Igus combina alimentazione di potenza e segnale encoder in una soluzione a cavo unico

Foto 19 OKIgus, specializzata in cavi e catene portacavi, ha recentemente presentato una soluzione a cavo unico per servomotori: un cavo servo ibrido con elemento bus hyperface incorporato. Nei sistemi di azionamento, il servomotore e l’inverter vengono di regola collegati con due cavi: un cavo servo per l’alimentazione di potenza del motore e un cavo di feedback che ritrasmette i dati relativi a numero di giri e posizione del motore al sistema di controllo. Il principio di funzionamento di questo tipo di soluzione prevede la combinazione di alimentazione energetica e trasmissione dati in un unico cavo. Nel cavo ibrido sia le schermature degli elementi sia la schermatura complessiva sono realizzate in un intreccio di fili di rame zincato particolarmente resistente alla flessione e dotato di un rivestimento ottico per oltre l’80 %. Queste potenti schermature garantiscono la compatibilità elettromagnetica del cavo. Alla base del servocavo ibrido c’è la serie chainflex® CF270.UL.D di grande valore tecnico e da oltre cinque anni sul mercato. Il cavo è stato inoltre sviluppato appositamente per l’impiego in catena portacavi con raggio di cuvatura minimo di 10 x d. La buona stabilità in presenza di forti sollecitazioni permanentementi è dovuta alla specifica struttura: le coppie di conduttori cordate con passo ottimizzato soddisfano gli elevati requisiti meccanici di applicazioni con movimenti continuativi e offrono un’alta azione protettiva costante garantendo così una buona performance elettrica. Il cavo è rivestito da una guaina esterna in PUR a bassa aderenza adattata ai requisiti specifici alle applicazioni in catene portacavi e in grado di garantire una lunga durata del cavo. Questo cavo ibrido soddisfa inoltre norme specifiche come UL, CSA e NFPA79.2012 ed è resistente all’olio. Grazie alla sua guaina esterna arancione conforme a Desina, alle sue proprietà ignifughe e alla sua assenza di alogeni, il nuovo cavo offre esattamente quanto richiesto per un impiego in macchine da lavorazione e macchine utensili.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here