Haas Automation: iniziativa per la formazione dei giovani

HE304-PR Bilzen 5 redC’era un tempo in cui la possibilità per la scuola secondaria provinciale Bilzen (PSSB) in Belgio di diventare un HTEC sembrava molto remota. Ma nel novembre 2014, il duro lavoro, la determinazione e la tenacia dei suoi insegnanti e amministratori hanno dato i loro frutti. Né la scuola né gli studenti hanno da allora mai guardato indietro.

“Volevamo diventare un HTEC alcuni anni fa ma ci è stato detto che ciò non era possibile nella nostra officina”, spiega Luc Valkeneers, direttore tecnico del PSSB. “I criteri HTEC sono molto severi. Abbiamo quindi apportato importanti modifiche e lo scorso anno abbiamo partecipato a una conferenza HTEC in Danimarca durante le vacanze. Ciò è stato importante poiché ha dimostrato ad Haas il nostro forte interesse. Per nostra gioia, abbiamo ottenuto l’accordo per diventare un HTEC e abbiamo aperto nel novembre dello scorso anno”.

PSSB ha investito nella sua prima macchina Haas circa 10 anni fa. Oggi l’officina dispone di 3 modelli: due centri di lavoro CNC e un tornio CNC.

“Qui possiamo produrre di tutto, disponiamo delle macchine e l’unica cosa di cui abbiamo bisogno è l’immaginazione”, spiega l’insegnante di meccanica Danny Van de Voorde, responsabile della gestione delle macchine Haas.

Tutti i prodotti realizzati nel centro HTE vengono effettivamente usati in applicazioni del mondo reale – un progetto chiamato Mobile Schools. Mobile School NPO è un’organizzazione belga volta ad aiutare i bambini di tutto il mondo che vivono per la strada, offrendo carri per scuole mobili e formando gli assistenti locali che lavorano sulle strade. I pezzi lavorati richiesti per Mobile Schools vengono realizzati presso il PSSB usando macchine Haas.

“Abbiamo già fornito i pezzi per 38 Mobile Schools in 4 continenti: America Latina, Asia, Africa ed Europa”, spiega Van de Voorde. “Dopo 15 anni stiamo ora lavorando a un nuovo prototipo per migliorale ulteriormente. Ad esempio abbiamo realizzato un freno per la ruota posteriore. A volte quando parliamo dei nuovi pezzi da produrre, gli studenti osservano un dettaglio che potrebbe rendere più semplice o più rapida la loro produzione, magari qualcosa che non avevo preso in considerazione. Quando lo studente supera il maestro, cos’altro possiamo chiedere?

Stando a Van de Voorde, ci vogliono appena tre lezioni per portare uno studente che non ha mai lavorato prima con una macchina alla realizzazione di pezzi finiti con una Haas.

“È eccezionale perché solitamente gli studenti vogliono vedere risultati immediati”, spiega. “Se ci vogliono sei mesi prima di poter iniziare a vedere i componenti, è meno probabile che continueranno a lavorarci”.

Valkeneer aggiunge: “Da quando siamo diventati un HTEC la nostra officina è cambiata molto. Abbiamo modernizzato ogni aspetto e abbiamo creato un ambiente più professionale. Altre scuole e istituti sono un po’ gelosi dei progressi che abbiamo fatto”, sorride, “hanno addirittura chiesto di mandare qui i loro studenti!”.

I giovani che frequentano il PSSB lavorano sulle macchine Haas per 2-3 anni e finiscono la scuola a 18 anni, ottenendo un diploma di scuola secondaria alla fine del ciclo di studi. In totale trascorrono 7 ore alla settimana lavorando con le macchine, come parte del programma di studi. “Da quando siamo diventati un HTEC, abbiamo notato che gli studenti hanno moltissima voglia di lavorare”, afferma Valkeneers. “Se si impegnano in un progetto e non è ancora finito, spesso continuano a lavorarci dopo l’orario scolastico. A volte non ci sono lezioni previste ma si presentano e vogliono lavorare con le macchine. Alcuni studenti che avevano avuto problemi con lezioni più teoriche ottengono risultati eccellenti quando lavorano con le macchine Haas. Ciò è motivo di enorme soddisfazione per noi e per loro”.

La ricompensa per tutti gli studenti che terminano con successo il ciclo di studi al PSSB è l’opportunità di trovare un posto di lavoro come tecnico in una delle numerose fabbriche presenti nella zona. Ad esempio, un’azienda con sede nella vicina Genk, GMF Genker Machinenfabriek (che utilizza macchine Haas e ne è una ferma sostenitrice) ha iniziato assumendo un diplomato presso il PSSB e pochi anni dopo ne ha assunti già cinque. L’attività conta su un staff di soli 15 dipendenti e ora desidera assumere solo studenti dal PSSB.

Grazie in parte al programma HTEC, l’istituto PSSB è chiaramente in grado di aumentare le competenze professionali, il know-how e la motivazione dei propri studenti e di consentire loro a rispondere alle esigenze del mercato del lavoro locale. In cambio, ciò garantisce la crescita delle aziende della regione, offrendo un brillante futuro per studenti e società.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here