HEIDENHAIN alla EMO 2015: accuratezza per maggiore efficienza

TNC640_s_V03_itL’accuratezza nella produzione significa lavorazioni più efficienti con elevata sicurezza di processo. Alla EMO di quest’anno a Milano, HEIDENHAIN supporta questa affermazione con molte iniziative: presentazioni live del controllo numerico più recente TNC 640 e dimostrazioni sulla misurazione di posizione ultraprecisa con sistemi di misura lineari e angolari in Closed Loop.

Nel suo stand HEIDENHAIN presenta live il controllo numerico TNC 640 e le sue numerose funzioni per maggiore efficienza e accuratezza: in particolare ottimizzazione del jerk per ridotti tempi di lavorazione con superfici al tempo stesso perfette e accuratezza molto elevata del pezzo. Con il termine Dynamic Precision, HEIDENHAIN combina funzioni per la produzione efficiente di componenti precisi. Consentono una fresatura rapida e priva di vibrazioni, grazie anche allo smorzamento attivo delle vibrazioni AVD.

Con Dynamic Efficiency vengono offerte funzioni per lavorazioni efficienti ad asportazione elevata del truciolo. Riducono l’incidenza delle vibrazioni della macchina grazie alla soppressione attiva delle vibrazioni ACC e incrementano le prestazioni della lavorazione grazie alla fresatura trocoidale e al controllo adattativo dell’avanzamento AFC.

La simulazione grafica 3D, precisa fino nei minimi dettagli di TNC 640, consente una simulazione realistica di programmi di lavorazione creati sia sulla macchina sia esternamente. L’efficace anteprima di lavorazione permette di valutare preventivamente il programma per riscontrare eventuali dati mancanti, operazioni problematiche e superfici incomplete. Grazie alla simulazione grafica 3D l’operatore è in grado di rilevare eventuali errori e quindi il potenziale di ottimizzazione già prima della lavorazione vera e propria.

Altre due presentazioni allo stand HEIDENHAIN evidenziano l’importanza della misurazione di posizione precisa con sistemi di misura lineari e angolari in Closed Loop. Garantisce la costante accuratezza dei pezzi e il rispetto di tolleranze severe, compensando ad esempio le oscillazioni termiche nella catena cinematica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *