Faccia a faccia con Andreas Kuehl: Schunk Intec, un partner tecnologico affidabile

Andreas Kuehl, amministratore delegato di Schunk Intec Srl.
Andreas Kuehl, amministratore delegato di Schunk Intec Srl.

Con quale filosofia operativa la vostra Casa madre si pone sui mercati internazionali e ne affronta le sfide?
L’apertura ufficiale al mercato globale inizia sul finire degli anni 80 con la creazione delle prime filiali in Belgio e in Svizzera (1989), poi oltreoceano negli Stati Uniti (1992). Da qui in poi la storia dell’azienda consiste in ampliamenti, acquisizioni e nella costituzione di nuove filiali commerciali in Europa e nel mondo, per far fronte alla crescente domanda proveniente dai mercati internazionali: se la quota di export era in quel periodo del 16%, oggi arriva a circa il 60%. Schunk ha conosciuto infatti negli ultimi 30 anni un rapido sviluppo: nasce nel 1945 come officina meccanica per arrivare a essere oggi un’azienda internazionale, presente in oltre 50 Paesi, con 8 stabilimenti produttivi – 5 in Germania, 1 negli USA, 1 in Svizzera e 1 in Italia – e 30 filiali commerciali, tra cui quella italiana fondata nel 1998.

Asservimento macchina automatizzato.
Asservimento macchina automatizzato.

Quali sono i punti di forza e le caratteristiche che più vi contraddistinguono?
Oltre alla qualità e all’innovazione tecnologica che contraddistinguono ogni singolo prodotto, punti di forza fondamentali per Schunk sono la standardizzazione e la modularità. Offriamo infatti un ampio catalogo di prodotti standard sia per il serraggio sia per l’automazione, che possono essere utilizzati in vario modo, evitando così di dover ricorrere ad attrezzature speciali per ogni pezzo da produrre. In questo nuovo contesto di mercato, in cui i produttori hanno necessità di realizzare pezzi diversi a prezzi contenuti, Schunk propone attrezzature che possono essere configurate in modo diverso a seconda dell’esigenza, con evidenti logiche di ottimizzazione di tempi e costi.

Vero-S mini i moduli in miniatura della serie Vero-S.
Vero-S mini i moduli in miniatura della serie Vero-S.

Quali sono i vostri obiettivi, di ogni giorno o a lungo temine? Qual è la missione che vi siete posti?
L’obiettivo di Schunk è quello di diventare un brand leader nel settore della meccanica B2B entro il 2020. Questo comporta un consolidamento e un rafforzamento della posizione attuale di mercato, attraverso vari investimenti che il Gruppo dovrà sostenere, non solo per il mercato tedesco, ma in tutto il mondo, in termini di personale e infrastrutture. Dovrà altresì continuare, come fa da oltre 70 anni, a investire in ricerca e sviluppo per restare partner tecnologico di riferimento per i propri clienti. Schunk punta poi in particolare sul valore del marchio, con l’implementazione di molteplici attività di marketing e comunicazione per le quali è già diventata un riferimento nel settore: oltre ad aver scelto dal 2012 il portiere tedesco più famoso, Jens Lehmann, come testimonial, Schunk organizza ogni anno oltre 150 fiere in tutto il mondo e ha recentemente lanciato un nuovo sito internet, con attività collaterali di social e digital marketing.

Magnos consente un ancoraggio magnetico del pezzo su un solo lato.
Magnos consente un ancoraggio magnetico del pezzo su un solo lato.

Quali risposte/soluzioni offrite alle necessità che clientela e mercato evidenziano oggi in maggior misura?
Una delle maggiori sfide per la produzione industriale è la diversità crescente e rapida delle varianti. I cicli di vita del prodotto stanno diventando sempre più brevi, a causa dell’ampia scelta a disposizione e del desiderio incessante dei consumatori di novità. Schunk lavora per migliorare l’efficienza nei costi nella produzione di oggi e secondo quest’ottica crea i presupposti per rispondere attivamente alle esigenze dell’industria. Le soluzioni Schunk di automazione e dei sistemi di serraggio aumentano la flessibilità, consentono una produzione efficiente 24 ore su 24 e gettano le basi per la messa in rete dei processi produttivi, per la realizzazione della fabbrica del futuro.

Come avete conquistato la fiducia dei vostri clienti e come fate sentire loro la vostra vicinanza?
Quali esponenti di punta a livello globale per competenza nella tecnica di serraggio e nei sistemi di presa, desideriamo mostrare agli utilizzatori finali, ai costruttori di macchine e di stampi e agli integratori di sistemi, nuovi modi per sviluppare i potenziali di una produzione efficiente e dell’automazione di produzione. Inoltre, stiamo sviluppando ulteriormente l’offerta del nostro servizio, a livello locale. Questo include formazione qualificata sul prodotto, sviluppo di soluzioni ad hoc per il cliente e supporto nel servizio di pre e post-vendita.

Tendo E compact, best seller Schunk dalle elevate prestazioni.
Tendo E compact, best seller Schunk dalle elevate prestazioni.

Innovazione e qualità: che significato hanno per voi e come le interpretate?
Il motto “Superior Clamping and Gripping” che accompagna il logo Schunk in ogni comunicazione è la promessa che offriamo ai nostri clienti: prodotti di qualità superiore, precisi, duraturi e affidabili. “Con spirito pionieristico e perfezione definiamo standard in tutto il mondo”: questa la nostra mission, la stessa che spronava Heinz-Dieter Schunk quando dalla metà degli anni 60 ha posto le basi per lo sviluppo dell’azienda paterna, la stessa che ci sprona ogni giorno, per il successo dei nostri clienti. Innovazione, affidabilità ed elevate prestazioni: questi i valori del vastissimo assortimento Schunk. I nostri componenti, altamente efficienti, sono una chiave importante per creare un vantaggio competitivo e realizzare una produzione di successo.

Quali sono i prevalenti settori industriali in cui trova diffusione la vostra diversificata offerta?
Tra i suoi clienti Schunk annovera i principali player dell’industria meccanica, della robotica, dell’automazione e dell’assemblaggio, nonché i più famosi brand e produttori dell’automotive e dell’aeronautica.

Tribos-mini, per diametri di gambo utensile a partire da 0,3 mm.
Tribos-mini, per diametri di gambo utensile a partire da 0,3 mm.

In che termini i prodotti e i sistemi che offrite contribuiscono a incrementare la produttività di chi ne fruisce?
L’asservimento macchina automatizzato sta diventando sempre più diffuso, anche in caso di lotti molto ridotti e pezzi singoli, perché sfruttando i tempi di fermo macchina è possibile ridurre i tempi di attrezzaggio fino al 90%. Qui Schunk può offrire un valore aggiunto reale per il cliente, grazie alla perfetta sinergia e interazione che si può ottenere utilizzando insieme attrezzature di serraggio e sistemi di presa. Ne sono un esempio il cambio rapido per robot NSR e il sistema modulare di serraggio a punto zero Vero-S, compatibile con più di 500 varianti di bloccaggio pezzo.

Quali tipologie di servizi mettete a disposizione della clientela, prima e dopo la vendita?
Con oltre 300 consulenti di vendita in tutto il mondo, Schunk affianca il cliente nella scelta delle attrezzature, studiando e proponendo la soluzione migliore. Oltre ai prodotti standard, offriamo l’opportunità anche di realizzare attrezzature speciali, sia per il serraggio sia per l’automazione. Il vantaggio per il cliente è poter avere un solo fornitore e un solo interlocutore per ottenere una soluzione specifica per le sue esigenze. Per il serraggio sono state realizzate ad esempio circa 150.000 soluzioni personalizzate in tutto il mondo, nella tecnica di serraggio a espansione idraulica e nella tecnica di serraggio stazionario, con morsetti mandrini e autocentranti, portautensili, sviluppati ad hoc o modificati. Schunk è un partner affidabile sia durante il processo d’acquisto sia nel post-vendita, disponibile ad assistere il cliente anche nelle emergenze.

Tecnica di serraggio Schunk.
Tecnica di serraggio Schunk.

Per finire, come valutate l’attuale andamento del mercato nel vostro contesto operativo e quali sviluppi ipotizzate?
A differenza dello scorso anno, che è stato per Schunk eccezionale, con risultati ben al di sopra delle aspettative, l’andamento del 2016 sembra procedere più modestamente, nonostante i risultati siano ugualmente soddisfacenti sia per il comparto dell’automazione sia per il serraggio. L’instabilità che ha caratterizzato e continua a caratterizzare la congiuntura economica dell’ultimo decennio, purtroppo, trascina sempre un velo di incertezza nella valutazione del contesto attuale così come nelle previsioni future. Ciononostante Schunk, vantando ormai una consolidata esperienza di oltre 70 anni e crescendo più del mercato negli ultimi anni, in Italia e nel mondo, dà un segnale importante a clienti e rivenditori e si dimostra partner solido e affidabile, per il presente e per il futuro.

La sede di Schunk Intec Srl a Lurate Caccivio (CO).
La sede di Schunk Intec Srl a Lurate Caccivio (CO).

Una solida presenza sul mercato italiano
Ubicata a Lurate Caccivio, nei pressi di Como, la filiale italiana Schunk Intec Srl è la prima in Europa in termini sia di fatturato sia di personale ed è la terza a livello mondiale dopo Stati Uniti e Cina. Nella sua sede si svolgono le principali funzioni di coordinamento del mercato italiano: la direzione, gli uffici tecnico-commerciali, amministrazione e marketing. Lo stabile, che si estende su un’area di circa 1000 m2, dispone di un magazzino per la gestione delle urgenze e di una sala meeting dedicata alle attività di formazione per consulenti di vendita, clienti e rivenditori. In Italia Schunk opera con una struttura commerciale distinta per le due divisioni: una per la tecnica di serraggio e una per i sistemi di presa. Si propone al mercato con funzionari di vendita, per assicurare un supporto specifico e tutta la consulenza necessaria affinché il cliente possa sfruttare al massimo il potenziale dei prodotti Schunk e ottenere la soluzione per lui ottimale. Nello specifico, i prodotti della divisione serraggio vengono distribuiti sia direttamente sia attraverso rivenditori specializzati, con i quali Schunk tende a stringere collaborazioni privilegiate, poiché li considera partner fondamentali per la diffusione del proprio marchio sul mercato.

Prodotti e sistemi di spicco in primo piano
«La modularità e la sinergia tra tecnica di serraggio e sistemi di presa – afferma Andreas Kuehl, amministratore delegato di Schunk Intec Srl – fanno di Schunk un partner tecnologico affidabile per lo sviluppo della produzione industriale e l’implementazione di nuovi processi, sia nell’asservimento macchina automatizzato sia nel centro di lavoro. Particolarmente innovativo è infatti il sistema modulare a punto zero Vero-S, che consente di posizionare e bloccare pezzi e attrezzature di serraggio in pochi secondi, con una precisione di ripetibilità < 0,005 mm e in maniera completamente automatica. Vero-S è il killer dei tempi di attrezzaggio, garantendo tempi di lavorazione più elevati e una razionalizzazione dei lotti di produzione, riducendo i costi del 90%». Questo innovativo sistema blocca pezzi, pallet, piastre e cubi tramite uno o più perni di serraggio e consente anche estensione di moduli per una grande flessibilità. Le novità più importanti della serie Vero-S sono rappresentate da Vero-S mini e Vero-S mikro. Si tratta di moduli piccoli e piccolissimi: il primo, con un’altezza di soli 20 mm, risulta estremamente piatto ed è quindi ideale per le piccole macchine e le lavorazioni leggere, mentre la versione in miniatura mikro presenta solamente 12 mm di spessore, con un diametro di 49 mm.

Rimanendo nell’ambito del serraggio stazionario, merita altresì evidenza il sistema Magnos, che consente un ancoraggio magnetico del pezzo su un solo lato, permettendo la lavorazione sui restanti cinque con un solo piazzamento. Anche i sistemi portautensili a espansione idraulica, innovativi ed estremamente precisi, coprono un notevole ventaglio di applicazioni per l’asportazione e la micro-asportazione truciolo. «Tendo E compact – prosegue Andreas Kuehl – è il best seller Schunk dalle elevate prestazioni, che permette un incremento della durata utensile fino al 300% rispetto a un mandrino di calettamento a caldo». Per lavorazioni di precisione Tendo E compact può essere attrezzato con le prolunghe Tendo SVL a ingombro ottimizzato, per lavorazioni precise in punti difficilmente accessibili. Si bloccano con una sola operazione, riducendo i tempi di preparazione. Per la micro-asportazione, invece, la serie di riferimento è Tribos, e in particolare Tribos-mini per diametri di gambo utensile a partire da 0,3 mm, garantendo massima precisione.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here