Grande presenza italiana al K

A dispetto della crisi, gli organizzatori di K 2013 (che si terrà a Düsseldorf dal 16 al 23 ottobre) sono soddisfatti. L’hanno annunciato alla stampa tecnica specializzata – numeri alla mano – Erhard Wienkamp, direttore area dell’Ente fiera di Düsseldorf, e Ulrich Reifenhäuser, presidente del Comitato Espositori. Gli espositori saranno circa 3.000 appartenenti a quasi 60 Paesi, tra cui emergono in forte presenza gli europei: Germania, Italia, Austria, Svizzera e Francia. In particolare, gli italiani saranno 390, in diminuzione rispetto alla scorsa edizione – nel 2010 erano infatti 410 –, anche se la  superficie espostiva netta, pari a quasi 26mila metri quadrati, si mantiene inalterata. Rispetto al 2010, cresce la presenza delle aziende asiatiche: la superficie netta degli stand di Cina, Taiwan, India, Giappone e Corea del Sud ha registrato, infatti, un aumento di un terzo dello spazio espositivo. Anche dopo gli anni di difficoltà dell’industria, gli statunitensi sono di nuovo ben presenti, e occuperanno una superficie di circa 5.300 metri quadrati netti, mentre il comparto delle materie plastiche turche esporrà la sua offerta su un’area di circa 4.000 metri quadrati, ovvero 1.000 metri in più rispetto a tre anni fa. Per preparare al meglio la visita in fiera, circa sei settimane prima dell’inizio della manifestazione, gli organizzatori metteranno in rete tutte le informazioni speciali relative ai prodotti degli espositori. Grazie a una matrice di ricerca (a tempo debito si potrà accedere cliccando www.ic-k-online.de), gli interessati potranno ricercare le aziende che hanno migliorato i prodotti e processi, o hanno apportato sostanziali cambiamenti in determinati campi di applicazione.

 

 

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here