GF Machining Solutions e Lanson: dallo stampo all’oggetto

Lanson è specializzata nella progettazione e realizzazione di stampi di varia dimensione e complessità.
Lanson è specializzata nella progettazione e realizzazione di stampi di varia dimensione e complessità.

Progettazione e costruzione stampi, stampaggio materie plastiche. È di questo che si occupa Lanson, azienda la cui attività viene svolta da oltre trent’anni con dedizione e passione dai fondatori Giovanni Furlan e Frison Fernando, coadiuvati nella gestione e amministrazione dai figli.

«L’azienda – dichiara proprio Fabrizio Furlan – è nata da quella che mio padre da sempre ama definire “un’avventura imprenditoriale”. Da un’occupazione serale, quasi hobbistica, fondò infatti insieme a Fernando Frison (da qui il nome Lanson ndr) una realtà che oggi viene riconosciuta in Italia e all’estero per l’affidabilità e la serietà con cui quotidianamente opera al servizio del cliente».

In questo contesto dalla propria sede di Besozzo, in provincia di Varese, grazie a uno staff composto da una trentina di persone, in Lanson convergono creatività e inventiva, oltre a una costante attenzione all’aggiornamento tecnologico. A questo proposito è ampio e articolato il parco macchine attivo in officina, comprendente oltre a numerose presse a iniezione, centri di lavoro a 3 e 5 assi ad alta velocità, torni a controllo e rettifiche, anche elettroerosioni a filo e a tuffo. Alcune di queste macchine sono state acquisite da GF Machining Solutions, denominazione che oggi comprende i marchi tradizionali conosciuti come AgieCharmilles, Mikron, Step-Tec, System 3R e Liechti, e business unit del gruppo Georg Fischer accanto a GF Automotive e GF Piping Systems.

Operativa in Lanson dal 2012, la HSM 400 LP è stata progettata per una precisione assoluta e una qualità superficiale senza compromessi.
Operativa in Lanson dal 2012, la HSM 400 LP è stata progettata per una precisione assoluta e una qualità superficiale senza compromessi.

Qualità senza compromessi
«In Lanson – precisa Furlan – progettiamo e costruiamo stampi partendo dalla richiesta del cliente, eseguendo anche studi e progettazione di particolari plastici per lo sviluppo di articoli tecnici come interruttori industriali, componenti interni di elettrodomestici, morsettiere, contenitori per antifurti e articoli in genere».

I progettisti, grazie a evoluti software CAD/CAM integrati, sviluppano il processo preparando le strategie di lavorazione di fresatura e di erosione. L’elettromeccanico è il settore prevalente servito dall’azienda, con stampi realizzati per poter stampare componenti tecnici (in materiali nylon e affini, con requisiti tecnici e tecnologici da soddisfare importanti e complessi).

«Particolari complessi e impegnativi – sottolinea Furlan – per l’ottenimento dei quali si rende necessario un accurato studio di progettazione e ingegnerizzazione dello stampo. A tale risultato, oltre all’esperienza acquisita, è fondamentale poter contare anche su attrezzature performanti, precise e che diano garanzia assoluta della qualità del processo. In questo senso il rapporto con (l’attuale ndr) GF Machining Solutions è consolidato da tempo e risale addirittura ai primi anni 90, quando ci fu il primo interessamento e l’acquisto della prima macchina ad elettroerosione a filo».

Numerose sono state le acquisizioni di impianti da GF Machining Solutions, tra cui spiccano anche un centro di lavoro verticale Mikron HSM 400 LP con cambio pallet e una Mikron HPM 1200.

Il centro di lavorazione HSM 400 LP è stato sviluppato per la costruzione di utensili e stampi, nonché per la produzione in media e piccola serie di parti di alta qualità.
Il centro di lavorazione HSM 400 LP è stato sviluppato per la costruzione di utensili e stampi, nonché per la produzione in media e piccola serie di parti di alta qualità.

Fresatura ad alta velocità
Operativa in Lanson dal 2012, la HSM 400 LP è stata progettata per una precisione assoluta e una qualità superficiale senza compromessi. Sviluppato per la costruzione di utensili e stampi, nonché per la produzione in media e piccola serie di parti di alta qualità, questo centro di lavorazione verticale ad alta velocità, si propone di coniugare tutto il know-how tecnico del costruttore di macchine svizzero con la grande esperienza di sviluppo. Con una corsa assi X, Y e Z rispettivamente pari a 500, 450 e 360 mm, la macchina assicura avanzamenti nelle 3 direzioni che possono raggiungere i 60 m/min, oltre a un’elevata flessibilità grazie a un magazzino utensili che può contenere dai 20 ai 40 elementi (HSK-E32) o dai 18 ai 308 (HSK-E40), a seconda della configurazione prescelta.

«La nostra attività – aggiunge Furlan – come già rimarcato è da tempo orientata verso la progettazione e la realizzazione di stampi per particolari impegnativi e complessi. In termini di competitività assume dunque elevata rilevanza l’impiego di macchine, attrezzature e strumenti non solo performanti in termini produttivi, ma che soprattutto siano precise e rigorose per ciò che concerne la garanzia di assoluta qualità del processo».

Complessità che possono in questo senso comprendere per esempio non solo la presenza di lamelle profonde, ma anche di lavorazioni su piccoli spessori (per di più, sovente, non uniformi), o comunque di particolari per la cui realizzazione (stampaggio) servono dei movimenti con tutte le difficoltà del caso. I principali presupposti per ottenere massima precisione e la migliore qualità superficiale del pezzo si concretizzano nella Mikron HSM 400 LP grazie anche allo smorzamento delle vibrazioni e alla stabilità dei componenti ottenuta con un design monolitico, con una struttura a portale molto stabile, un basamento in cemento polimerico con una distribuzione ottimizzata delle forze. Dinamica e veloce, la versione a 5 assi come quella operativa presso la Lanson vanta una rotazione e orientamento con azionamenti diretti nell’asse B e C fino a 250 giri/min, con motori raffreddati a liquido e sistemi di misurazione assoluta; bloccaggio idraulico negli assi di rotazione e di orientamento.

Il centro di lavorazione Mikron HPM 1200 HD è stato acquisito da Lanson per ampliare ulteriormente il range operativo per realizzare stampi di dimensioni fino a 1.200 x 600 mm.
Il centro di lavorazione Mikron HPM 1200 HD è stato acquisito da Lanson per ampliare ulteriormente il range operativo per realizzare stampi di dimensioni fino a 1.200 x 600 mm.

«La macchina – spiega Furlan – è stata acquisita soprattutto per soddisfare al meglio l’iniziale esigenza di produzione rapida di elettrodi di piccole dimensioni. Quindi con velocità di esecuzione, campo di lavoro ristretto e possibilità di pallettizzazione anche per fresature e così via. Prerogative tecniche che oggi ci permettono di impiegarla in modo flessibile anche per lavori di ripresa di varia tipologia».

GF Machining Solutions ha sviluppato per gli impianti della serie HSM magazzini pallet compatti, tenendo in considerazione le necessità del cliente. I magazzini a margherita o lineari possono essere caricati durante il lavoro, mentre il controllo CNC risulta al tempo stesso molto facile da gestire.

Grazie al sistema di presa a due pinze, sul centro di lavorazione Mikron HPM 1200 HD è possibile ridurre il tempo di cambio utensili sotto ai due secondi.
Grazie al sistema di presa a due pinze, sul centro di lavorazione Mikron HPM 1200 HD è possibile ridurre il tempo di cambio utensili sotto ai due secondi.

Qualità e prestazioni anche per le “grandi dimensioni”
«Per soddisfare ben altre esigenze – sottolinea Furlan – è invece stata acquisita la Mikron HPM 1200 HD, ovvero per ampliare ulteriormente il nostro range operativo fino a stampi di dimensioni pari a 1.200 x 600 mm, sempre mantenendo inalterata l’attenzione alla qualità di prodotto».

Grazie alla costruzione rigida e robusta, il centro di lavorazione a 3 assi Mikron HPM 1200 HD di GF Machining Solutions è particolarmente adatto per le lavorazioni di fresatura “High Performance”. In virtù della sua costruzione modulare la macchina è concepita per tutti i campi di impiego: dalla costruzione di prototipi, alla costruzione di stampi e utensili, fino alla produzione completamente automatizzata; ciò è reso possibile grazie alla grande varietà di opzioni e alla loro mutuabile combinabilità. Sono a disposizione varie possibilità di automatizzazione, diversi sistemi di evacuazione dei trucioli e del refrigerante, nonché efficienti mandrini. Tutti i componenti sono stati concepiti per essere utilizzati in logica combinazione tra di loro e permettono di eseguire lavori con grande efficienza 24 ore su 24. La corsa assi X, Y e Z è rispettivamente pari a 1.200, 600 e 500 mm, con avanzamenti in rapido di 40 m/min (assi X eY) e di 30 m/min (asse Z), mentre la tavola di lavoro è da 1.400 x 600 mm per una portata massima di 1.200 kg. Il magazzino utensili può contenere 60 pezzi (ISO-SK40 oppure HSK-A63); situato all’esterno del campo di lavoro (al fine di proteggere gli utensili dallo sporco e dai trucioli) permette il montaggio (degli utensili) anche durante il ciclo di lavoro. Da segnalare che il cambio di utensili avviene con braccio a doppia pinza per una ulteriore riduzione dei tempi improduttivi; un sistema, questo, che permette di ridurre il tempo di cambio al di sotto dei due secondi.

Il rapporto con (l’attuale ndr) GF Machining Solutions è consolidato da tempo e risale addirittura ai primi anni 90 quando ci fu il primo interessamento e l’acquisto della prima macchina a elettroerosione a filo.
Il rapporto con (l’attuale ndr) GF Machining Solutions è consolidato da tempo e risale addirittura ai primi anni 90 quando ci fu il primo interessamento e l’acquisto della prima macchina a elettroerosione a filo.

Passione, tradizione e innovazione
Lanson da oltre 30 anni progetta articoli plastici, studiando e sviluppandone anche gli stampi, coniugando passione, tradizione e innovazione. Fondata nel 1975 da Giovanni Furlan e Fernando Frison (da cui deriva il nome Lanson), l’azienda ha saputo adattarsi ai cambiamenti che il mercato ha riservato all’imprenditoria, dimostrando lungimiranza e intraprendenza che oggi le consentono di essere riconosciuta per affidabilità è qualità di prodotte di servizio in ambito sia nazionale che internazionale. Numerosi i settori serviti tra cui spicca l’elettromeccanico, da sempre punto di riferimento per il quale nel tempo sono stati studiati e realizzati i particolari più diversi. A gestire i vari reparti nei 2.500 mq dell’unità produttiva di Besozzo (VA) è un gruppo affiatato e qualificato composto da una trentina di persone, guidate dai fondatori e dai figli, per un fatturato superiore ai 3 milioni di euro (con una quota export pari a circa il 20%). con questi presupposti e fortemente radicata nel proprio territorio, l’azienda guarda al futuro con moderato ottimismo, ponendo esperienza, know-how e creatività al servizio di progetti ambiziosi per poter vincere nuove sfide proponendo prodotti e soluzioni sempre più innovativi.

Dettaglio lavorazione in Lanson.
Dettaglio lavorazione in Lanson.

Raggiunte le 100.000 macchine installate
La base macchine installate globale di GF Machining Solutions ha toccato lo scorso giugno il numero 100.000. Una tappa importante che conferma ulteriormente l’impegno del provider di soluzioni di fornire il valore a cui i propri clienti sono abituati. Grazie a un pacchetto offerta completo che include fresatura, elettroerosione, laser, lavorazione di profili alari, soluzioni mandrino e di automazione, soluzioni utensili e software nonché il servizio di assistenza, la Divisione di Georg Fischer continua a costruire su un lungo retaggio d’innovazione incentrata sul cliente. Una eredità che include l’introduzione da parte di Mikron AG nel 1910 della prima macchina di laminazione per volani ad aggiustamento fine, lo sviluppo di Charmilles nel 1954 della prima macchina per elettroerosione al mondo per impiego industriale e lo sviluppo di Agie, lo stesso anno, della AGIETRON AZ4 con servoazionamento pneumatico per l’asse Z. Una tradizione d’innovazione proseguita nel tempo con l’introduzione di oltre 900 tipi di macchine oltre a un’imponente gamma di novità nel settore delle macchine utensili. E di novità e innovazione si parlerà anche a EMO Milano 2015, quando GF Machining Solutions presenterà tra le anteprime mondiali anche la Mikron MILL P 800 U per la fresatura, la CUT E 350 per l’elettroerosione a filo, la gamma di soluzioni di texturizzazione laser LASER 400 e rConnect, la nuova piattaforma centralizzata di comunicazione del Servizio clienti per fresatura, elettroerosione e laser.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here