Delcam presenta PowerMILL 2016

FIG.DELCAM OKAlla EMO di Milano Delcam ha lanciato la versione 2016 del sistema CAM PowerMILL, software di programmazione per la lavorazione a cinque assi ed alta velocità. La principale novità in PowerMILL 2016 è la capacità di specchiare interi progetti di lavorazione in un’unica operazione e di mantenere automaticamente le caratteristiche di lavorazione, come ad esempio la concordanza o discordanza di un percorso utensile. Nelle versioni precedenti la specchiatura era possibile solo per singolo percorso utensile. La specchiatura automatica consente un notevole risparmio di tempo ogni volta che è necessaria la versione destra e sinistra di una parte o di uno stampo. E’ anche più veloce programmare la lavorazione di oggetti simmetrici. Per garantire che il mirroring venga eseguito come previsto, la nuova opzione può essere supportata dalla capacità, introdotta in PowerMILL 2015 R2, di verificare l’intero progetto sul fronte delle macchine utensili, ed evitare ad esempio le collisioni. La capacità di simulare i movimenti delle macchine utensili nella fase del cambio utensile, introdotta con PowerMILL 2015 R2, è stata ulteriormente migliorata nella versione 2016, consentendo la simulazione dei cambi utensile più complessi, in particolare quelli che coinvolgono un meccanismo a carosello. Tra i miglioramenti alla simulazione di PowerMILL 2016 ci sono una nuova interfaccia per visualizzare la posizione della punta dell’utensile durante la simulazione, come nuove opzioni di shading che renderanno più intuibile l’interfaccia grafica della simulazione. Il lavoro di sviluppo del team Delcam si è concentrato anche sui moduli opzionali di PowerMILL. In particolare, sono state sviluppate una nuova strategia più efficiente per la lavorazione di singole palette per il modulo Blades, Blisk & Impellors ed un’opzione per la lavorazione a Z costante nel modulo dedicato alla lavorazione di nervature negli stampi.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here