D.Electron e le nuove frontiere dei Controlli Numerici Z32

Foto 13 OKIn un mercato delle Macchine Utensili sempre più alla ricerca di prestazioni estreme verso l’alto a costi in caduta libera, lo sviluppo dei controlli numerici si sta evolvendo di conseguenza privilegiando l’uso di componenti del mondo PC, l’integrazione degli azionamenti nel CNC, lo sviluppo di nuovi algoritmi di controllo del movimento che consentano lavorazioni in alta velocità anche a macchine con strutture più leggere ed economiche, nonché l’uso di ambienti di sviluppo software standard PC. Tra le realtà che hanno saputo individuare nuove strade in questa direzione si segnala la D.Electron, in prima linea verso il cambiamento. L’uso di componenti PC per l’azienda risale infatti al 1991 con il primo CNC Z32 D.Electron su base PC tempo reale, fino ad arrivare a oggi col nuovo sistema operativo FlorenZ (Linux based) proprietario D.Electron. Sempre in quest’ottica si segnalano scelte progettuali quali: la concentrazione in un solo PC sotto FlorenZ della interfaccia utente e del CNC tempo reale e la nuova serie di azionamenti ( 5 – 200A diretti in rete 400Vac) con tecnologia Z-Star2, evoluzione del consolidato bus di campo a fibra ottica sviluppato dalla D.Electron, che concentra tutti i calcoli nel solo processore del PC e che consente con semplicità algoritmi complessi di controllo del movimento quasi impossibili con altre architetture. Gli algoritmi adattivi di controllo per alta velocità impiegati, consentono ottime prestazioni, sia con le tradizionali macchine con trasmissione a vite sia con macchine molto spinte a motori lineari o torque. L’interfaccia utente Z-Flash, sviluppata sotto Windows e trasportata sotto sistema operativo FlorenZ (Linux based), semplifica la programmazione utente e integra il pieno uso della rete, compresa Internet.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here