Faccia a Faccia con Enrico Togni: l’accento su innovazione e competenza

Enrico Togni, commercial coordinator Italy di MMC Hitachi Tool.
Enrico Togni, commercial
coordinator Italy di MMC Hitachi Tool.

Come valutate l’andamento del mercato nel contesto in cui operate e quali evoluzioni ipotizzate?
Per quanto riguarda il nostro prodotto il mercato è in forte crescita, visto anche l’espandersi della nostra forza vendita. Inoltre, il settore delle macchine utensili direttamente correlato al nostro mercato sta dando segnali molto positivi. MMC Hitachi Tool è da sempre concentrata sullo sviluppo di clienti ad alto contenuto tecnologico che sono stati in grado di competere sul mercato globale grazie agli investimenti in innovazione. Il mercato richiederà sempre di più la capacità di abbattere i costi produttivi mantenendo un alto grado di qualità nei prodotti finali, esigenze che sposano la nostra stessa filosofia. Sarà quindi necessario da parte nostra il continuo sviluppo di prodotti sempre più specifici per le singole esigenze dei clienti finali. Per il futuro ci aspettiamo un costante sviluppo per le aziende che stanno investendo, mentre un calo drastico per clienti e settori a basso contenuto tecnologico.

Fresa sferica a 4 tagli EHHB. Consente lavorazioni di sgrossatura e ripresa di temprati fino a 66HRC in alta efficienza, con diametri da 2 a 12 mm.
Fresa a filettare EDT. Permette la filettatura senza preforo fino a 66HRC da M2 a M16.

Con quale strategia operativa la vostra azienda si muove in tale quadro di mercato?
Siamo in una fase di forti investimenti interni in area produttiva e di espansione dello staff di vendita. Questo per consentirci di supportare adeguatamente i nostri clienti e per espandere il nostro share totale. Per il tipo di supporto che forniamo, necessitiamo di personale con esperienza tecnica di livello superiore, in grado di assicurare il raggiungimento di performance che la qualità del prodotto può garantire. Negli ultimi anni, oltre al mercato degli stampi, ci stiamo orientando anche verso nuovi settori quali Aerospace, Oil&Gas, Power Generation, sempre con l’obiettivo di ridurre drasticamente i tempi di processo. In quest’ottica stiamo sviluppando prodotti specifici che si affiancheranno alla nostra gamma per il settore stampi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Fresa sferica a 4 tagli EHHB. Consente lavorazioni di sgrossatura e ripresa di temprati fino a 66HRC in alta efficienza, con diametri da 2 a 12 mm.

Quali sono le peculiarità che vi contraddistinguono maggiormente?
Credo che in definitiva ci contraddistingua la capacità di introdurre innovazioni, non solo sulle geometrie e i rivestimenti specifici dei nostri prodotti, ma anche sulla modalità del loro utilizzo. Oltre alla qualità dei prodotti, ci caratterizza la competenza dello staff tecnico messa a disposizione dei clienti finali. In questo senso è per noi determinante sviluppare partnership con costruttori di macchine utensili e sviluppatori di sistemi CAD/CAM, con i quali interagire per fornire soluzioni tecnologiche complete.

Fresa con profilo alto avanzamento a 6 tagli EHHR. Consente lavorazioni di sgrossatura ad alta efficienza fino a 66HRC
Fresa con profilo alto avanzamento a 6 tagli EHHR. Consente lavorazioni di sgrossatura ad alta efficienza fino a 66HRC

Come si sviluppa la vostra filosofia aziendale? Qual è la missione che vi siete posti?
La nostra filosofia aziendale denominata P50 mira all’abbattimento dei costi di produzione dei nostri clienti. I prodotti stessi sono concepiti con questo obiettivo e non tanto come prodotti di utilizzo standard. Questo ci permette di presentare ai clienti soluzioni spesso alternative rispetto a quelle che solitamente impiegano. La nostra missione è quindi quella di utilizzare utensili e strategie innovative per rendere più competitivi i nostri clienti.

Fresa con profilo alto avanzamento a 6 tagli EHHR. Consente lavorazioni di sgrossatura ad alta efficienza fino a 66HRC
Fresa con profilo alto avanzamento a 6 tagli
EHHR. Consente lavorazioni di sgrossatura ad
alta efficienza fino a 66HRC

In che misura, dunque, i vostri prodotti contribuiscono a incrementare produttività e competitività di chi li utilizza?
Come detto, l’incremento di produttività e competitività dei nostri utilizzatori è la base stessa della nostra offerta tecnologica. L’acquisto e il corretto utilizzo di utensili con costo mediamente più elevato come i nostri, garantiscono la possibilità di abbattere i tempi di processo dal 30 al 50%, con il conseguente aumento di competitività. Smaltendo in tempo minore i carichi di lavoro si crea anche un aumento proporzionale della capacità produttiva. In alcuni casi ciò comporta la possibilità di evitare l’acquisto di nuovi macchinari e utilizzare l’investimento previsto in altri ambiti dell’azienda. Oltre a ciò, l’utilizzo di utensili più performanti riduce spesso anche la spesa totale dell’utensileria, grazie alle maggiori durate e migliori performance, argomento questo molto gradito agli uffici acquisti.

Quali sono le esigenze che clienti e mercato evidenziano di più e come vi trovate risposta?
Il mercato richiede risposte certe e affidabili. La nostra proposta va oltre la semplice risoluzione di un problema tecnico. Non si tratta quindi di presentarsi dal cliente per testare utensili, ma di garantire un pacchetto tecnologico completo e costruito sulla necessità delle aziende con cui collaboriamo. Grazie alla riconosciuta competenza del nostro staff possiamo a priori individuare le criticità e darne specifica soluzione, senza perdite di tempo dovute a test eseguiti senza una precisa strategia e competenza.

Fresa per finitura in copiatura ABPF4. Ottimale per stampi automotive in acciaio e ghisa di grandi dimensioni.
Fresa per finitura in copiatura ABPF4.
Ottimale per stampi automotive in acciaio e ghisa di grandi dimensioni.

Qual è il vostro approccio al mondo degli stampi? Come vi muovete in tale ambito?
Nel ciclo di costruzione di uno stampo i costi relativi all’utensileria sono minimi rispetto ai costi macchina e, in generale, ai costi di produzione. Proponiamo quindi al cliente di valutare insieme a noi dei progetti specifici nei quali introdurre un sistema di lavoro basato sull’ottimizzazione dell’intero processo di fresatura. Il fine deve essere quello di ridurre drasticamente i tempi macchina e i costi relativi, grazie all’utilizzo di utensili innovativi e tendenzialmente più costosi. Oltre a ridurre i costi, si ottiene anche una maggiore produttività aumentando la capacità produttiva degli impianti. Quindi, sintetizzando, il nostro approccio più essere definito come il non vendere frese, ma proporre strategie operative differenti che permettano di abbattere i tempi di produzione e i relativi costi.

Innovazione e qualità: cosa significano per voi e come le interpretate?
MMC Hitachi Tool è da sempre sinonimo di innovazione e qualità. Sono due concetti che interpretiamo come essenza stessa del nostro marchio e che quindi si riflettono in tutte le nostre attività. Ogni anno proponiamo nuovi utensili che spesso risultano innovativi non solo per le loro caratteristiche costruttive, ma anche perché possono essere utilizzati sfruttando le più recenti strategie di programmazione. Eseguendo direttamente nei nostri stabilimenti tutte le fasi del processo costruttivo dei nostri prodotti (miscelamento, sinterizzazione, affilature, rivestimento), possiamo garantire il mantenimento delle caratteristiche qualitative su tutti i lotti di produzione, permettendo la massima affidabilità nel tempo. Questo, per esempio, è particolarmente richiesto da clienti legati al settore della produzione di serie, dove la minima differenza qualitativa delle frese utilizzate può creare notevoli problemi alla qualità e conformità dei prodotti finiti.

Quanto è importante per una realtà come la vostra l’attività di Ricerca & Sviluppo?
Presso i nostri stabilimenti produttivi almeno il 25% del personale e degli investimenti sono dedicati al dipartimento R&D. Solo così MMC Hitachi Tool può sviluppare internamente micrograne e rivestimenti sempre più performanti e in grado di supportare le esigenze del mercato. Questi sforzi sarebbero però vani se non correttamente indirizzati dagli spunti provenienti dal nostro staff tecnico di vendita, che è costantemente a contatto con i clienti finali. La conoscenza delle loro esigenze e la pronta soluzione attraverso lo sviluppo di utensili specifici, ci permettono di essere sempre un passo avanti rispetto ai concorrenti e di rimanere affidabili partner per i clienti.

Fresa a inserti ASPV mini per finitura di piani, pareti a spallamento e coniche. Oltre alla qualità di finitura superficiale, grazie alla particolare micrograna e rivestimento degli inserti riesce a garantire un’eccellente tolleranza dimensionale e di forma.
Fresa a inserti ASPV mini per finitura di piani, pareti a spallamento e coniche. Oltre alla qualità di finitura superficiale, grazie alla particolare micrograna e rivestimento degli inserti riesce a garantire un’eccellente tolleranza dimensionale e di forma.

Prodotti in evidenza
«MMC Hitachi Tool – afferma Enrico Togni – è stata la prima a sviluppare frese ad alto avanzamento, che tuttora sono la punta di diamante della nostra gamma di prodotti». Ultimamente l’azienda si sta spingendo sempre di più verso la fresatura ad alta efficienza anche su materiali ad altissima durezza. Viene offerta quindi la possibilità della fresatura completa di particolari già temprati, eliminando le lavorazioni prima del trattamento termico. La nuova gamma di frese in metallo duro EHHB / EHHR, per esempio, consente performance molto elevate nella sgrossatura e ripresa di acciai fino a 66 HRC. Altresì, la fresa a filettare EDT sta riscuotendo un notevole interesse per le applicazioni, anche in questo caso, fino a 66 HRC. «La possibilità di filettare direttamente senza preforo su tali durezze permette un notevolissimo risparmio rispetto alle precedenti tecnologie (maschiatura o EDM)».

Quali sono, in tale panorama, i prodotti più interessanti per il settore stampi? «Difficile dirlo, vista la vastità e specificità della gamma. Fra le nuove uscite sicuramente potrei segnalare la ABPF4, fresa a inserto per finitura in copiatura, unica nel suo genere sul mercato». La sua peculiarità è quella di riunire la precisione tipica del monoinserto da finitura con l’efficienza data dalla presenza di 4 taglienti anziché dei classici 2. Con tempi di esecuzione che, di conseguenza, possono essere dimezzati. Oltre a tale aspetto, sono disponibili vari gradi e rivestimenti che rendono questa fresa applicabile su tutti i tipi di acciai e ghise per stampi. Un’altra fresa che sta riscuotendo notevole successo è la ASPV mini: si tratta di una gamma a inserti particolarmente interessante per la sua disponibilità anche su diametri relativamente piccoli. La gamma prevede infatti corpi fresa da D10 a D32. «Inutile evidenziare – ribadisce Enrico Togni – come, specie sui diametri 10, 12 e 16, una soluzione a inserti sia molto competitiva anche in relazione a frese in metallo duro integrale. La ASPV mini assicura performance di precisione e durata ad altissimo livello per operazioni di finitura di superfici a 90°, coniche e di piani. Oltre alla qualità di finitura superficiale, riusciamo a garantire un’eccellente tolleranza dimensionale e di forma».

La particolare geometria dell’inserto ASPV permette finiture in plunging sia in spinta sia in tirata, consentendo la drastica riduzione dei tempi di processo.
La particolare geometria dell’inserto ASPV permette finiture in plunging sia in spinta sia in tirata, consentendo la drastica riduzione dei tempi di processo.

Supporto tecnico e vicinanza al cliente
«Ci ha sempre caratterizzati l’altissimo livello del supporto tecnico – dichiara Enrico Togni -. Non solo per quanto riguarda i nostri prodotti: il supporto si intende infatti su tutte le componenti del processo di fresatura, vale a dire acciai e materiali da fresare, staffaggi, macchina CNC, CAM». Lo staff di MMC Hitachi Tool è infatti in grado di collaborare con il personale tecnico del cliente in tutti gli aspetti del processo di fresatura. Condizioni di taglio, strategie CAM, ottimizzazione dei parametri CNC in funzione della tipologia di macchina utensile, conoscenza degli acciai e della loro lavorabilità: tutte variabili che, se registrate nel modo corretto, permettono il raggiungimento degli obiettivi. Insieme al personale del cliente, viene sviluppato l’intero progetto di fresatura e non il singolo passaggio, un approccio fondamentale per ottimizzare il processo. «Questo è spesso possibile riducendo il numero delle fasi di lavorazione, con conseguente riduzione anche del tempo di sviluppo dei programmi CAM, che sovente è un vincolo importante nell’ambito degli uffici tecnici».

In tale contesto di vicinanza alla clientela, si innesta un rapporto di fiducia che scaturisce dalla competenza e dalla trasparenza con cui opera lo staff di MMC Hitachi Tool. L’azienda cerca di instaurare con il cliente una partnership che vada ben oltre la semplice fornitura di utensili e si pone quindi come consulente produttivo che opera in sinergia con i vari dipartimenti (tecnici e commerciali) del cliente stesso. «Le aziende produttrici di stampi, e più in generale di componenti meccanici – conclude Enrico Togni -, devono capire che la spesa per gli utensili non è una semplice voce di bilancio, ma un investimento in tecnologia. Più questo aspetto viene considerato e più sarà possibile espandere il know-how produttivo necessario per competere sul mercato».

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here