Grafene impiegato per rendere potabile l’acqua marina

Gli studiosi dell’Università di Manchester hanno condotto una ricerca che potrebbe avere delle conseguenze future molto importanti. Infatti, il gruppo di scienziati inglese, coordinato dal dottor Rahul Nair, ha realizzato un filtro in grado di rendere potabile l’acqua del mare.

È ciò è stato possibile, grazie all’impiego del grafene e alle sue particolari caratteristiche, come la straordinaria flessibilità e la capacità estrema di condurre elettricità.

Nello specifico, nello studio britannico è stato utilizzato un derivato chimico del grafene: l’ossido di grafene. Tale materiale ha permesso di realizzare una membrana filtrante capace di eliminare dall’acqua del mare i sali minerali.

Per approfondimenti, visitare il sito della rivista Nature Technology, dove la ricerca è stata pubblicata.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here