EMAG: sistema modulare per la produzione di ruote dentate

C211Gli esperti dell’azienda KOEPFER, con sede a Villingen-Schwenningen, sono il punto di riferimento – all’interno del Gruppo EMAG – per quanto riguarda i processi di dentatura. Fornitore di mezzi di produzione per ingranaggi, la KOEPFER è anche conosciuta come partner competente per tutto ciò che riguarda le ruote dentate. Con la dentatrice verticale a creatore VLC 200 H, KOEPFER presenta la prima macchina basata sul nuovo sistema modulare EMAG.

La piattaforma modulare EMAG permette di mantenere la stessa configurazione di base per le varie tipologie di macchine del Gruppo. L’elemento comune è il rinomato principio pick-up EMAG, grazie al quale ogni macchina modulare è dotata di un magazzino che consente al mandrino pick-up il carico e lo scarico automatico dei particolari, con una riduzione al minimo dei tempi truciolo-truciolo.

La struttura verticale della macchina non solo garantisce una caduta ottimale del truciolo, ma impedisce anche la formazione di accumuli, contribuendo a mantenere costante la qualità di produzione. Questa struttura consente inoltre di disporre in modo compatto il mandrino, le slitte e il sistema di trasporto pezzi, riducendo al minimo l’ingombro della macchina. Questo tipo di struttura permette un semplice inserimento delle macchine in sistemi di produzione, infatti, grazie alla stessa altezza del sistema di automazione, risulta semplice configurare il trasporto dei componenti tra le diverse macchine.

La dentatrice verticale a creatore VLC 200 H offre vantaggi economici, anche nella versione stand-alone. Gli azionamenti ad alte prestazioni consentono coppie e numeri di giri elevati sul mandrino principale e sulla fresa, garantendo in questo modo la produzione di ruote dentate con diametri fino a 200 mm e modulo 4, che possono essere fresate a secco con tempi di lavorazione ridotti.

Per il mantenimento costante della qualità, la VLC 200 H può essere dotata di un sistema di misurazione opzionale, installabile su una delle slitte. Essendo collocato all’esterno della zona di lavoro, il sistema è protetto da trucioli e sporco e può essere estratto all’occorrenza. La macchina, inoltre, può essere equipaggiata con un tastatore per la misurazione dei componenti e con sensori per l’orientamento. Grazie a queste opzioni, non solo è possibile adattare in qualsiasi momento i processi di lavorazione, ma è anche possibile garantire un controllo efficace della qualità durante tutta la lavorazione.

In seguito ad ogni dentatura, anche nella VLC 200 H si pone il problema di come smussare efficacemente il profilo del dente in modo da seguirne il più possibile il profilo. A questo scopo è possibile dotare la smussatrice VLC 100 C della tecnologia più adatta alle esigenze che si presentano di volta in volta.

“Quale processo utilizzare dipende innanzitutto dal pezzo in lavorazione. Sostanzialmente possiamo scegliere se utilizzare la smussatura degli spigoli o il più recente processo CHAMFER-CUT, chiarisce Jörg Lohmann, Direttore commerciale di EMAG KOEPFER. La tradizionale smussatura degli spigoli è un processo già affermato nell’industria automobilistica e dei relativi fornitori, utilizzato quando la geometria del pezzo lo rende necessario a causa dei profili di interferenza presenti. Questo avviene soprattutto per gli alberi dotati di un mozzo o negli ingranaggi del cambio con cono sincronizzatore. Occorre qui sottolineare che l’utensile impiegato, diversamente da quanto accade con altri produttori, può essere riaffilato autonomamente dal cliente senza particolari attrezzature. In questo modo è possibile mantenere basse le scorte di utensili, riducendo i costi dovuti al loro acquisto e stoccaggio. Per i pezzi senza particolari problemi di geometria, la VLC 100 C è stata dotata del processo CHAMFER-CUT. Ideato da FETTE, il metodo CHAMFER-CUT è ideale per eseguire una smussatura precisa e con costi contenuti.

“Con questo metodo non si formano bave secondarie, perciò questo processo si rende particolarmente adatto per le dentature che devono anche essere sottoposte a lappatura dopo la tempra,” spiega Jörg Lohmann. La smussatura con il metodo CHAMFER-CUT avviene in due fasi: con l’utensile viene prima effettuato lo smusso lungo il profilo della parte superiore della ruota dentata, poi, dopo aver invertito la direzione di taglio, si ripete l’operazione sul lato inferiore.

“Non importa quali siano le esigenze imposte dal pezzo e dalla relativa geometria: alla EMAG KOEPFER abbiamo sempre la soluzione perfetta per i nostri clienti,” sottolinea Lohmann.

La combinazione delle macchine VLC 200 H e VLC 100 C con tecnologia CHAMFER-CUT o la smussatura degli spigoli, apre ai progettisti un ampio ventaglio di possibilità per ottimizzare o rivoluzionare la propria produzione di ingranaggi.

La riconversione della produzione di ruote dentate, sulla base del principio modulare, permette di unire tutte le qualità del Gruppo EMAG, dall’impiego delle pregiate tecnologie di dentatura KOEPFER, all’automazione integrata, fino all’elevata qualità di lavorazione e dei componenti, assolvendo così tutti i requisiti di base richiesti dalla produzione di ingranaggi in quantità elevate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *