Il comparto della plastica tra design e innovazione

Il mercato della plastica sta sitzreihe IIvivendo un momento di grande fermento grazie alla nascita di materiali e tecnologie sempre più innovativi, il tutto all’insegna della funzionalità, convenienza e del rispetto ambientale. Stampaggio rotazionale, nuove tecnologie per lo stampaggio a iniezione e stampa 3D sono tra le novità e le innovazioni dedicate alla lavorazione della plastica, presentate in occasione del convegno “Design con le materie plastiche” organizzato da Tecniche Nuove, lo scorso novembre. Tra gli attori protagonisti che attestano il ruolo fondamentale di questi rinnovamenti per lo sviluppo e la crescita di questo settore, segnaliamo Polivinil Rotomachinery S.p.A. per illustrare caratteristiche e potenzialità del cosiddetto stampaggio rotazionale” per applicazioni a elevato contenuto estetico. Nonostante alcuni svantaggi (costi e tempi di produzione più elevati, alcuni materiali non processabili), tale tecnica, ancora poco diffusa in ambito industriale, offre diversi benefici, in particolare quello della flessibilità, del basso investimento iniziale stampo/macchina, e la convenienza per lotti piccoli. Consorzio Proplast ha invece presentato tre innovative tecnologie di stampaggio a iniezione. La prima, il processo di schiumatura microcellulare MuCell®, grazie al quale è possibile realizzare pezzi industriali, per esempio componenti automobilistici, utilizzando presse di tonnellaggio inferiore anche del 50% rispetto ai casi tradizionali, in quanto il materiale risulta più fluido, meno denso, e riempie lo stampo in maniera più uniforme. La seconda tecnologia consiste nel processo di condizionamento dinamico degli stampi (“Heat & Cool”) per la realizzazione di manufatti di qualità sottili, precisi e resistenti. La terza, il “Conformal Cooling” (“raffreddamento conformale”) prevede la progettazione e la realizzazione di un sistema di condizionamento ottimizzato e potenziato allo scopo di migliorare il comportamento e la resa termica dello stampo. Gabriele Roveda, di Arcenciel New e cofondatore di tribu.it, ha spiegato come le materie plastiche di nuova concezione possano essere ottimamente lavorate per mezzo di macchine di taglio laser. Tuttavia, ciò che sta davvero rivoluzionando il design sono le nuove tecnologie di stampa 3D in cui le materie plastiche sono le protagoniste assolute e in continua evoluzione. La stampa 3D, anche se è una tecnologia ancora acerba, costituisce un’innovazione rivoluzionaria per lo sviluppo di prodotti creativi (e non solo) in maniera rapida, veloce e “on-demand” e permetterà di raggiungere possibilità applicative finora inimmaginabili.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here