D.Electron e Ferremi Leonino: Cnc per stampisti, spazio alla continuità

Il Cnc D.Electron Z32 è disponibile con la funzione “Stampi”, attraverso la quale è possibile eseguire il part program del controllo Selca in modo diretto, senza alcuna operazione di conversione. Console completa di terminale touch-screen 15”, pulsantiera alfanumerica e pulsantiera macchina. A video un esempio di programmazione di profilo piano-profilo sezione.

Progettazione e produzione di stampi per pressofusione e tranciatura, e produzione e vendita maniglie di design. Sono queste le due attività che oggi la Ferremi Leonino svolge presso la propria sede di Sabbio Chiese (BS), ovvero dal 1995, da quando l’attuale titolare, Luciano Frascio lascia l’azienda di famiglia e rileva una piccola officina meccanica. Appunto la Ferremi Leonino.

«Il ramo aziendale che si occupa di stampi – spiega Frascio – è in grado di progettare e produrre stampi per pressofusione di ottone, alluminio e zama, stampi di forgiatura, di tranciatura e imbutitura, oltre che stampi di resinatura, tranciabava per getti di alluminio e forgiati».

L’azienda si occupa anche della realizzazione di attrezzature per la produzione, lavorazioni meccaniche in genere e campionature o serie molto limitate. Il parco macchine è costituito da centri di lavoro verticali Cnc, torni a Cnc, fresatrici a Cnc, impianti di elettroerosione (a filo e a tuffo sempre a Cnc), rettificatrici tangenziali, a cui si aggiunge un piccolo reparto con due forni utilizzati per i trattamenti termici e una serie di attrezzature utilizzate per il controllo dei pezzi trattati. Tra queste anche due macchine equipaggiate di Cnc forniti dalla toscana D.Electron.

Stampa a passo per produzione placche in acciai inox progettato e realizzato da Ferremi Leonino.

Funzione “stampi” ed esperienza in sinergia
«Già da molti anni – sottolinea Frascio – utilizziamo un tornio Comev equipaggiato con una delle prime versioni di Cnc Z32, oltre ad altre macchine meno recenti gestite con il noto Cnc Selca. Motivo per cui, per non rischiare di sperdere un’ormai consolidata esperienza con questi sistemi, nel momento in cui abbiamo deciso di acquistare una nuova macchina, abbiamo dapprima cercato quali fossero i costruttori che offrivano la possibilità di installare un controllo D.Electron».

Una necessità che avrebbe permesso all’azienda di dare continuità operativa, senza dover stravolgere abitudini di programmazione e gestione delle lavorazioni, salvaguardare e favorire al tempo stesso l’esperienza degli addetti a bordo macchina. Nel 2015 la Ferremi Leonino, dopo aver valutato quanto disponibile sul mercato, decide per l’acquisto di un centro di lavoro Eurotech Aerre CL 70150.

Centro di lavoro Eurotech Aerre CL 70150 acquisito da Ferremi Leonino equipaggiato con Cnc D. Electron Z32.

«Una macchina – aggiunge Frascio – che ha consentito di sfruttare la consolidata programmazione Selca, aumentare e migliorare ulteriormente la nostra capacità produttiva grazie al piano di lavoro da 1.700×700 mm, corse assi X, Y e Z rispettivamente da 1.500, 700 e 700 mm e un avanzamento in rapido fino a 36.000 mm/min». L’adozione del centro di lavoro con Cnc D.Electron Z32 ha permesso all’azienda bresciana di mantenere il proprio know-how. Ormai da diversi anni, infatti, lo Z32 è disponibile con la funzione “Stampi”, attraverso la quale è possibile eseguire, in modo diretto e immediato il part program del controllo Selca, senza alcuna operazione di conversione. Ciò significa che chi lavora sul nuovo controllo con questa opzione, è come se lavorasse direttamente sul controllo Selca, cioè con lo stesso linguaggio di programmazione, uguali comandi, funzionalità, identica interfaccia. Con vantaggi determinanti per gli operatori di bordo macchina: chi è abituato a utilizzare Selca non deve più cambiare il proprio modo di lavorare, può mantenere inalterata l’esperienza maturata negli anni sul controllo Selca ed evitare di dover imparare nuovi linguaggi di programmazione con lunghi e onerosi corsi di formazione.

«Installato il centro di lavoro e settato il controllo – aggiunge Frascio – abbiamo continuato a programmare con gli stessi part program inseriti nella “libreria” di officina, senza aggiungere alcuna riga di programma, senza dover effettuare operazioni di conversione. Col valore aggiunto di poter beneficiare di funzioni aggiornate e innovative quali, per esempio, le prestazioni di alta velocità nella lavorazione da Cad/Cam».

Matrice per supporto specchio retrovisore.

Aperto e al servizio della produttività, per valorizzare la maestria e la creatività delle imprese di casa nostra
Principale peculiarità del Cnc Z32 è la sua distintiva filosofia di essere un sistema aperto; un sistema standard dotato di un’ampia gamma di funzioni CN che possono essere adattate alle varie esigenze applicative tramite personalizzazioni del front-end e, alla macchina, attraverso il potente Plc integrato. Z32 combina, in un’unica soluzione interamente digitale, sia il sistema CN, sia gli azionamenti integrati. Più in generale, a seconda della macchina su cui è installato, il Cnc, basato su Pc e sistema operativo Linux (denominato FlorenZ), è in grado di pilotare fino a 32 assi digitali e 16 analogici distribuiti su 6 processi di interpolazione.

Prototipo di maniglia ricavato da blocco in ottone.

«Scegliere un altro tipo di controllo – rileva lo stesso Frascio – avrebbe significato per la nostra azienda un grosso dispendio in termini di risorse, in termini di tempo per la formazione. L’esperienza acquisita è un grande patrimonio al quale non volevamo rinunciare. L’approfondita conoscenza di Selca ci permette di affrontare al meglio le sfide imposte dal mercato. Le prestazioni del nuovo Cnc Z32 migliorano le nostre potenzialità, conferendoci maggiore flessibilità». La produzione della Ferremi Leonino è destinata per circa il 60% oltre confine (soprattutto per quanto concerne gli stampi di tranciatura, imbutitura, e per gli stampi da resinatura); una percentuale export rimasta invariata nel tempo. «Stampi di una certa complessità – conclude Frascio – circa fino a 1.000×1.000 mm, ai quali si affiancano produzioni speciali di maniglieria, che bene si abbinano con le lavorazioni a controllo numerico di fresatura e tornitura».

Alla progettazione e produzione stampi, la bresciana Ferremi Leonino affianca anche attività di produzione di maniglieria di alto design.

L’azienda in pillole
Nel 1945, ispirato da una profonda passione per la tecnologia, Ferremi Leone fonda la Ferremi Leonino, azienda a conduzione famigliare orientata alla progettazione e costruzione di stampi per pressofusione. Lo spirito innovatore permetterà, con grande impegno, di iniziare a operare in tutte le frontiere del settore: dagli stampi di forgiatura fino a quelli di tranciatura passando per la costruzione di particolari a disegno in qualsiasi materiale. All’inizio degli anni ‘90, forte dell’esperienza tecnica maturata nella costruzione degli stampi, l’azienda viene rilevata da Luciano Frascio il quale, prosegue l’attività integrando anche la progettazione, produzione e vendita di maniglie di design. Coadiuvato dal figlio Francesco e da un gruppo di dipendenti motivato e qualificato, nel 2011 si trasferisce nell’attuale sede di Sabbio Chiese, che permette oggi all’azienda di operare con un più ampio parco macchine.

Un partner italiano per lo stampista
Nata quarant’anni fa intorno a un nucleo iniziale di tecnici già esperti nel settore dell’automazione industriale per macchine utensili, D.Electron è specializzata nella realizzazione di controlli numerici per macchine utensili. Nella propria sede a Firenze, a due passi dal centro storico, l’azienda ha modificato nel tempo la propria area di business fino alla presentazione, avvenuta all’inizio degli anni 80, del controllo numerico Z16, primo controllo a marchio DE-Sistemi, poi confluita in D.Electron. Da quegli anni non ha cessato il proprio sviluppo e la ricerca di nuove tecnologie: passando attraverso vari sistemi operativi (Dos, Windows, Linux), studiando sistemi di comunicazione affidabili (bus in fibra ottica), sviluppando drive digitali con capacità di autotuning e smorzamento delle risonanze macchina, adottando nuove tecnologie informatiche (touch-screen, internet teleservice). Oggi D.Electron produce pacchetti Cnc completi per macchine utensili interpolanti, come quelli adottati anche dalla Ferremi Leonino. Tra questi spicca il prodotto principe della gamma, lo Z32, controllo numerico multicanale basato su PC con capacità di gestione fino a 32 assi controllati con drive proprietari, che permette un approccio immediato dell’operatore grazie al software conversazionale costantemente sviluppato dai tecnici D.Electron seguendo le esigenze di lavoro dei propri clienti. È proprio l’attenzione ai clienti che ha permesso di sviluppare prestazioni, che oggi verrebbero chiamate “Industria 4.0”, più di 15 anni fa, come per esempio la teleassistenza (presente come standard su tutti i controlli numerici D.Electron), la capacità di operare tramite rete, l’invio di notifiche attraverso email da parte del controllo numerico, la simulazione del Cnc da poter effettuare in ufficio, con il calcolo esatto del tempo che la macchina impiegherà a eseguire una lavorazione.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here