Faccia a faccia con Luca Mozzoni di CGTech: punto di forza, l’innovazione

9 - Intervista L.Mozzoni - CGTechCome valutate l’attuale andamento del mercato nel vostro contesto operativo e quali sviluppi ipotizzate?
Non lo diciamo ad alta voce, ma ci sono segnali importanti che indicano un mercato in buona ripresa per molti comparti industriali. Anche il mercato interno ha dato segni che fanno ben sperare, visto che il consumo nazionale di macchine utensili è cresciuto nel 2014 e continua quest’anno il suo trend positivo. Non siamo ancora ai valori pre-crisi, ma il nuovo clima di fiducia delle imprese porta a guardare il futuro con ottimismo. Le aziende stanno investendo cifre importanti in tecnologia, sia hardware sia software, ed è proprio questo che garantirà loro un posto da protagonisti anche nei prossimi anni.

Qual è l’approccio strategico con cui la vostra azienda si muove in tale panorama di mercato?
CGTech è una software house che fa dell’innovazione il suo punto di forza. Le sfide si vincono grazie a collaborazioni attive e partnership con le principali aziende del settore, che ci permettono di mantenere una tecnologia all’avanguardia e di offrire strumenti sempre nuovi, efficienti e affidabili, per aiutare i nostri clienti ad affrontare un mercato esigente e, perché no, stimolante.

Luca Mozzoni, country manager di CGTech Srl.
Luca Mozzoni, country manager di CGTech Srl.

Innovazione e qualità: che significato hanno dunque per voi questi termini e come li interpretate?
Innovazione e qualità sono le parole chiave. È indispensabile anticipare le esigenze del mercato con strumenti che devono essere da subito produttivi. Questa è la forma mentis di CGTech, motivo della sua reputazione e della spinta verso sfide importanti, come per esempio la progettazione e simulazione di lavorazioni con deposizione di materiale composito.

Quali sono le caratteristiche fondamentali che maggiormente vi contraddistinguono?
Quella di CGTech è un’attività stabile e redditizia, gestita dagli stessi titolari e fondatori dal 1988. Nostre caratteristiche distintive sono senza dubbio l’elevato numero di utilizzatori, la competenza, la professionalità e l’esperienza dei nostri dipendenti e l’impegno continuativo nello sviluppo di Vericut, software di simulazione, ottimizzazione, verifica e analisi per macchine utensili CNC.

Ambiente di simulazione di Vericut.
Ambiente di simulazione di Vericut.

Qual è la missione che la vostra azienda si è posta?
Sono trascorsi 27 anni dalla nascita di Vericut e la filosofia aziendale di CGTech è rimasta quella di ascoltare le richieste del mondo della produzione CNC, fornendo un software in continua evoluzione, in grado di seguire e spesso anticipare le innovazioni tecnologiche che coinvolgono tutti i comparti del settore: macchine utensili, controlli, Cad/Cam, utensili, tecnologie di lavorazione e materiali, oltre alle numerose richieste che arrivano dagli stessi utilizzatori.

Cosa chiedono oggi gli stampisti a un software come il vostro rispetto al passato e quali risposte offre in tal senso il vostro prodotto?
L’innovazione resta sempre il punto fondamentale. Le aziende, in modo particolare gli stampisti, oggi devono essere moderne, produttive, efficienti e affidabili. Gli attuali centri di lavoro CNC e gli strumenti a essi collegati permettono di raggiungere gli obiettivi, ma per sfruttare al meglio queste tecnologie è necessario dotarsi di adeguati strumenti software. Con Vericut possiamo sfruttare le piene potenzialità della nostra officina, per rimanere protagonisti nel mercato mondiale. Non è cambiato rispetto al passato, solo oggi si corre molto più velocemente e per questo diventa fondamentale garantire una efficiente e fidata collaborazione con tutti i nostri clienti.

Vista Lavorazione e Vista Macchina.
Vista Lavorazione e Vista Macchina.

Quanto sono sentite oggi in particolare le esigenze di personalizzazione del prodotto e come vi muovete in tale direzione?
Ogni azienda ha esigenze diverse e di conseguenza mette in atto procedure di lavoro diverse. Uno strumento flessibile come Vericut si adatta alle procedure aziendali, per migliorarle. La personalizzazione del software è quindi parte fondamentale del nostro lavoro e la versatilità di Vericut ci permette di soddisfare tutte le richieste che ci vengono rivolte. Dalle funzionalità speciali delle macchine da simulare all’integrazione con i sistemi aziendali in uso, software Cad/Cam, sistemi di gestione utensili e presetting, programmi di gestione dell’officina, alle soluzioni di problemi specifici, fino alle esigenze dei singoli utenti, la sfida è trovare in modo rapido la soluzione adatta a rendere il processo semplice, veloce e automatico.

Interfaccia grafica e desktop della finestra Gestione Utensili progettati ex novo in Vericut 7.4.
Interfaccia grafica e desktop della finestra Gestione Utensili progettati ex novo in Vericut 7.4.

Come si integrano le funzionalità di progettazione e simulazione con quelle di produzione o gestionali? Quanto conta per i clienti avere pacchetti che riuniscano tali funzioni?
Vericut simula qualsiasi macchina utensile CNC, è un software indipendente, ma può essere integrato con i sistemi Cad/Cam, con i sistemi di gestione utensili e di presetting e in generale con tutti gli strumenti, anche gestionali, utilizzati in azienda. Ad esempio, impiegare i dati che possiamo rilevare da una simulazione ci garantisce una valutazione certa dei tempi di percorrenza delle parti in lavorazione e una stima precisa dei costi. L’integrazione rimane quindi parte fondamentale nell’organizzazione degli strumenti aziendali, perché solo lavorando in ambiente integrato e ottimizzando lo scambio di informazioni possiamo veramente sfruttare al massimo il nostro Sistema Produttivo, fatto di hardware e software, ma soprattutto di persone capaci e di esperienza, che usano questa tecnologia, spesso anche in modo creativo, per raggiungere dei risultati a volte impressionanti.

Finestra di Stato personalizzabile nei contenuti e nelle dimensioni.
Finestra di Stato personalizzabile nei contenuti e
nelle dimensioni.

In che termini il vostro prodotto contribuisce a incrementare la produttività e la competitività degli utilizzatori?
Vericut non è solo un simulatore di macchine CNC. Grazie ad algoritmi proprietari per la simulazione del processo di asportazione del materiale, è possibile l’analisi della tecnologia della lavorazione con risultati eccellenti per precisione e prestazioni. Gli strumenti di ottimizzazione generano in modo automatico una lavorazione più efficiente che garantisce la riduzione del tempo ciclo, una minore usura utensile e una migliore qualità superficiale. Inoltre, la precisione e la qualità della simulazione di Vericut permettono di programmare la lavorazione con il mandrino in stretta prossimità del pezzo, ottimizzando anche le traiettorie senza alcun rischio, perché il software rileva le possibili collisioni con qualunque elemento in gioco: macchina, controllo, utensili e attrezzature, programmi e sottoprogrammi, macro. Tutto viene accuratamente definito per ricostruire la propria officina virtuale.

6 - Intervista L.Mozzoni - CGTech
Analisi della simulazione con lo strumento Visualizzatore.

Come avete conquistato la fiducia dei vostri clienti e come fate sentire loro la vostra vicinanza?
La storia di CGTech è la sua migliore presentazione. La sua attività è in continua espansione e, oltre alle sedi americane, ha quattro sedi in Europa, quattro in Asia, una in Sudamerica e una fitta rete di rivenditori. Il parco clienti si compone di migliaia di aziende in tutto il mondo, molte delle quali collaborano con noi da oltre vent’anni. Una fiducia che va rinnovata continuamente con un supporto tecnico attento alle esigenze del cliente, in stretto dialogo con lo staff interno di sviluppatori, per dare al cliente risposte rapide e precise.

7 - Intervista L.Mozzoni - CGTech
Lavorazione Trimming su materiale composito.

Quanto è rilevante nel contesto della vostra attività poter contare su tecnici competenti, aggiornati e motivati?
La professionalità e la competenza delle persone rimane uno degli aspetti più importanti del nostro lavoro. CGTech ha creato negli anni una rete di supporto competente e professionale per aziende di ogni tipologia e dimensione nei più diversi settori produttivi, tra i quali l’aerospazio, l’automotive, i trasporti a terra, la produzione di stampi e di beni di largo consumo. Un’azienda che investe in Vericut non ha semplicemente acquistato un software, ma ha iniziato una collaborazione con un partner che eccelle in esperienza, professionalità e affidabilità.

Visualizzatore nella versione per iPad.
Visualizzatore nella versione per iPad.

Vericut: le peculiarità tipiche e le novità di spicco della versione 7.4
«Vericut – sottolinea Luca Mozzoni – riproduce fedelmente in un ambiente virtuale le lavorazioni della macchina utensile presente nella propria officina». Impostando dati e geometrie della macchina, geometrie del grezzo e del modello finito, controllo numerico, utensili in formato Step o nativo, con Vericut è infatti possibile simulare non solo il codice ISO, ma anche codici specifici del costruttore, inclusi sottoprogrammi e macro di una specifica macchina utensile. Inoltre, un algoritmo proprietario per il calcolo del volume del materiale asportato è responsabile dell’alto grado di precisione dei risultati e delle prestazioni del software. La versione recentemente rilasciata, Vericut 7.4, include numerose nuove funzionalità a supporto della sua facilità d’uso. L’interfaccia grafica della finestra Gestione Utensili è stata progettata ex-novo per velocizzare l’accesso ai comandi, per creare e aggiornare le librerie, l’assemblaggio di utensili, importare assemblaggi o impostazioni di OptiPath. Tra le novità più rilevanti vi è il modulo di ottimizzazione Vericut ForceTM che, basato sulla modellazione fisico-matematica delle forze in gioco, ottimizza le velocità di avanzamento delle lavorazioni. «Può apportare notevoli benefici – prosegue Luca Mozzoni – se impiegato in lavorazioni di precisione su materiali speciali, in particolare con macchine multiasse complesse. Con Force è possibile ottimizzare l’asportazione, stimare l’usura dell’utensile, valutare la qualità della lavorazione e analizzare strategie diverse, con risultati estremamente affidabili e tutto senza spostarsi dalla propria postazione di lavoro. Si può quindi creare una lavorazione efficiente che sfrutti al 100% le potenzialità della propria macchina utensile».

Segnalazione collisione tra portautensile e pezzo.
Segnalazione collisione tra portautensile e pezzo.

Formazione, passo fondamentale
Benché sia particolarmente semplice da utilizzare e sia dotato di un’interfaccia amichevole, consentendo agli utilizzatori di trovarsi a proprio agio già al primo utilizzo, Vericut include anche molte diverse funzionalità ed è aperto a molteplici personalizzazioni. Per questo motivo è stato anche concepito un articolato programma formativo per le aziende utilizzatrici. «Il corso di formazione che noi proponiamo ai nuovi utenti – spiega Luca Mozzoni – dura tre giorni e illustra le diverse potenzialità di Vericut, affiancando il cliente nella scelta delle migliori soluzioni per il proprio caso specifico. La formazione nell’utilizzo del software è in effetti un passo fondamentale e fortemente consigliato, per imparare presto e al meglio, ed essere operativi fin da subito, massimizzando l’investimento effettuato». Vengono inoltre organizzate giornate dedicate a workshop e all’aggiornamento relativo ai nuovi rilasci del software, sia per le singole aziende, sia condivise tra gli utenti, che rappresentano veri e propri momenti di formazione, approfondimento e scambio di idee, in un clima di proficua e piacevole collaborazione.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here