Hoffmann Group: alla EMO 2017 con le frese PPC

Per sfruttare al meglio i vantaggi del Parabolic Performance Cutting l’utensile deve essere adeguato il più possibile alle esigenze del pezzo da lavorare.

Superfici perfette su geometrie complesse con tempi di lavorazione ridotti – per questo tipo di lavorazione Hoffmann Group ha creato una nuova generazione di frese per il procedimento PPC (Parabolic Performance Cutting). Nel caso del PPC gli utensili hanno un tagliente principale arcuato che gli permette di ottenere in pochissimo tempo ottime superfici. Le nuove frese a candela in metallo duro GARANT sono ideali per la finitura di forme piane su macchine a cinque assi e per l’impiego nel settore di produzione di macchine utensili, stampi e utensili. Alla EMO 2017 verranno presentate per la prima volta.

Il procedimento Parabolic Performance Cutting (PPC) è un’evoluzione della fresatura a raggio completo e viene chiamato anche fresatura a candela. Nel caso degli utensili PPC il tagliente principale della fresa è arcuato, come una parte di arco di un grande cerchio. In tal modo si può creare un raggio di azione molto più ampio. Con le nuove frese a candela in metallo duro GARANT si possono ottenere risultati di superficie uguali ad una fresa a raggio completo dello stesso diametro, ma con un avanzamento di nove volte maggiore. Il risultato: tempi di lavorazioni ridotti e una sollecitazione inferiore sul pezzo, sull’utensile e la macchina. Se invece si adotta lo stesso avanzamento la superficie sarà 80 volte migliore.

Per sfruttare al meglio i vantaggi della lavorazione con Parabolic Performance Cutting il raggio di azione del tagliente arcuato deve essere adeguato il più possibile alle esigenze della superficie da lavorare. Per questo le nuove frese a candela in metallo duro GARANT per PPC sono disponibili in tre forme standard: dritte, tangenziali e coniche. La forma dritta è adatta alla finitura di superfici di facile accesso. La forma conica invece è adatta per la lavorazione di pezzi con contorni e grandi superfici da lavorare. In tal caso l’utensile, come anche nel caso della forma tangenziale, deve essere inclinato. Con la forma tangenziale si possono ottenere cave profonde e di difficile accesso.

La premessa per poter impiegare il procedimento PPC è una fresatrice moderna a cinque assi e il software CAD/CAM che possa elaborare la geometria dell’utensile come modello dati e che possa quindi sostenere il procedimento PPC. La produzione controllata con CAD/CAM e con l’impiego di PPC offre la possibilità di usare delle strategie particolarmente convenienti e precise garantendo un’elevata sicurezza di processo.

Tutte le frese in metallo duro PPC di GARANT sono utilizzabili per un impiego universale, ma soprattutto per acciaio. Le frese a candela coniche GARANT sono inoltre disponibili con tre angolazioni differenti per la lavorazione di acciaio inox e materiali resistenti ad alte temperature.

Le nuove frese a candela in metallo duro GARANT di Hoffmann Group sono estremamente resistenti all’usura e disponibili da subito sull’eShop di Hoffmann Group e nel catalogo 2017/2018.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here