ENSINGER Conversion-service calibratura tondi

Ensinger ha approntato di recente un nuovo reparto di Conversion Service dedicato ad alcune specifiche lavorazioni delle superfici e all’offerta di servizi accessori in grado di semplificare l’utilizzo dei semilavorati per le lavorazioni meccaniche, ottimizzando le procedure di produzione dei particolari a disegno.

“I servizi di pre-lavorazione offerti dal nuovo reparto consistono in operazioni di taglio, piallatura, rettifica e profilatura, oltre a trattamenti termici intermedi dei prodotti semilavorati, utili sia per la realizzazione di prototipi sia per le produzioni su larga scala,” spiega Flavio Granato, Technical Manager di Ensinger Italia.

In tutti i tipi di lavorazione, Ensinger assicura il mantenimento delle tolleranze richieste, anche le più stringenti: 1 mm sul taglio lastre, 0,4 mm in piallatura (con possibilità di 0,2 mm se richiesta dal cliente), 0,2 mm nella calibratura tondi, offrendo quindi massima precisione e conformità.

“Oltre al consueto servizio di consulenza tecnica per la scelta applicativa dei materiali, abbiamo aggiunto anche l’assistenza dedicata alla messa a punto dei parametri di lavorazione più adatti per la fresatura e la tornitura dei materiali plastici presenti in gamma,” ha puntualizzato Granato.

Qualora fosse poi necessario detensionare il materiale per ottenere una migliore stabilità dimensionale durante la lavorazione, Ensinger mette a disposizione anche alcuni trattamenti termici aggiuntivi, ottimizzati per ciascun polimero, che consentono di migliorare le proprietà meccaniche.

Il nuovo Conversion Service offre inoltre ai trasformatori di materiali plastici per asportazione di truciolo una serie di vantaggi importanti. “La lunga esperienza Ensinger – accanto alla profonda conoscenza di materiali, dei processi produttivi e delle relative possibili criticità – si basa su procedure rigorose applicate anche alle operazioni più semplici, garantendo sempre il miglior risultato,” ha aggiunto Granato.

“Anche un semplice blocchetto di plastica si può trasformare in un componente ad alta tecnologia,” commenta ancora Granato. “La preparazione accurata di ogni singolo pezzo tramite procedimenti di taglio, lavorazione delle superfici e riduzione delle tolleranze dimensionali che consentono di ottenere eccellenti finiture, permette al trasformatore di trarre vantaggio da processi di lavoro più rapidi e più lineari rispetto quanto accade partendo da un semilavorato grezzo,” ha concluso Granato.

Infatti, grazie alla possibilità di acquistare semilavorati plastici pronti a essere messi in macchina e lavorati e alla disponibilità di formati e superfici personalizzabili, tutte le operazioni di preparazione possono essere notevolmente semplificate. Inoltre, vengono eliminate attrezzature quali taglierine, pialle, sistemi di aspirazione e le relative operazioni di stoccaggio e movimentazione di materiali ingombranti, risparmiando così il tempo prezioso degli operatori e generando altresì una riduzione significativa dei costi di investimento.

Tramite ordini dedicati su ogni singola commessa, il cliente può contare sull’ulteriore garanzia di una maggiore tracciabilità del prodotto acquistato. Infine, la gestione di eventuali scarti di produzione è notevolmente agevolata e ridotta, con minori costi di smaltimento.

Per effettuare le nuove pre-lavorazioni Ensinger si è dotata di un parco macchine ad alta tecnologia in grado di eseguire le seguenti lavorazioni/trattamenti:
– taglio di lastre con spessore da 0,5 a 200 mm
– taglio di tondi con diametro da 4 a 600 mm
– piallatura di lastre con spessore da 6 a 200 mm, larghezza massima 1000 mm
– lavorazione in squadra di listelli rettangolari
– calibratura tondi con diametro da 8 a 50 mm
– rettifica centesimale di tondi dal diametro 2 al 90 mm
– trattamenti termici su materiali plastici sino a 3 m di lunghezza.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here