consente di scalare facilmente la memoria a dimensioni molto grandi, anche se la superficie di rame non è del tutto perfetta e quindi risulta molto più adatto per applicazioni pratiche di memorizzazione dei dati..

http://www.tudelft.nl/en/current/latest-news/article/detail/kleinste-harddisk-ooit-schrijft-informatie-atoom-voor-atoom/

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here