DuPont a Fakuma: sviluppo di applicazioni e approccio collaborativo

dupont~3OKA Fakuma 2014 (che si terrà dal 14 al 18 ottobre), l’offerta di DuPont rifletterà l’importante ruolo che la plastica gioca nella nostra società e come DuPont stia migliorando la sua tecnologia sui materiali avanzati per sostenere l’innovazione delle aziende e la loro competitività nell’economia globalizzata.

All’insegna del concetto “Welcome to the Global Collaboratory™”, definito da DuPont per rispondere tramite l’innovazione alle sfide mondiali avvalendosi della collaborazione su scala globale, DuPont presenterà le sue soluzioni di ingegneria assistita da calcolatore (Computer Aided Engineering, CAE) e di ingegneria predittiva che, combinate con l’ampio portfolio di materiali avanzati, possono fornire vantaggi eccezionali per una vasta gamma di settori industriali inclusi l’automotive, elettrico ed elettronico e sanitario.

Le proposte comprendono: la poliammide a catena lunga DuPont™ Zytel® proveniente da fonti rinnovabili per tubi rigidi pneumatici prodotti da Munkplast, Svezia; tubi rigidi e flessibili per circuiti refrigeranti nel settore dell’automobile realizzati con la poliammide Zytel® PA612 a catena lunga e in Zytel® PA66 rinforzato con fibra di vetro; Zytel® FR95G25V0NH privo di alogeni1 con migliorate proprietà di invecchiamento a lungo termine per applicazioni elettriche ed elettroniche e DuPont™ Rynite® PET privo di alogeni1, lanciato recentemente, che combina eccellenti proprietà di invecchiamento a lungo termine e prestazioni di resistenza alle fiamme per applicazioni elettriche ed elettroniche.

DuPont lavora a fianco dei suoi clienti durante tutte le fasi di sviluppo del prodotto, migliorando continuamente i materiali, sostenendone le fasi di progettazione e ottimizzandone la lavorazione.

A Fakuma, DuPont sottolinea i progressi ottenuti nella fase di progettazione aiutando i clienti a prevedere come i materiali si comporteranno sulla base di miglioramenti apportati da DuPont Engineering Research nella messa a punto dei materiali stessi.

“La nostra tecnologia d’avanguardia di modellazione e simulazione su calcolatore affiancherà i produttori di componenti nella selezione del materiale idoneo in quanto saranno in grado di capire meglio come il materiale possa reagire date le dinamiche del loro prodotto,” dichiara Craig Norrey, DuPont, head of design (EMEA). “I nostri modelli di validazione progettuale nel campo dello sviluppo del prodotto (Finite Element Analysis, FEA) forniscono risposte adeguate sulle prestazioni dei componenti, diminuendo così la necessità di prototipi.”
Durante l’intero processo, dall’ideazione alla realizzazione, DuPont condivide dati e analisi con i propri partner attraverso suite di software CAE in ambienti non proprietari e trasparenti. “La trasparenza sottolinea la collaborazione effettiva tra DuPont e i propri partner della catena del valore, che si traduce in uno scambio di informazioni in tempo reale in tutte le fasi di progettazione e sviluppo,” aggiunge Craig Norrey.

Tra le innovazioni presentate da DuPont a Fakuma 2014, ci saranno i nuovi materiali e le tecnologie d’avanguardia che mirano a ridurre significativamente il peso nel settore dell’automobile senza compromessi sulle prestazioni e la sostenibilità.

Per i produttori di automobili, la leggerezza è uno dei fattori più importanti per la riduzione delle emissioni di CO2. Alleggerire un veicolo di 110 chilogrammi significa ridurre le emissioni di CO2 di circa 10 grammi al chilometro, e questo risultato molto positivo si può ottenere grazie all’introduzione della plastica al posto del metallo.

L’approccio collaborativo di DuPont va oltre il semplice sviluppo di resine e fornisce soluzioni integrate ed economicamente vantaggiose alle sfide sulla leggerezza nel settore automobile e sulla conformità alle varie legislazioni sulle emissioni. Alcuni buoni esempi di tale approccio sono rappresentati dai tubi rigidi e flessibili realizzati con Zytel® PA66 rinforzato con fibra di vetro, progettati per la tecnologia ad iniezione d’acqua (WIT) e con la poliammide a catena lunga DuPont™Zytel® (LCPA). Entrambe le soluzioni offrono ottime proprietà di trasformazione mediante estrusione ed iniezione combinate a una resistenza a lungo termine contro la miscela aggressiva acqua/glicole , al sale per uso stradale , con elevate pressioni e temperature da -40 gradi C a 125 gradi C.

Per il settore elettrico ed elettronico, DuPont offre un’ampia gamma di tecnopolimeri riciclabili in sostituzione dei materiali termoindurenti per applicazioni quali carcasse, scatole, prese e interruttori. Il portfolio della gamma di tecnopolimeri privi di alogeni prodotti da DuPont è in continua evoluzione per rispondere a norme più severe in termini di sostenibilità, salute e sicurezza.

Il nuovo nylon 66 ritardante di fiamma Zytel® FR95G25V0NH privo di alogeni di DuPont offre un migliore invecchiamento termico , un RTI (Relative Temperature Index) elettrico di 160 gradi C secondo la certificazione UL746 ed uno dei migliori CTI (Comparative Tracking Index) disponibili nell’industria, con elevati valori di autoestinguenza a spessori molto bassi ed eccellente finitura superficiale. Il materiale offre una migliore produttività dato che è molto fluido e riduce i depositi degli stampi. Il suo valore RTI è il più elevato tra i materiali del nostro portfolio Performance Polymers e nel mercato delle poliammidi.

Inoltre, DuPont ha recentemente lanciato il primo Rynite® FR533NH privo di alogeni1 che combina migliori prestazioni di invecchiamento termico (RTI meccanico di 160 gradi C secondo la certificazione UL746) e buone proprietà elettriche con un CTI di 325 V. La resina fornisce staordinari vantaggi in termini di infiammabilità, con una resistenza fino a 775 gradi C (UL V0 a 0,4 mm) secondo la prova di sensibilità all’accensione (GWIT).
Inoltre, il tema della sicurezza dei consumatori acquisice un’importanza sempre maggiore e i clienti richiedono all’azienda di collaborare con loro allo sviluppo di applicazioni che rispondano alle crescenti esigenze nel campo della sicurezza.

DuPont continua ad ampliare le sue gamme di prodotti “Special Control” (SC) e “Premium Control” (PC) che rispondono entrambe a severi standard di produzione e controllo per l’industria sanitaria. Queste tipologie sono rappresentate dalle famiglie di prodotti DuPont™ Crastin® PBT, l’acetale Delrin®, Hytrel® TPC-ET e Zytel® PA. I prodotti SC e PC sono conformi agli standard USP Classe VI e ISO 10993-5 e -11, sono prodotti secondo le buonepratiche di lavorazione di materiali (GMT, Good Manufacturing Practice), forniscono dati sulla sterilizzazione, sono conformi alle norme europee e della FDA sul contatto con gli alimenti (con pochissime eccezioni), e sono disponibili in tutto il mondo.

DuPont è stata la prima società a lanciare un portfolio di polimeri ‘FG’, adatti al contatto con i cibi (conformi alle norme europee e a quelle della FDA) che, non solo sono realizzati con materie prime conformi alle linee guida principali, ma sono anche prodotti nei nostri siti secondo le buone pratiche di lavorazione dei materiali e in cui vengono eseguiti specifici controlli.

Queste tipologie sono rappresentate dalle famiglie di prodotti DuPont™ Crastin® PBT, l’acetale Delrin®, Hytrel® TPC-ET e Zytel® PA e Sorona®EP.

Un buon esempio di come tale potenziale è determinante nell’industria alimentare è rappresentato dalla resina acetalica DuPont™ Delrin® FG400MTD, rilevabile dalle apparecchiature di individuazione del metallo, approvata per il contatto con gli alimenti e utilizzata per numerose applicazioni dove la sicurezza alimentare è di primaria importanza.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here